dallo speciale Nutrizione33

apr82021

Clinica

Prevenzione cardiovascolare, la genetica influenza l’effetto degli omega-3. Ecco come

Secondo uno studio pubblicato su PLOS Genetics, l'assunzione di acidi grassi omega-3 contenuti nell'olio di pesce fornisce benefici per la salute cardiovascolare solo se si possiede il giusto corredo genetico. «Sappiamo da alcuni decenni che un livello...
transparent

apr82021

Clinica

Pressione sanguigna, digiunare prima di cambiare dieta può avere un effetto importante

L'effetto positivo che si ottiene sulla pressione sanguigna passando a una dieta sana si intensifica se al cambio di alimentazione si fa precedere un digiuno, secondo uno studio pubblicato su Nature Communications e diretto da András Maifeld , della...
transparent

apr82021

Clinica

Mangiare fuori di frequente aumenta il rischio di morte prematura

Il frequente consumo di pasti fuori casa si associa a un aumento delle probabilità di morte per tutte le cause secondo uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. «Mangiare fuori è un'attività popolare...
transparent

apr82021

Clinica

Negli adulti di mezza età un maggiore consumo proteico non aumenta la forza muscolare

Da un articolo pubblicato sull'American Journal of Physiology: Endocrinology and Metabolism non emergono conferme che un programma dietetico iperproteico in un gruppo di 50 adulti di mezza età sia in grado di aumentare la forza o la massa muscolare...
transparent

mar252021

Clinica

Dieta mediterranea per la perdita di peso, i benefici si estendono anche all’ambiente familiare

Secondo uno studio pubblicato su International Journal of Obesity, quando un paziente segue un trattamento intensivo per la perdita di peso , anche i conviventi riescono a beneficiarne. In particolare, i ricercatori si sono concentrati su 148 parenti...
transparent

mar252021

Pianeta Farmaco

Binge Eating Disorder, allo studio possibile farmaco per prevenire il disturbo

Si chiama oleoiletanolamide la molecola che potrebbe prevenire e contrastare il disturbo da alimentazione incontrollata, il Binge Eating Disorder (BED). «Nel nostro laboratorio del Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia della Sapienza da molti anni...
transparent

mar252021

Clinica

La dieta della gestante può influenzare il peso della prole

Uno studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition suggerisce che la dieta della gestante può avere un impatto a lungo termine sul peso del bambino. Spiega la coautrice Carmen Monthé-Drèze , neonatologa della Newborn...
transparent

mar252021

Clinica

Il rischio di ictus si riduce con una sana alimentazione vegetariana

Un' alimentazione vegetariana può ridurre il rischio di ictus , secondo uno studio pubblicato su Neurology che ha analizzato i dati di tre grandi coorti americane. Due, lo studio sulla salute degli infermieri (NHS) e l'NHS II, includevano solo...
transparent

mar102021

Clinica

Alto consumo di fruttosio, un potenziale rischio per il sistema immunitario

Un'alimentazione ricca in fruttosio rischia di danneggiare il sistema immunitario. A suggerirlo è un recente studio pubblicato su Nature Comunications. «Il nostro studio è importante poiché ci fa fare un passo in avanti nella comprensione...
transparent

mar102021

Clinica

Due porzioni di frutta e tre di verdura al giorno allungano la vita

Secondo uno studio pubblicato su Circulation mangiare cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura , di cui due di frutta e tre di verdura, potrebbe essere la migliore ricetta per una vita più lunga. «Società scientifiche come l'American...
transparent

mar102021

Clinica

Obesità, nuovi dati a favore dell’uso di semaglutide

Uno studio di fase 3 mostra che in persone obese o in sovrappeso la somministrazione sottocutanea di semaglutide una volta a settimana, aggiunta a una terapia comportamentale intensa e a una dieta ipocalorica iniziale, ha indotto nell'arco di 68 settimane...
transparent

mar102021

Clinica

Emergenza climatica, mangiare sano influenza l’emissione di gas serra. Ecco come

Le linee guida per una dieta sana differiscono nei vari paesi del mondo e con loro varia anche l' emissione di anidride carbonica (CO2) e altri gas serra. Gli Stati Uniti, per esempio, hanno una produzione di gas serra significativamente maggiore dell'India,...
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>