dallo speciale Nutrizione33

mag272022

Clinica

Covid-19, ecco come lo stato nutrizionale influisce sulle infezioni gravi

Garantire un ottimale stato di nutrizione resta un'utile strategia nel supportare e preservare un'efficace risposta immunitaria in grado di proteggere l'organismo dalle infezioni. Ecco le conclusioni di uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients che...
transparent

mag272022

Ricerca

Carenza di zinco, scoperto un meccanismo che spiega come entra nelle cellule

Il primo "chaperone" dello zinco, ovvero una proteina che inserisce lo zinco in altre proteine "clienti", denominato ZNG1 (zinco attivatore di metalloproteine GTPasi regolato 1), è stato descritto in uno studio pubblicato su Cell. L'Organizzazione...
transparent

mag272022

Ricerca

Microbioma intestinale, meno resistenza agli antibiotici con abbondanza di fibre nella dieta

Gli adulti sani che seguono una dieta diversificata che comprenda almeno dagli otto ai 10 grammi di fibra solubile al giorno hanno un microbioma intestinale meno resistente agli antibiotici, secondo uno studio pubblicato su mBio. «La resistenza agli antibiotici...
transparent

mag132022

Politica e Sanità

Alimentazione, un’app per una dieta salutare con basi scientifiche. Ecco di cosa si tratta

Si chiama eNutri l'app sviluppata dai ricercatori in nutrizione umana e ingegneria biomedica dell'Università di Reading Regno Unito, che secondo uno studio pubblicato sul Journal of Medical Internet Research aiuta le persone ad alimentarsi in modo...
transparent

mag132022

Clinica

Le fibre alimentari non sono tutte uguali. Come cambiano gli effetti

Gli effetti delle fibre alimentari sulla salute cambiano da persona e persona e in base al tipo di fibra. È quanto suggerisce uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Stanford School of Medicine in California. «A livello di popolazione, le...
transparent

mag132022

Clinica

L’alimentazione vegetariana nei bambini è possibile ma deve essere ben pianificata

In uno studio canadese, i bambini che seguivano un'alimentazione vegetariana non presentavano differenze rispetto a quelli che mangiavano anche la carne per quanto riguarda la crescita o le misure biochimiche della nutrizione. Allo stesso tempo però...
transparent

mag132022

Clinica

Saggezza nutrizionale, uno studio scopre una nuova caratteristica degli esseri umani

Uno studio appena pubblicato sulla rivista Appetite fa luce su ciò che promuove le preferenze alimentari delle persone, dimostrando che le scelte non solo possono essere più sagge di quanto si pensi, ma che vengono condizionate non tanto...
transparent

apr222022

Clinica

Malattie cardiovascolari, ecco quali fibre riducono il rischio. Il punto di Jama

Il consumo di fibre derivate dai cereali ma non da frutta e verdura, si associa a una minore incidenza di malattie cardiovascolari (CVD), secondo uno studio pubblicato su JAMA Network Open firmato dai ricercatori della Columbia University Mailman School...
transparent

apr222022

Clinica

Scompenso cardiaco, diminuire il consumo di sale migliora la qualità di vita

Ridurre il sodio nella propria alimentazione non diminuisce le visite al pronto soccorso, i ricoveri in ospedale o i decessi delle persone con scompenso cardiaco. Eppure, pare che un minor consumo di sodio migliori la qualità di vita dei pazienti....
transparent

apr222022

Clinica

Insufficienza renale, brevettato un formaggio per chi ne soffre

Anche i pazienti con insufficienza renale o in dialisi avranno la possibilità di mangiare formaggio, un alimento che di norma devono evitare. Un traguardo reso possibile grazie alla tecnologia FriP, un metodo di produzione del formaggio brevettato...
transparent

apr222022

Clinica

Mangiare un avocado alla settimana riduce il rischio di malattie cardiache

Uno studio appena pubblicato sul Journal of the American Heart Association rileva che il consumo di almeno due porzioni di avocado a settimana si associa a una significativa riduzione del rischio di malattie cardiovascolari. «Questo studio si aggiunge...
transparent

apr82022

Clinica

Un consumo moderato di alcol fa bene al cuore? I dubbi da un’analisi osservazionale

Un'analisi osservazionale pubblicata su JAMA Network Open mette in dubbio la teoria che un consumo moderato di alcol faccia bene al cuore. Allo studio hanno preso parte 371.463 adulti di età media di 57 anni con un consumo medio di alcol di 9,2...
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi