dallo speciale Nutrizione33

gen152020

Clinica

Psicobiotici, i probiotici che aiutano il sonno e migliorano l’umore

Da uno studio pubblicato su Frontiers in Behavioral Neuroscience, svolto dai ricercatori dell'Università del Colorado in collaborazione con i colleghi della School Medicine della Università di California e del Mead Johnson Nutrition di Evansville,...
transparent

gen152020

Clinica

La dieta influisce rapidamente sulla motilità degli spermatozoi

Sembra che la motilità degli spermatozoi possa essere modificata dalla dieta e che questo avvenga rapidamente. «Vediamo che la dieta influenza la motilità degli spermatozoi e possiamo collegare i cambiamenti a molecole specifiche. Il nostro...
transparent

gen152020

Clinica

Il digiuno intermittente come parte di uno stile di vita sano

Secondo i dati di una review pubblicata su New England Journal of Medicine, il digiuno intermittente può apportare diversi benefici alla salute, nonostante i meccanismi non siano del tutto chiari. Lo studio esamina dati ottenuti sull'uomo e sugli...
transparent

gen152020

Clinica

Obesità, nell’infanzia il consumo di latte intero si associa a una riduzione del rischio

Una revisione sistematica con metanalisi svolta dai ricercatori dell'Ospedale Unity Health di St. Michael a Toronto suggerisce che nella fascia di età tra 1 e 18 anni bere latte intero riduce del 40% le probabilità di essere obesi o sovrappeso...
transparent

dic122019

Clinica

I probiotici agiscono sulla funzionalità intestinale stimolando l’immunità naturale

Già all'inizio del secolo scorso il premio Nobel Ilya Metchnikoff nei suoi trattati "La natura dell'uomo" e "Il prolungamento della vita", ipotizzava la presenza di un'associazione tra stato di salute dell'intestino e processo di invecchiamento....
transparent

dic122019

Clinica

Esserre Pharma avvia digital transformation. Innovazione al centro

Esserre Pharma, azienda italiana impegnata nel settore nutraceutico, avvia un percorso di digital transformation per lanciare sul mercato una nuova figura professionale a supporto degli specialisti della nutrizione, e aprire nuove sfide e opportunità....
transparent

dic112019

Clinica

Un elevato consumo di prodotti lattiero-caseari si associa a un aumento del rischio di mortalità

I dati di tre grandi studi di coorte non supportano un'associazione inversa tra mortalità ed elevato consumo di latte e latticini, secondo le conclusioni di uno studio pubblicato su BMJ, primo autore Ming Ding del Dipartimento di nutrizione alla...
transparent

dic112019

Clinica

I composti del luppolo cambiano il microbioma e migliorano la sindrome metabolica

In un nuovo studio, un gruppo di ricerca della Oregon State University negli Stati Uniti suggerisce che i composti derivanti dal luppolo potrebbero combattere la sindrome metabolica. E lo farebbero attraverso il cambiamento del microbioma intestinale...
transparent

dic112019

Clinica

Sindrome metabolica, benefici dall’assunzione di cibo entro precisi limiti di tempo

Il time-restricted eating (TRE), ovvero mangiare in un intervallo di tempo limitato, potrebbe portare benefici alle persone con sindrome metabolica. In uno studio pilota pubblicato su Cell Metabolism si mostra come pazienti che per 3 mesi hanno limitato...
transparent

nov202019

Clinica

Uno spuntino a base di mandorle per gestire il proprio peso. Ecco lo studio

La 13a conferenza europea sulla nutrizione tenutasi dalla Federazione delle società europee per la nutrizione (FENS 2019) ha ospitato un symposium promosso da Almond Board of California dal titolo "Comprensione e gestione della sazietà:...
transparent

nov202019

Clinica

L’assunzione di Lactobacillus casei Shirota riduce i sintomi della stipsi

Nei pazienti con stipsi l'assunzione di Lactobacillus casei Shirota (LcS) aumenta in modo significativo non solo la frequenza di evacuazioni (da 4,81 a 7,81 volte alla settimana), ma anche la consistenza delle feci e i sintomi correlati alla stipsi....
transparent

nov202019

Clinica

L’alimentazione “verde” si associa a una riduzione del rischio di cancro prostatico

Le diete a base vegetale si associano a un rischio ridotto di cancro alla prostata (PC), mentre quelle a base animale, in particolare se contengono prodotti lattiero-caseari, ne aumentano le probabilità, secondo una metanalisi appena pubblicata...
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community