dallo speciale Nutrizione33

nov252022

Clinica

Obesità, il consumo di alimenti trasformati e raffinati aumenta il rischio

La conferma che gli alimenti trasformati e raffinati sono la causa principale di aumento dell'obesità nel mondo occidentale viene da uno studio sulle abitudini alimentari di 9.341 australiani pubblicato su Obesity e firmato dai ricercatori del...
transparent

nov252022

Clinica

Neonati pretermine, l’integrazione nutrizionale con carnitina migliora lo sviluppo postnatale

Nei neonati molto pretermine (VPT), la somministrazione di adeguate quantità di carnitina durante il ricovero si associa a una migliore crescita post-natale ea maggiori dimensioni cerebrali, secondo quanto conclude uno studio pubblicato sulla rivista...
transparent

nov252022

Clinica

La nicotinamide riboside potrebbe causare cancro e metastasi cerebrali

Da uno studio pubblicato su Biosensors and Bioelectronics e coordinato da Elena Goun , professore associato di chimica all'Università del Missouri, emerge che elevati livelli di nicotinamide riboside (NR) potrebbero non solo aumentare il rischio...
transparent

nov252022

Clinica

Associare i probiotici agli antibiotici riduce i danni al microbioma intestinale

Una revisione sistematica pubblicata sul Journal of Medical Microbiology, la prima nel suo genere, suggerisce che l'assunzione di probiotici insieme agli antibiotici può proteggere dalle ripercussioni negative del trattamento antibiotico sul microbioma...
transparent

nov112022

Clinica

Limitare i cibi ultraprocessati potrebbe evitare molti decessi

In Brasile l'elevato consumo di cibi ultraprocessati si associa a oltre il 10% di decessi prematuri per tutte le cause ed evitabili, nonostante in questo paese l'uso di questi prodotti sia nettamente inferiore a quello osservato in paesi ad alto reddito....
transparent

nov112022

Clinica

Alimentazione dei bambini, ecco le raccomandazioni dei medici che le madri ricordano di più

Un gruppo di ricerca del Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta ha analizzato in un recente studio i ricordi di un gruppo di madri di bambini piccoli in merito alle raccomandazioni sull'alimentazione ricevute da parte del professionista...
transparent

nov112022

Clinica

Obesità infantile, il consumo materno di alimenti ultra-elaborati influisce sulla salute dei figli. Ecco come

Secondo una nuova ricerca, il consumo di alimenti ultra-lavorati da parte di una madre sembra essere correlato a un aumento del rischio di sovrappeso oobesitànei suoi figli. Le cosiddette "Western diets" includono spesso cibi ultra-elaborati -...
transparent

nov112022

Clinica

Inulina e infiammazione, un nuovo studio porta alla luce possibili risposte simil-allergiche

L'inulina può promuovere un tipo di infiammazione simil-allergica nei polmoni, nell'intestino e in altre parti del corpo, secondo uno studio pubblicato su Nature. «Piccole quantità di inulina sono presenti in frutta e verdura, come banane,...
transparent

nov112022

Clinica

Chi vuole dimagrire spesso sopravvaluta la qualità della dieta che segue

La maggior parte degli adulti che cercano di perdere peso sopravvaluta la salubrità della propria dieta, secondo una ricerca preliminare presentata alle sessioni scientifiche dell'American Heart Association 2022. «Abbiamo scoperto che potrebbe...
transparent

ott282022

Clinica

Nessuna associazione tra dieta mediterranea e ridotto rischio di demenza. Lo studio

Nonostante numerosi studi abbiano indicato che una dieta sana può ridurre il rischio di demenza, un gruppo di ricercatori dell'Università di Lund in Svezia, prima autrice Isabelle Glans , neurologa specialista nello studio del morbo di...
transparent

ott282022

Clinica

Il consumo di alcol influisce sugli esiti dei trattamenti per la fertilità

Secondo uno studio condotto da ricercatori della Huazhong University of Science and Technology di Whuan, in Cina, il consumo di alcol si associa a una diminuzione dei tassi di gravidanza e di natalità in seguito a fecondazione in vitro (IVF) e...
transparent

ott282022

Clinica

I neonati sono nutriti con formule a basso contenuto di lattosio o ipoallergenico anche se non necessario

Secondo quanto emerge da uno studio pubblicato su Clinical & Experimental Allergy, negli Stati Uniti i neonati sono esposti a livelli inutilmente elevati di latte artificiale ipoallergenico e carboidrati diversi dal lattosio, il che potrebbe rappresentare...
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi