Diritto Sanitario

mar52014

No al riconoscimento automatico del titolo di massofisioterapista

Il fatto
La domanda è stata respinta dal Tribunale di Napoli, con decisione che la Corte di Appello ha confermato. Il giudice dell'appello ha richiamato la normativa relativa all'esercizio della professione di fisioterapista, con la previsione nel D.M. del 27 luglio 2000 della equipollenza al diploma universitario del titolo conseguente al corso triennale di formazione specifica di cui alla legge n.403/1971. Il mancato possesso da parte del lavoratore del richiesto titolo di studio, necessario per effetto della nuova normativa, rendeva il lavoratore permanentemente inidoneo alla esecuzione della prestazione lavorativa.

Profili giuridici
Il D.M. 27 luglio 2000, recante “Equipollenza di diplomi e di attestati al diploma universitario di fisioterapista, ai fini dell'esercizio professionale e dell'accesso alla formazione post-base” è stato, quindi, ritenuto esente da profili di illegittimità, prendendo lo stesso atto di una situazione di base contrassegnata dall'evidente disparità dei vari percorsi formativi, selezionando all'interno di essi quelli ritenuti in grado di fornire all'operatore una formazione di livello adeguato all'esercizio di una attività professionale altrimenti riservata a soggetti che abbiano conseguito il diploma di scuola media superiore ed abbiano positivamente frequentato un corso di laurea triennale.

[Avv. Ennio Grassini – www.dirittosanitario.net]


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community