Neoplasie della mammella

dic222010

Rm ottimizza screening ca mammario

Nelle donne ad alto rischio di cancro mammario, di età inferiore e superiore a 50 anni, lo screening effettuato con la risonanza magnetica si rivela superiore all'impiego di mammografia, ecografia e alla loro combinazione. Si tratta dei risultati finali...
transparent

dic222010

Attività fisica e cancro della mammella post-menopausa

Sono ben conosciuti i benefici dell’attività fisica nelle malattie cardiovascolari, ma ormai sempre maggiori evidenze estendono questi benefici ad altri tipi di rischio, tra cui quello del  cancro del seno nelle donne in menopausa. Tuttavia non è...
transparent

dic152010

Ca mammario linfonodo-negativo, adiuvanti meglio con docetaxel

Anche nel cancro mammario linfonodo-negativo ad alto rischio il regime Tac (docetaxel, doxorubicina e ciclofosfamide) si dimostra in grado di migliorare il tasso di sopravvivenza libera da malattia rispetto alla terapia adiuvante Fac (fluorouracile, doxorubicina...
transparent

dic32010

Cancro del seno, una mammografia all’anno se è familiare

Quasi 7 donne su 10 tra i 50 e 69 anni si sono sottoposte nel 2009 a uno screening per la prevenzione del tumore al seno con la mammografia. Una percentuale rimasta sostanzialmente stabile rispetto al 2007 e 2008 in Italia, come rileva il rapporto Passi...
transparent

set142010

Ansia e depressione da radioterapia per Ca mammario iniziale

Un intervento terapeutico può rendersi necessario al fine di ridurre l'ansia e la depressione che si sviluppano temporaneamente in corso di radioterapia nelle pazienti con cancro mammario allo stadio iniziale. Questo è particolarmente vero...
transparent

set72010

Sì alla chirurgia profilattica con mutazioni di Brca1 e 2

Nelle donne portatrici di mutazioni dei geni Brca1 e Brca2, la mastectomia profilattica si associa a una riduzione del rischio di cancro mammario. Nella stessa tipologia di pazienti la salpingo-ooforectomia riduce il rischio di cancro ovarico, prima diagnosi...
transparent

giu152010

Ca mammario, lieve aumento da terapia antipertensiva

Nelle pazienti in terapia antipertensiva a lungo termine (almeno cinque anni) si osserva un lieve aumento del rischio di cancro mammario invasivo: l'incremento del rischio però appare limitato alle donne più giovani e al tumore con stato...
transparent

giu72010

Cancro mammario, polimorfismi e fattori ambientali

Oncologia Non si hanno molte informazioni circa gli effetti combinati sull’incidenza del cancro mammario da parte dei polimorfismi di suscettibilità genetica a bassa penetranza e i fattori ambientali (rischio riproduttivo, ambientale e antropometrico)....
transparent

feb152010

Tamoxifene e paroxetina, relazioni pericolose

I due farmaci generano un'interazione che ha come conseguenza l'aumeto della mortalità nelle donne con tumore al seno in trattamento con tamoxifene. Esistono alternative che vanno valutate è stata rilevata una maggiore mortalità,...
transparent

gen192010

Ca mammario, tamoxifene più efficace con antracicline

In donne in postmenopausa affette da carcinoma mammario endocrino-responsivo e con linfonodi positivi un approccio terapeutico basato su chemioterapia Caf (ciclofosfamide, doxorubicina, fluorouracile) e tamoxifene risulterebbe più vantaggioso rispetto...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi