Mortalità

mar262007

ARDS: dannosa inalazione ossido nitrico

Pneumologia     La somministrazione di routine di ossido nitrico a pazienti con pneumopatie acute ed ARDS non migliora la sopravvivenza, e potrebbe di fatto causare disfunzioni renali. L’ossido nitrico è un vasodilatatore polmonare...
transparent

mar42007

Tumore colorettale: nuovo indice predice mortalità dopo chirurgia

Oncologia Un nuovo sistema predittivo per la mortalità a seguito di un intervento chirurgico per tumore colorettale, progettato appositamente per questi pazienti, risulta più accurato dei sistemi basati sui pazienti di chirurgia generale che...
transparent

feb212007

Cardiopatie: indice di rischio basato sulle conte cellulari ematiche predice mortalità

Epidemiologia E’ stato sviluppato e convalidato un indice di rischio di mortalità basato su sei elementi della conta cellulare ematica completa per i pazienti con rischio cardiaco complessivo moderatamente elevato. La conta completa delle cellule...
transparent

feb72007

Test in quattro punti prevede frattura d’anca e mortalità nelle donne anziane

Il test FRAMO, composto da quattro regole predittive, può determinare il rischio di frattura d’anca e di mortalità nelle donne anziane. Le fratture d’anca sono molto frequenti fra le pazienti anziane, e si tratta di un evento che...
transparent

feb72007

Dializzati in aumento fra gli anziani

In base ad un’indagine svolta negli USA, i dializzati ottuagenari e nonuagenari sono aumentati in modo sostanziale negli ultimi 10 anni, ma la metà di questi pazienti va incontro a decesso entro un anno dall’inizio della dialisi, con un...
transparent

gen302007

Diabete: autofluorescenza cutanea predice mortalità cardiaca

L’autofluorescenza cutanea, un marcatore di prodotti terminali di glicazione avanzata (AGE), è fortemente predittiva della mortalità cardiaca nei pazienti con diabete. Era stato precedentemente dimostrato che questa tecnica è in...
transparent

gen222007

Cardiopatie congenite connesse ai maggiori costi neonatali

I difetti neonatali sono la prima causa di ricoveri pediatrici e spese mediche, e sono responsabili del 20 percento di tutti i decessi neonatali. Difetti neonatali quali ipoplasia del cuore sinistro possono implicare diversi interventi chirurgici richiedenti...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community