Mortalità

mar182013

Attività fisica regolare, meno morti per Cvd, e non solo

Svolgere attività fisica in modo regolare e continuativo durante la vita riduce la mortalità per tutte le cause, in particolare quella dovuta a malattie cardiovascolari (Cvd). Non è una novità che l’esercizio fisico giovi alla salute, riducendo il rischio...
transparent

feb212013

Cancro infantile: la normativa frena la ricerca

Le sempre più severe normative cui è soggetta la ricerca e l’insufficiente sviluppo di nuovi farmaci rischiano di bloccare i miglioramenti nella sopravvivenza dal cancro infantile ottenuti negli ultimi 50 anni. A lanciare l’allarme, dalle pagine della...
transparent

dic172012

Rapporto Oecd, negli ospedali italiani mortalità post-infarto sotto media Ocse

Il tasso di mortalità intraospedaliera dopo un infarto acuto del miocardio (Ima) o un ictus, in Italia, è inferiore alla media Ocse (Organizzazione per la Cooperazione Economica e per lo Sviluppo) dove, a livello generale, si registra un miglioramento...
transparent

dic132012

Procura Milano, archiviato il 70% delle colpe mediche

Il 70% delle cosiddette “colpe mediche” denunciate a Milano finisce in archiviazione e quindi con il proscioglimento dei medici finiti sotto inchiesta
transparent

ott152012

Infarti: eccellenze al centro e al sud, con riserva

Contro gli infarti, le migliori performance sono al centro Sud. A dirlo una ricerca, dal titolo “Programma nazionale esiti” a cura di Agenas e del ministero della Salute. Al setaccio sono stati passati i dati relativi a 1.475 ospedali pubblici e privati...
transparent

set172012

Diminuite le morti post-Stemi: il punto del congresso Esc

Negli ultimi 15 anni si è registrato, dopo intervento coronarico percutaneo (Pci) nei pazienti con Stemi, un forte decremento della mortalità (pari a circa il 68%) non interamente attribuibile alla riperfusione: si ritiene infatti che per un quarto sia...
transparent

lug242012

Modelli di mortalità per ictus: va considerata la gravità

Nei modelli di rischio della mortalità ospedaliera dei pazienti con ictus ischemico a trenta giorni dall’evento, se si prende in considerazione la gravità dell’ictus si ottiene una misura più precisa della valutazione dell’outcome che identifica l’efficacia...
transparent
Contro la malasanità più gestione del rischio e rating agli ospedali

giu222012

Contro la malasanità più gestione del rischio e rating agli ospedali

La percezione dei cittadini è che l’ospedale non sia un luogo sicuro e che l’incidente sia da attribuirsi all’errore umano, mentre molto spesso alla base c’è la totale mancanza di una gestione centrale dei rischi
transparent

giu192012

In Italia la mortalità materna supera la media europea

Difficile pensarlo, ma in Italia il tasso di mortalità materna dopo il parto è il più alta d’Europa, in particolare dopo un taglio cesareo e de l’età è superiore a 35 anni. Il quadro emerge da uno studio condotto dal Reparto salute della donna e dell'età evolutiva del Cnesps-Iss
transparent

mag292012

prova

transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community