Miocardio

Dopo la guarigione dai sintomi Covid-19 può lasciare una miocardite che porta allo scompenso

set82020

Dopo la guarigione dai sintomi Covid-19 può lasciare una miocardite che porta allo scompenso

Uno studio prospettico di coorte pubblicato su Jama Cardiology e svolto su 100 pazienti precedentemente ricoverati con Covid-19 evidenzia nel 78% dei partecipanti segni di infiammazione miocardica alla risonanza magnetica cardiaca (Cmr) correlata con...
transparent
Covid-19, al San Matteo di Pavia curato un giovane paziente con miocardite dovuta al virus. Il caso su Lancet

lug32020

Covid-19, al San Matteo di Pavia curato un giovane paziente con miocardite dovuta al virus. Il caso su Lancet

A sedici anni è stato colpito da miocardite dovuta al Coronavirus: oggi, la storia del giovane, ricoverato al e curato al San Matteo di Pavia, è divenuta un caso clinico, oggetto di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica "Lancet"....
transparent
Possibile svolta terapeutica per la miocardiomiopatia aritmogerna ventricolare destra

set172019

Possibile svolta terapeutica per la miocardiomiopatia aritmogerna ventricolare destra

Un team di ricerca del Centro Nacional de Investigaciones Cardiovasculares (CNIC) e dell'ospedale Puerta de Hierro Majadahonda (Spagna) ha scoperto un possibile trattamento per la cardiomiopatia ventricolare destra aritmogena di tipo 5 (ARVC5), una malattia...
transparent
Cardiomiopatia da stress, stessa mortalità dei pazienti ricoverati per infarto

ott22015

Cardiomiopatia da stress, stessa mortalità dei pazienti ricoverati per infarto

Secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, la sindrome di takotsubo, nota anche come cardiomiopatia da stress o più semplicemente sindrome da crepacuore, non è una patologia benigna come si pensava, ma può...
transparent

nov172014

L’obesità nei bambini altera la funzione e deforma la geometria del cuore

L'obesità infantile si associa a significative modifiche della geometria e della funzione del muscolo cardiaco, capaci di generare precocemente alterazioni miocardiche potenzialmente dannose a lungo termine, secondo un articolo pubblicato su Jacc cardiovasc...
transparent

giu202011

La gestione del danno miocardico da chemioterapia antineoplastica

Gli avanzamenti diagnostico-terapeutici in oncologia hanno determinato una sensibile crescita dei pazienti lungosopravviventi, ma anche un incremento di soggetti colpiti dalle complicanze cardiache dovute a chemio e radioterapia. Un incontro, al 42° Congresso...
transparent

mag32011

Stemi e malattia multivascolare: sicura la rivascolarizzazione

Nei pazienti colpiti da infarto miocardico con sopraslivellamento ST (Stemi) e malattia multivascolare (Mvd), la rivascolarizzazione multivascolare appare sicura rispetto a quella della sola arteria culprit. È il risultato di una metanalisi condotta da...
transparent

feb172008

CO direttamente tossica per il miocardio

Medicina di laboratorio-monitoraggio terapie ed avvelenamenti Il monossido di carbonio (CO) diminuisce la contrattilità miocardica in modo distinto dagli effetti della deprivazione dell’ossigeno, e questo effetto persiste anche dopo che tutto...
transparent

lug92007

Cardiomiopatie: PAP bi-livello utile negli apnoici

La PAP bi-livello migliora la funzionalità ventricolare sinistra nei pazienti ambulatoriali con cardiomiopatia dilatativa ed apnea-ipopnea centrale nel sonno. I disordini della respirazione nel sonno sono comuni nei pazienti con disfunzioni ventricolari...
transparent

mag282007

Emicrania con aura connessa a mortalità da cardiopatie

I dati di un recente studio indicano una possibile associazione fra emicrania con aura ed incremento del rischio di mortalità da coronaropatie nelle donne. Vi sono prove sostanziali del fatto che l’emicrania possa incrementare il rischio relativo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>