Medicina Interna

nov132018

La pre-eclampsia è correlata a un aumento del rischio di demenza

Le donne incinte che sviluppano pre-eclampsia hanno un rischio tre volte maggiore di demenza più tardi nella vita rispetto alle donne che non hanno sofferto di questa complicanza della gravidanza, secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal. «Abbiamo raccolto abbastanza prove del fatto che gli effetti della pre-eclampsia sulla salute di una donna non siano limitati alla gravidanza. Ora sappiamo che questa condizione dovrebbe essere vista come un marcatore di un aumento del rischio di morbilità vascolare più avanti nella vita. La consapevolezza di questo fatto sta migliorando, tanto che sia l'American Heart Association che la European Society of Cardiology sottolineano nelle loro ultime linee guida l'importanza del prendere in considerazione una storia di complicanze della gravidanza quando si valuta il rischio di malattie cardiovascolari della donna» spiega Heather Boyd, dello Statens Serum Insitut a Copenaghen, Danimarca, autrice senior dello studio. I ricercatori hanno seguito per un periodo medio di 21 anni più di un milione di donne con almeno una gravidanza. Il 5% delle partecipanti aveva presentato una storia di pre-eclampsia e nel corso del periodo di follow-up 1.700 donne hanno ricevuto diagnosi di demenza. L'analisi, aggiustata per più variabili, ha mostrato che le donne con una storia di pre-eclampsia hanno avuto il 50% in più di rischio di sviluppare demenza rispetto a quelle che non l'avevano. Inoltre il rischio si è mostrato ancora più elevato nelle donne con pre-eclampsia ricorrente, e saliva ancora se si considerava in particolare il rischio di demenza vascolare. Non tutti concordano però sulle conclusioni. Joel Ray, del St Michael's Hospital, e Alison L Park, della University of Toronto di Toronto, Canada, in un editoriale di accompagnamento affermano che lo studio in realtà presenta una base comune per la pre-eclampsia e la demenza vascolare, e cioè alcuni fattori di rischio cardiovascolare dai quali entrambe le patologie hanno origine. In base a questo, a partire dai risultati attuali si potrebbe pensare a una strategie di prevenzione della demenza vascolare nelle donne con pregressa pre-eclampsia, assicurando un buon controllo di pressione arteriosa, lipidi e glicemia.

BMJ. 2018. Doi: 10.1136/bmj.k4109
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30333106

BMJ. 2018 Oct 17;363:k4236. Doi: 10.1136/bmj.k4236
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30333102


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community