Medicina Interna

nov272018

Screening per ipogammaglobulinemia necessario nei pazienti che assumono anticorpo monoclonale

I pazienti in terapia con l'anticorpo monoclonale rituximab devono essere sottoposti a screening per ipogammaglobulinemia prima e dopo la somministrazione del farmaco, a causa del rischio di ipogammaglobulinemia prolungata e infezioni associate, secondo...
transparent

nov272018

Subire bullismo e violenza sul lavoro aumenterebbe il rischio di malattie cardiovascolari

Le vittime di bullismo o violenza sul posto di lavoro hanno un rischio più elevato di problemi cardiovascolari e cerebrali, secondo il più ampio studio presentato fin ora sull'argomento e pubblicato sull'European Heart Journal. I ricercatori...
transparent

nov272018

L’obesità accorcia la vita, nuovo studio aggiunge una prova

Uno studio pubblicato su JAMA Network Open che per 24 anni ha monitorato peso e sopravvivenza di oltre 6.000 americani conferma che i troppi chili in eccesso possono portare a un decesso precoce. «In altri termini l'obesità, ma non il sovrappeso,...
transparent

nov272018

Demenza principale causa di morte negli anziani con sindrome di Down

Nel 70% degli adulti con sindrome di Down oltre i 35 anni, la demenza rappresenta la principale causa di morte, secondo uno studio prospettico longitudinale pubblicato su JAMA Neurology e coordinato da Rosalyn Hithersay del King's College di Londra. «Ma...
transparent

nov272018

Demenza, formazione personale e meno farmaci per ridurre i danni ai pazienti

Migliorare la formazione del personale nelle case di cura e formare i medici affinché riducano l'utilizzo di farmaci dannosi tramite un programma chiamato Wellbeing and Health for people with Dementia (WHELD) potrebbe far risparmiare migliaia di...
transparent

nov132018

La pre-eclampsia è correlata a un aumento del rischio di demenza

Le donne incinte che sviluppano pre-eclampsia hanno un rischio tre volte maggiore di demenza più tardi nella vita rispetto alle donne che non hanno sofferto di questa complicanza della gravidanza, secondo uno studio pubblicato sul British Medical...
transparent

nov132018

Il trapianto di un cuore da donatore a rischio aumentato migliora comunque la sopravvivenza

Accettare un organo da un donatore che ha un rischio aumentato di trasmettere malattie offre un tasso di sopravvivenza a un anno più alto per i candidati al trapianto di cuore rispetto ad aspettarne uno meno rischioso, secondo uno studio pubblicato...
transparent

nov132018

Interventi mirati soprattutto alle donne e alle coppie possono far diminuire il numero di cesarei inutili

Il numero di parti effettuati inutilmente tramite taglio cesareo potrebbe diminuire se venissero implementati interventi mirati in particolare alle pazienti, e anche a operatori sanitari e ospedali, anche se le prove a riguardo non sono di alta qualità,...
transparent

nov132018

Il fitness cardiorespiratorio misurato direttamente correla con la mortalità da tutte le cause

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology, il fitness cardiorespiratorio derivato da test di esercizio cardiopolmonare ha un'ottima capacità prognostica per esiti di mortalità da tutte le cause e da...
transparent

nov132018

Celiachia, specifici probiotici possono migliorare i sintomi della disbiosi nei pazienti a dieta

Alcuni pazienti celiaci presentano sintomi gastro-intestinali anche dopo aver sospeso l'ingestione di glutine. Sintomi tipici della sindrome del colon irritabile, dovuti principalmente alla carenza di bifidobatteri nel microbioma intestinale. "In letteratura...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community