Medicina Interna

dic222010

L’aspirina protegge dal rischio di cancro del colon

È nota tanto l’efficacia di dosi elevate (superiori a 500 mg/die) di ASA nel ridurre l’incidenza del cancro colo-rettale mediata dalla sua azione inibitoria sulla COX-2  ( Baron JA et al . A randomized trial of aspirin to prevent colorectal adenomas...
transparent

dic92010

ICD-RCT ed outcome dei pazienti in classe NYHA II/III

Sulla scorta di due recenti lavori che avevano dimostrato come la terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) migliorasse la funzione miocardica e riducesse le ospedalizzazioni nei pazienti con insufficienza cardiaca lieve-moderata (Linde et al. J Am...
transparent

dic92010

Piano Sanitario Nazionale 2011-2013

L’ultimissima versione del Psn 2011-2013 elaborata dal Ministero della Salute è stata consegnata in visione alle Regioni; il Piano viene definito come elemento di garanzia per l’uniforme applicazione degli obiettivi e dei Lea a livello nazionale. Le sfide da affrontare sono ben conosciute: invecchiamento progressivo della popolazione, aumento delle malattie croniche, crescita della domanda di salute, scarsità delle risorse con necessità di mantenere un equilibrio tra prestazioni e finanziamenti. In altri termini, sostenibilità economica e recupero di efficienza.
transparent

dic92010

Il controllo della TAO con gli home testing

Supportato dal Department of Veterans Affairs Cooperative Studies Program il gruppo di lavoro del THINRS (The Home INR Study) ha voluto verificare l’efficacia e la sicurezza del controllo domiciliare della TAO con l’utilizzo del ProTime Microcoagulation...
transparent

dic92010

Il cilostazolo: una alternativa all’ASA?

Sono stati recentemente pubblicati su Lancet Neurology i risultati dello Stroke Prevention Study 2 (CSPS 2), uno studio di non inferiorità che ha valutato, in pazienti che avevano già avuto un evento ischemico cerebrale non cardioembolico, l’efficacia...
transparent

dic92010

Un altro effetto pleiomorfo dell’atorvastatina: prevenzione della CIN

Alcuni cardiologi dell’Università di Ankara, sulla scorta di recenti studi clinici che prospettavano un effetto protettivo delle statine nei confronti della nefropatia da mezzo di contrasto (CIN), ne hanno voluto verificare la veridicità, studiando 160...
transparent

dic92010

Paracetamolo e FANS: c’è differenza?

Poiché la terapia antinfiammatoria tradizionale è associata al rischio di ipertensione [anche se non tutti gli antinfiammatori non steroidei (NSAIDS) sono uguali in questo senso - vedi tabella], le Linee Guida raccomandano l’uso del paracetamolo o acetaminofene...
transparent

dic92010

Funzione renale e rischio cardiovascolare

Migliorare la funzione renale può migliorare la stratificazione del rischio cardiovascolare (cv) e la prevenzione degli eventi, perché la maggior parte delle persone, con un ridotto tasso di filtrazione glomerulare (eGFR), muore per cause vascolari e...
transparent

dic92010

ROCKET-AF: Rivaroxaban raggiunge l’end point primario

I risultati preliminari dello studio ROCKET-AF indicano che il nuovo inibitore orale del fattore Xa, rivaroxaban, ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia: la non-inferiorità verso il warfarin nella profilassi dell’ictus da tutte le cause e...
transparent

dic92010

Recidiva della infezione da Clostridium Difficilis: ruolo dei PPI?

Thomas Fekete della Scuola Medica della Temple University, commenta sull’ultimo numero degli Annals of Internal Medicine, nella sezione ACP Journal, il lavoro di Linsky (Linski A. Proton pump inhibitors and risk for recurrent Clostridium difficile...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>