Medicina Interna

nov52010

Dubbi su frutti e verdura utile contro i tumori

E’ comune convinzione che un apporto dietetico ricco di frutta e verdura sia di grande utilità nella prevenzione dei tumori. Tuttavia, i risultati dei numerosi studi fino ad oggi effettuati non sono stati in grado di portare a conclusioni univoche...
transparent

nov52010

Procalcitonina giuda nella riduzione dell'antibiosi

L’aumento a livello mondiale delle resistenze microbiche, legato anche all’uso spesso indiscriminato  degli antibiotici, spinge la ricerca ad individuare strategie che possano in maniera  sicura ridurne l’uso e la pressione di...
transparent

nov52010

Rifaximina preventiva di encefalopatia nel cirrotico

Di indubbio interesse pratico, anche se supportato dalla Salix Pharmaceuticals (ditta produttrice per gli USA della Rifaximina - Normix, Rifacol) , questo studio randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, che ha voluto verificare se un trattamento...
transparent

nov52010

Quali antiaggreganti un anno dopo lo stent coronarico?

Uscirà fra poco nell’edizione cartacea del NEJM un interessante lavoro multicentrico coreano che si pone il problema di come proseguire l’antiaggregazione dopo i 12 mesi successivi al posizionamento di uno stent coronario medicato:  continuare...
transparent

nov52010

BNP nella gestione ambulatoriale dello scompensato

I colleghi de Dipartimento di Epidemiologia e di Medicina Preventiva della Monash University -  Alfred Hospital di Melbourne - hanno pubblicato sull’ultimo numero degli Archives of Internal Medicine una meta-analisi per esaminare l'effetto...
transparent

nov52010

Betrixaban: nuovo inibitore del fattore Xa

Il trial di fase 2 EXPLORE-Xa, presentato il 15 marzo alle Scientific Session dell’American College of Cardiology (ACC) 2010, ha dimostrato che il betrixaban, nuovo inibitore del fattore Xa, nelle tre dosi 40, 60 e 80 mg, è sicuro e ben tollerato...
transparent

nov52010

Terapia ipolipemizzante e ictus: rischio pleiotropico da statine?

La correlazione tra i livelli di colesterolo sierico e l'ictus, attualmente una delle più comuni cause di morte e di invalidità a lungo termine, è stata in passato messa in discussione. Ora una metanalisi di 14 trial con statine del...
transparent

nov52010

Positivo approccio farmacologico ad angina instabile

�Comunque’ interessante questa ponderosa meta-analisi apparsa sul numero di Marzo degli Annals of Internal Medicine che ha voluto confrontare l’efficacia degli interventi di rivascolarizzazione percutanea e di una adeguata e completa terapia...
transparent

nov52010

Trattamento ipotensivo e scarsa compliance

Una delle cause più frequenti di insuccesso della terapia antipertensiva è la scarsa adesione alle prescrizioni, dovuta molto spesso a dimenticanza: si pensi che il 18% dei pazienti salta una dose almeno una volta la settimana e il 50% almeno...
transparent

nov52010

Specialisti incentivati, cure migliorate?

Nell’attuale dibattito sulla Sanità, le preoccupazioni prevalenti sono rivolte ai costi crescenti, ma anche a come migliorare la qualità delle cure. Si stanno valutando nuovi modelli organizzativi e misure per aumentare l’efficienza...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community