Medicina Interna

nov232010

NASH: ruolo terapeutico degli insulino-sensibilizzanti

Anche se spesso sottovalutato, il ruolo della steato-epatite non alcolica nello sviluppo della cirrosi epatica e conseguentemente del carcinoma epatocellulare è chiaramente dimostrato. Meno chiaro è il ruolo dei farmaci potenzialmente in grado di frenarne...
transparent

nov232010

Variabilità pressoria, FA, stroke: una percorso non chiaro

Una aumentata variabilità della pressione sistolica (aPAS-Var) è associata ad un aumentato rischio di stroke, indipendentemente dalla PAS media. È dimostrato che i farmaci efficaci sulla aPAS-Var (calcioantagonisti e tiazidici) diminuiscono il rischio...
transparent

nov232010

Intolleranza al lattosio e salute

L’intolleranza al lattosio, dovuta a deficit di lattasi, è una sindrome caratterizzata da diarrea, dolore addominale, flatulenza, borborigmi: il conseguente ridotto introito alimentare di latte e latticini comporta carenze di calcio, vitamina D ed altri...
transparent

nov52010

test NL Speciali

sommario di esempio per NL Speciali
transparent

nov52010

Progetto PASSI: dall’ascolto alla prevenzione

La salute degli italiani non è affatto delle peggiori come dimostrato da una più lunga aspettativa di vita nel nostro Paese; tuttavia occorre ancora migliorare per quanto riguarda la promozione degli stili di vita corretti come l'attività...
transparent

nov52010

Quale farmaco per gli ipertesi?

Le Linee Guida  americane del JNC 7 indicano il diuretico come farmaco di prima scelta  nell’ ipertensione essenziale. Le Linee Guida europee e quelle britanniche,  per contro,  pur con  argomentazioni e percorsi differenti,...
transparent

nov52010

Benefici degli AICD nel post-infarto

I pazienti che sono sopravvissuti a infarto miocardico acuto hanno un rischio incrementato di morte improvvisa per cause cardiache, attribuibile in maggior misura alla presenza di tachiaritmie ventricolari. Il prof. Myerburg in una recentissima review...
transparent

nov52010

Assistenza territoriale per l’oncologico terminale

Le modificazioni del tessuto sociale verificatesi negli ultimi decenni del 1900 hanno fatto sì che sempre meno famiglie siano in grado di farsi carico di un famigliare affetto da patologia neoplastica avanzata in fase terminale.  Da qui il...
transparent

nov52010

Gestione della fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale ha una prevalenza elevata nei pazienti con scompenso cardiaco (compresa tra 10 e 50%) e costituisce un fattore di rischio indipendente di morte in tale categoria di pazienti. In considerazione di ciò è pratica comune...
transparent

nov52010

Sanguinamenti acuti da ulcera peptica

La maggior parte (>80%) dei sanguinamenti acuti del tratto digestivo superiore è causato da una ulcera peptica gastroduodenale. I due terzi dei casi si verificano in pazienti con età > 60 anni. Le principali complicazioni comprendono...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>