Malattie professionali

nov112014

Il lavoro a turni disturba la mente

Secondo uno studio francese pubblicato su Occupational & environmental medicine il lavoro a turni, svolto per lunghi periodi, altera la capacità intellettiva. «La turnistica, al pari del jet lag cronico di chi viaggia per affari, è nota non solo per...
transparent
Choosing wisely, i 5 errori fondamentali da evitare in medicina di laboratorio

giu212014

Choosing wisely, i 5 errori fondamentali da evitare in medicina di laboratorio

Nell’ambito dell’iniziativa ‘Choosing wisely’, varata in Usa per identificare – in ogni branca medico-chirurgica – le 5 principali pratiche da evitare in quanto inutili e costose, non poteva mancare una disciplina fondamentale e trasversale quale la medicina...
transparent

mag42011

Indagine italiana sulla gestione della dermatite occupazionale

La gestione della dermatite occupazionale in Italia non è ancora soddisfacente: sul posto di lavoro mancano figure mediche di riferimento, l'informazione offerta ai pazienti sui rischi occupazionali è inadeguata, la sorveglianza di bassa qualità, i rischi...
transparent

apr132010

Lo squalene è scarsamente immunogeno

Di squalene si è molto parlato in tempi recenti, quando è stato sollevato inutile allarmismo circa una sua presunta tossicità legata al vaccino contro la pandemia influenzale A/H1N1, in cui era presente come adiuvante (MF59). In realtà,...
transparent

ott252007

Diacetile a rischio bronchiolite obliterante

Medicina legale-lesioni da agenti esterni L’esposizione ad un agente nel processo di produzione del diacetile utilizzato come additivo alimentare può causare la bronchiolite obliterante negli operatori del processo chimico. Diverse pubblicazioni...
transparent

ott72007

Modello diagnostico esclude pneumoconiosi

Pneumologia-pneumopatie professionali Un semplice modello diagnostico può essere applicato per escludere le pneumoconiosi nei lavoratori nel campo dell’edilizia. Tali lavoratori, esposti a polveri contenenti silicio, sono a rischio di sviluppare...
transparent

apr102007

Disordini del ritmo circadiano del sonno connessi a danni cerebrali minori

Neurologia Un recente studio suggerisce che danni cerebrali minori di ordine traumatico possano contribuire alla comparsa di nuovi disordini dei ritmi circadiani del sonno (CRSD), fra cui sindrome della fase del sonno ritardata o cicli sonno-veglia irregolari....
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi