Malattie infiammatorie dell'intestino

Malattie croniche dell’intestino, cure flessibili e telemedicina. Le nuove frontiere per i pazienti

ott82021

Malattie croniche dell’intestino, cure flessibili e telemedicina. Le nuove frontiere per i pazienti

Le nuove tecnologie, come ci ha insegnato la pandemia da Covid-19, avranno un ruolo sempre più importante in un futuro non così tanto lontano per i pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali (Mici). Se ne è parlato...
transparent
Malattie infiammatorie intestinali, nuova formulazione sottocutanea per farmaco biotecnologico

set72021

Malattie infiammatorie intestinali, nuova formulazione sottocutanea per farmaco biotecnologico

Nuova formulazione sottocutanea per l' anticorpo monoclonale vedolizumab, farmaco biotecnologico a selettività intestinale, già disponibile in formulazione endovenosa per il trattamento di pazienti adulti con colite ulcerosa o malattia...
transparent
Malattie infiammatorie intestinali e Covid-19, ecco i fattori che aumentano il rischio di complicanze

mag252020

Malattie infiammatorie intestinali e Covid-19, ecco i fattori che aumentano il rischio di complicanze

In uno studio pubblicato su Gastroenterology i ricercatori della Icahn School of Medicine di Mount Sinai e della University of North Carolina School of Medicine descrivono il decorso clinico dell'infezione da Sars-CoV-2 e i fattori che aumentano il rischio...
transparent
Malattia infiammatoria intestinale, junk food aumenta il rischio. Ecco come

mag212020

Malattia infiammatoria intestinale, junk food aumenta il rischio. Ecco come

I cibi etichettati come "junk food" sono associati alla malattia infiammatoria intestinale (Ibd). A dirlo sono i risultati di un'analisi secondaria del National Health Interview Survey 2015, eseguita allo scopo di determinare l'apporto di cibo e la...
transparent
Malattie infiammatorie croniche dell’intestino, obiettivo migliorare la qualità di vita dei pazienti

mag192020

Malattie infiammatorie croniche dell’intestino, obiettivo migliorare la qualità di vita dei pazienti

Il 19 maggio, da ormai vari anni, si celebra il "World Ibd day", la Giornata mondiale delle malattie infiammatorie croniche dell'intestino (Mici; in inglese: Ibd, Inflammatory bowel disease). In questa giornata, nella quale verso sera i monumenti di...
transparent
Malattie infiammatorie intestinali nei bambini, antibiotici in gravidanza raddoppiano il rischio

apr42019

Malattie infiammatorie intestinali nei bambini, antibiotici in gravidanza raddoppiano il rischio

Assumere antibiotici in gravidanza raddoppia il rischio di malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD) nella prole, secondo uno studio pubblicato su Gut. «Riteniamo che lavori precedenti sull'esposizione agli antibiotici e lo sviluppo di IBD, tra...
transparent
Mici, disponibile in Italia nuova terapia biologica

giu72016

Mici, disponibile in Italia nuova terapia biologica

È disponibile in commercio anche in Italia l'anticorpo monoclonale vedolizumab, l'unica terapia biologica approvata simultaneamente per il trattamento di adulti con colite ulcerosa o malattia di Crohn attiva da moderata a severa. La terapia, approvata...
transparent
Ibd, mortalità post-operatoria alta dopo resezione in urgenza

ott132015

Ibd, mortalità post-operatoria alta dopo resezione in urgenza

Secondo una metanalisi pubblicata su Gastroenterology il 3,6% dei pazienti con malattia di Crohn e il 5,3% di quelli con colite ulcerosa muore dopo resezione intestinale urgente, ma il rischio di mortalità post-operatoria cala in modo significativo...
transparent

ott202014

Malattia infiammatoria intestinale attiva aumenta rischio cardiovascolare

La malattia infiammatoria intestinale in attività peggiora la prognosi del paziente dopo un infarto del miocardio, specie se riacutizzata. Sono queste le conclusioni di uno studio coordinato da Peter Riis Hansen del dipartimento di cardiologia all’università...
transparent
Anti-Tnf alfa forse aumentano rischio di cancro. Monitorare i pazienti

giu192014

Anti-Tnf alfa forse aumentano rischio di cancro. Monitorare i pazienti

In uno studio condotto su oltre 56.000 pazienti con malattia infiammatoria intestinale, l'uso degli antagonisti del fattore di necrosi tumorale alfa non è stato associato a un aumentato rischio di cancro nel corso di un follow-up durato in media 3,7...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi