Malattie del sistema nervoso

nov262012

Rimielinizzazione corticale nella sclerosi multipla

Studiosi americani hanno analizzato post-mortem il tessuto cerebrale di 22 pazienti affetti da sclerosi multipla e di 6 persone che non avevano patologie cerebrali, mostrando che la rimielinizzazione endogena della corteccia cerebrale ha luogo indipendentemente...
transparent

ott262012

Problemi del sonno accompagnano quelli gastrointestinali

I disturbi del sonno in bambini e adolescenti vengono sempre più spesso diagnosticati in quadri clinici caratterizzati da dolore cronico. Con questa premessa è stata valutata la prevalenza, la tipologia e l'impatto dei disordini del sonno nei soggetti affetti da disturbi gastrointestinali funzionali
transparent

giu282012

Rumori in corsia disturbano sonno dei pazienti

L'esposizione a suoni nelle ore notturne influenza negativamente sia l'attività della corteccia cerebrale sia la funzione cardiovascolare. E questo avviene anche nelle corsie ospedaliere. Lo dimostra uno studio condotto dalle università di Harvard e...
transparent

mag142012

L’insonnia diurna ha conseguenze neurocomportamentali

In un’ampia popolazione generale di bambini, l’insonnia eccessiva diurna (Eds) riportata dai genitori si associa a problemi neurocomportamentali (apprendimento, attenzione/iperattività, condotta) e a una ridotta performance della speed e working memory....
transparent

feb272012

Fattori predittivi di recupero cognitivo post-trauma cerebrale

Vi è un alto rischio di persistenza di deficit cognitivi dopo un grave insulto traumatico cerebrale (Tbi) nell'infanzia precoce. I bambini con Tbi meno gravi, però, sembrano recuperare la normalità della funzione. Inoltre, contrariamente a speculazioni...
transparent

gen232012

Lesioni intrauterine e neonatali: sequele a lungo termine

Le lesioni neonatali e intrauterine comportano un elevato rischio di causare morbilità neurologiche gravi a lungo termine, secondo una revisione sistematica della letteratura condotta da un gruppo di ricercatori keniani, sudafricani e inglesi coordinati...
transparent

gen92012

Ricadute neurocognitive di obesità e sonno disturbato

Un sonno frammentato e di scarsa qualità ha un forte impatto sul funzionamento neurocognitivo dell'adolescente obeso. L'epidemia dell'obesità infantile ha dunque diverse implicazioni, non solo per l'aumento delle patologie cardiometaboliche, ma anche...
transparent

dic212011

La sclerosi multipla inizia dalla corteccia esterna

«Il nostro studio mostra che la corteccia è coinvolta già nelle prime fasi della sclerosi multipla e che potrebbe anche essere l'obiettivo iniziale della malattia». Le parole sono di Claudia F. Lucchinetti , della Mayo Clinic, tra gli autori di una...
transparent

dic132011

L’insonnia: un nuovo fattore di rischio per le patologie coronariche

In un recente studio pubblicato su Circulation si è cercato di correlare i sintomi insonnia-correlati (difficoltà all'addormentamento, difficoltà a mantenere il sonno ed un sonno scarsamente ristoratore) agli eventi coronarici. Si tratta di uno studio...
transparent

dic122011

Fattori neuroradiologici in traumi cranici causati da abusi

Alison Kemp della School of Medicine della Cardiff University ha affrontato il tema degli abusi infantili in una revisione sistematica della letteratura, alla ricerca dei fattori neuroradiologici utilizzabili per riconoscere nei bambini, sotto i tre...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi