Malattie del polmone

ott282011

Cancro polmonare, sopravvivenza maggiore nei diabetici

I pazienti affetti da cancro polmonare e con comorbilità per diabete mellito presentano una sopravvivenza maggiore rispetto ai soggetti con la medesima patologia neolpastica ma non affetti da diabete mellito. È quanto emerge da uno studio effettuato daun...
transparent

ott252011

Screening per il cancro del polmone: funziona veramente?

Dopo la pubblicazione dei risultati del NLST (National Lung Screening Trial) i medici si trovano di fronte ad un dilemma se iniziare o meno a prescrivere la tomografia del torace a basse dosi (LDCT) nei pazienti con storia di fumo di tabacco. Malgrado...
transparent

ott112011

Distress respiratorio da H1N1: risultati della rete italiana

Istituita dalle Autorità sanitarie nazionali in vista dell'epidemia influenzale del 2009, la rete italiana di 14 unità di terapia intensiva, selezionate per la possibilità di trattare casi di sindrome da distress respiratorio (Ards) mediante ossigenazione...
transparent

ott112011

Il giudizio clinico del medico: elemento indispensabile nella valutazione della polmonite a basso rischio

Un recente studio pubblicato sull’European Respiratory Journal ha valutato i motivi che hanno indotto l’ospedalizzazione di pazienti con polmoniti acquisite in comunità (CAP) a basso rischio (CURB-65 score: 0-1), con l’intento di identificare i fattori...
transparent

set292011

Industria galvanoplastica lombarda: alto rischio di ca polmonare

Pur essendo tutti potenzialmente esposti al nickel e al cadmio, i lavoratori dell'industria galvanoplastica non sono equiparabili a quelli della metallurgia in genere, avendo - rispetto a questi ultimi - un rischio di cancro polmonare da pregressa esposizione...
transparent

set292011

I marker infiammatori di polmoniti da unità di cure intensive

I biomarkers infiammatori identificano i pazienti con polmonite acquisita in comunità che necessitano di ricovero in unità di cure intensive (Icu), compresi quelli che vi accedono in ritardo; una corretta applicazione delle linee guida di Infectious diseases...
transparent

set282011

TC come metodica unica per evidenziare la disfunzione ventricolare destra nell’embolia polmonare

È noto che nei pazienti con embolia polmonare acuta (PE), il grado di disfunzione ventricolare destra rilevato all'ecocardiogramma determina in modo significativo il rischio di mortalità. Gli obiettivi di un recente studio italiano, segnalato fra gli...
transparent

set192011

Linee guida per la sicurezza cardiovascolare in gravidanza

Le malattie cardiache costituiscono la prima causa di morte in gravidanza: i tassi di decesso sono 100 volte più alti del normale nelle madri e 10 volte nei feti. L'allarme è stato lanciato all'Esc di Parigi, nel corso della presentazione dei risultati...
transparent

set142011

Performance di quattro score clinici nella diagnosi dell’embolia polmonare acuta

L’introduzione nella pratica clinica di score diagnostici (CDRs) permette di migliorare l’approccio diagnostico nei pazienti con sospetta embolia polmonare (EP). Una valutazione clinica di “EP-improbabile” associata ad un valore di D-dimero normale può...
transparent

set122011

Infezioni e fibrosi cistica: eradicazione precoce evita recidive

I ragazzi con fibrosi cistica, nei quali non si riesce a eradicare la Pseudomonas aeruginosa al primo trattamento antibiotico sono a maggiore rischio di recidiva. Questo dato, che indica pertanto il beneficio clinico derivante da una riuscita eradicazione...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>