Malattie del miocardio

Dopo la guarigione dai sintomi Covid-19 può lasciare una miocardite che porta allo scompenso

set82020

Dopo la guarigione dai sintomi Covid-19 può lasciare una miocardite che porta allo scompenso

Uno studio prospettico di coorte pubblicato su Jama Cardiology e svolto su 100 pazienti precedentemente ricoverati con Covid-19 evidenzia nel 78% dei partecipanti segni di infiammazione miocardica alla risonanza magnetica cardiaca (Cmr) correlata con...
transparent
Covid-19, al San Matteo di Pavia curato un giovane paziente con miocardite dovuta al virus. Il caso su Lancet

lug32020

Covid-19, al San Matteo di Pavia curato un giovane paziente con miocardite dovuta al virus. Il caso su Lancet

A sedici anni è stato colpito da miocardite dovuta al Coronavirus: oggi, la storia del giovane, ricoverato al e curato al San Matteo di Pavia, è divenuta un caso clinico, oggetto di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica "Lancet"....
transparent

mar262013

Il ruolo della profilina-1 nell’ipertrofia miocardica

Conosciamo molte cause di ipertrofia miocardica (IVS), ma l’esatto meccanismo con cui essa si instaura non è ancora del tutto noto. È possibile che abbiano molta importanza alcune proteine del citoscheletro, tra cui la profilina-1. La profilina-1 è una...
transparent

feb182013

In età avanzata la cardiopatia ipertrofica fa meno paura

La cardiomiopatia ipertrofica è la principale causa di morte improvvisa in età giovanile, e per gli adulti di ogni età è responsabile di insufficienza cardiaca, disabilità conseguente a ictus e aumento di mortalità. Finora si era diffusa la convinzione...
transparent

gen92012

Premiata la ricerca sulle cardiopatie congenite prenatali

Conoscere una malformazione o un difetto del cuore prima della nascita consente ai neonati di avere una maggiore aspettativa di vita e determina un impatto positivo sull'assistenza quotidiana alle famiglie che devono sostenere il peso della patologia...
transparent

set52011

Danni miocardici silenti nei consumatori di cocaina

Nei soggetti asintomatici dipendenti dalla cocaina è possibile evidenziare, mediante risonanza magnetica cardiovascolare (Cmr), un'alta prevalenza di danni miocardici come edema e fibrosi, non rilevabili con altre tecniche quali Ecg o ecocardiografia....
transparent

feb212011

Miocardite virale in corso di epidemia influenzale

Durante le epidemie influenzali, soprattutto nelle infezioni severe, le manifestazioni respiratorie sono preminenti e possono mascherare il coinvolgimento di altri organi, come il cuore. Difatti, una delle manifestazione virali più sottovalutate, anche...
transparent

feb92011

Troppo alcol e cresce il rischio di fibrillazione atriale

Le persone che regolarmente assumono grandi quantità di alcol hanno un rischio maggiore di sviluppare una fibrillazione atriale (Fa). Lo rivela una metanalisi condotta su 14 studi – per un totale di 130.820 partecipanti nordamericani ed europei, di cui...
transparent

ott262008

Cardiomiopatia ostruttiva: efficace l’ablazione settale

Cardiologia-miocardiopatie Nei pazienti con cardiomiopatia ostruttiva ipertrofica sintomatica, l’ablazione settale alcolica determina un miglioramento clinico ed emodinamico prolungato, con una mortalità limitata. Il gradiente di flusso ventricolare...
transparent

ott262008

Fattori psicosociali, ipertensione e coronaropatie

Medicina interna-malattie cardiovascolari Un carattere rabbioso negli uomini di mezza età e lo stress a lungo termine in uomini e donne predicono la progressione dalla preipertensione all’ipertensione e le coronaropatie; l’esercizio comunque...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>