Malattie dei prematuri

Nei prematuri con retinopatia si può ridurre la dose di bevacizumab

apr282020

Nei prematuri con retinopatia si può ridurre la dose di bevacizumab

I bambini nati prematuramente che necessitano di un trattamento per prevenire la cecità causata dalla retinopatia della prematurità (Rop) potrebbero essere trattati con successo con una dose di bevacizumab molto inferiore a quella...
transparent

lug82014

La telemedicina è utile nello screening della retinopatia del prematuro

Secondo uno studio finanziato dal National eye institute, parte dei National institutes of health, la telemedicina è efficace nello screening della retinopatia del prematuro, una patologia neonatale a elevato rischio di cecità. «L’approccio a distanza...
transparent

feb122014

Nei prematuri la retinopatia porta future disabilità

I neonati prematuri con peso alla nascita estremamente basso e con grave retinopatia potrebbero sviluppare disabilità sia visive sia non visive clinicamente evidenti all’età di cinque anni. È quanto emerge da uno studio recentemente pubblicato su Jama....
transparent

gen302012

Ards: evitare i beta-2-agonisti per via endovenosa

Il trattamento precoce con salbutamolo per via endovenosa in corso di sindrome da distress respiratorio (Ards) – recentemente proposto in uno studio di fase 2 - è in realtà poco tollerato. Il trattamento non sembra portare benefici e potrebbe anzi peggiorare...
transparent

gen232012

Score predittivo di retinopatia del prematuro

È stato messo a punto un punteggio per il calcolo del rischio di retinopatia del prematuro da usare nei neonati a peso molto basso, preciso e facilmente effettuabile dall'oftalmologo nello screening. Lo strumento incorpora i fattori di rischio cumulativo...
transparent

ott112011

Distress respiratorio da H1N1: risultati della rete italiana

Istituita dalle Autorità sanitarie nazionali in vista dell'epidemia influenzale del 2009, la rete italiana di 14 unità di terapia intensiva, selezionate per la possibilità di trattare casi di sindrome da distress respiratorio (Ards) mediante ossigenazione...
transparent

apr272011

Corticosteroidi antenatali non diminuiscono disturbi respiratori

Il trattamento antenatale con corticosteroidi alle settimane 34-36 in donne a rischio di imminente parto prematuro non riduce l’incidenza di disordini respiratori nei neonati. È questo il risultato di una ricerca brasiliana coordinata da Melania Maria...
transparent

ott72008

Displasia broncopolmonare ereditaria?

Pediatria-pneumopatie La suscettibilità alla displasia broncopolmonare ha una significativa componente ereditaria. La dimostrazione di questo aspetto rappresenta una svolta fondamentale. E’ probabilmente necessario tornare alla ricerca di base...
transparent

apr92008

Disfunzioni ventilatorie nel fumatore con BPCO

Pneumologia-insufficienza respiratoria E’ stata individuata la causa della dispnea nei fumatori con BPCO: si tratta di una combinazione di elevata richiesta ventilatoria ed anomalie della meccanica ventilatoria. Sia la compromissione ventilatoria...
transparent

dic102007

ARDS: posizione prona utile al cuore

Pneumologia-ARDS Il sovraccarico del ventricolo destro può essere controllato nei pazienti con grave ARDS tramite la posizione prona. Nonostante la limitazione della pressione delle vie aeree, in una minoranza dei pazienti con ARDS si osserva comunque...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>