Malattie dei bronchi

gen302011

Steroidi inalatori: dosi medie meglio che basse

Nei bambini con asma persistente di grado leggero o moderato, dosi moderate di corticosteroidi inalatori non sembrano fornire un rilevante vantaggio terapeutico rispetto all'impiego di basse dosi. In questi casi, tuttavia, il rapporto dose-risposta del...
transparent

gen262011

Simbiotici per prevenire i sintomi di tipo asmatico

Nei bambini con dermatite atopica l'intervento precoce con simbiotici, una mistura di probiotici e prebiotici, previene lo sviluppo di sintomi di tipo asmatico. Il risultato è frutto di una multicentrica in doppio cieco placebo-controllata condotta su...
transparent

gen202011

Antibiotici da neonati, più asma e allergie nell’infanzia

La somministrazione precoce di antibiotici è associata a un aumentato rischio di asma e allergie nell’infanzia. La conferma a un’ipotesi già avanzata in vari studi giunge da uno studio epidemiologico statunitense - effettuato da Michael B. Bracken e...
transparent

gen182011

Fumo passivo causa di 603mila decessi nel 2004

Nuovi dati avversi al fumo passivo giungono da un’analisi retrospettiva condotta sui dati di 192 Paesi relativi al 2004 da Mattias Öberg , dell’istituto di Medicina ambientale del Karolinska institutet di Stoccolma, e collaboratori. In tutto il mondo,...
transparent

gen172011

Strategie a confronto per il controllo dell’asma

Nei bambini d’età uguale o superiore a 4 anni l’associazione budesonide/formoterolo impiegata come terapia di controllo rispetto all’uso “al bisogno” differisce il tempo alla prima esacerbazione d’asma e si propone pertanto quale interessante strategia...
transparent

dic172010

Il reflusso gastroesofageo raddoppia la probabilità di asma

I pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo (Gerd) hanno un rischio significativamente superiore di comorbilità asmatica rispetto a chi non soffre di Gerd. La dimostrazione di un dato finora controverso viene da uno studio svolto a Taiwan da Ming-Chieh...
transparent

nov52010

BMI come predittore di asma: uno studio di coorte

Questo studio, presentato da autori norvegesi, ha come obiettivo quello di quantificare la relazione tra body mass index (BMI) e asma. In una popolazione di oltre 100.000 soggetti nati tra il 1952 e il 1959, sono stati valutati i dati prescrittivi di...
transparent

nov52010

Asma nell’anziano giovane

La prevalenza dell’asma nella popolazione adulta è in aumento nell’ultimo ventennio, in linea con l’innalzamento globale dell’attesa di vita. Nel 2030 la percentuale di popolazione sopra i 65 anni raggiungerà il 20% nel...
transparent

ott12010

Fattibile nei fumatori la distinzione tra asma e Bpco

Nonostante vi siano sovrapposizioni nella patogenesi e nelle presentazioni cliniche dell’asma e della broncopneumopatia cronico ostruttiva (Bpco), soprattutto in relazione al fumo, le informazioni ottenibili mediante induzione dell’espettorato...
transparent

set302010

Nell’asma non ben controllato è efficace l’aggiunta di tiotropio

Nei pazienti con asma scarsamente controllato, l’aggiunta di tiotropio ai glucocorticoidi inalatori (Gi) determina un miglioramento dei sintomi e della funzione polmonare; gli effetti del farmaco sono equivalenti a quelli ottenibili aggiungendo salmeterolo....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community