Malattie dei bronchi

mar262012

Recidive asma, meglio trattarle precocemente

Nei bambini con asma moderato o grave la somministrazione sistemica di corticosteroidi entro 75 minuti dal triage riduce il tasso di ricoveri ospedalieri e la durata deli trattamento attivo, candidandosi a trattamento ottimale. La dimostrazione è offerta...
transparent

mar52012

Grave asma allergico, calibrare dose di omalizumab sulle IgE

Nei bambini affetti da grave asma allergico persistente in terapia supplementare con omalizumab, si ha un'estensiva eliminazione di immunoglobuline E (IgE) che influenza il sistema immunitario e la regolazione delle IgE. Ciò va considerato ai fini del...
transparent

feb152012

Asma, il controllo migliora trattando la psiche

Nei soggetti asmatici, l'ansia e la depressione incidono negativamente sul controllo della patologia e sulla qualità di vita, aumentando le possibilità che, trattando tali comorbilità psicologiche, migliorino anche il controllo dell'asma e la qualità...
transparent

feb132012

Aumento peso associato ad asma in bambini di età scolare

«Il guadagno di peso durante l’infanzia è associato alla diagnosi di asma nei bambini in età scolare»: sono le conclusioni di uno studio tedesco su un campione di 9.086 bambini. Le informazioni relative all’asma sono state raccolte annualmente dall’età...
transparent

feb12012

Asma pediatrico: nessun vantaggio dal lansoprazolo

Un recente studio su bambini con asma poco controllato, senza sintomi di reflusso gastroesofageo, e che fanno uso di corticosteroidi per via inalatoria, ha dimostrato che l’aggiunta di lansoprazolo non migliora i sintomi né la funzionalità polmonare rispetto...
transparent

gen242012

Pochi benefici da maggiore impiego controller asma

Un aumento nell’utilizzo dei farmaci controller dell’asma non si è accompagnato a una riduzione del tasso di riacutizzazioni: ad affermarlo è Matthew A. Rank , coordinatore di un team di ricercatori dell’Olmsted Medical Center di Rochester (Usa), sulla...
transparent

nov112011

Bronchiectasia e rischio infezioni da biologici

Le infezioni del tratto respiratorio inferiore sono frequenti tra i pazienti in trattamento con farmaci biologici per malattie reumatiche infiammatorie croniche associate a bronchiectasia. Il verdetto giunge da uno studio sistematico retrospettivo monocentrico...
transparent

ott252011

Gestione dell’asma in gravidanza guidata dalla misurazione dell’ossido nitrico esalato

L’esacerbazione dell’asma in gravidanza è frequente ed è responsabile di morbilità materna e fetale (basso peso alla nascita, distress materno, ricorso maggiore all’assistenza sanitaria). Le decisioni terapeutiche basate sulla conta eosinofila nello sputo...
transparent

ott102011

Confermata la relazione tra asma e campi elettromagnetici

L’esposizione materna a campi elettromagnetici durante la gravidanza aumenta il rischio di asma nel nascituro e il legame è dose-dipendente, secondo uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori del Kaiser foundation research institute di Oakland...
transparent

ott22011

Con differenti fenotipi rinitici cambia il rischio d'asma

Esistono notevoli sovrapposizioni tra la patologia asmatica e le comorbilità nasali, a conferma di una stretta relazione tra le malattia nasale e l'asma. In particolare, la rinite allergica, la rinite cronica e la rinosinusite cronica si associano a...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community