Malattie cerebrali

apr232014

Epilessia: ecco la nuova definizione pratica

Una nuova definizione pratica di epilessia che affina i criteri di diagnosi clinica dei pazienti colpiti dalla malattia. Ecco il frutto del lavoro di una task force di esperti pubblicato sulla rivista Epilepsia e sostenuto dalla International league against...
transparent

apr222014

Il cuore sano in gioventù salva la mente

La perfetta salute del cuore in età giovanile è associata a un minor rischio di appannamento cognitivo tra già a partire dai quaranta anni. Sono queste le conclusioni di uno studio prospettico condotto per 25 anni su un campione di 3.381 maschi di età...
transparent
Nuove linee guida europee sulla gestione dell’iponatriemia

mar122014

Nuove linee guida europee sulla gestione dell’iponatriemia

Vengono dalla collaborazione di tre società scientifiche europee le nuove linee guida su diagnosi, classificazione e trattamento dell’iponatriemia, pubblicate sullo European journal of endocrinology. «L'iponatriemia, che si verifica se il sodio nel sangue...
transparent

feb182014

Alti livelli di estrogeni più diabete: sale il rischio di demenza

Nelle donne in menopausa che soffrono di diabete e hanno alti livelli di estrogeni sale la probabilità di sviluppare forme di demenza. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Neurology da un gruppo di ricercatori francesi guidati da Laure...
transparent
Gli agenti chimici intossicano il cervello dei bambini

feb182014

Gli agenti chimici intossicano il cervello dei bambini

I prodotti chimici industriali sono un pericolo per i bambini, e le loro tossine potrebbero causare un’epidemia di disturbi dello sviluppo cerebrale. L’allarme arriva da un articolo pubblicato su The Lancet Neurology da due dei maggiori esperti mondiali...
transparent
Diabete 2, controllo pressione e colesterolo non evita il declino cognitivo

feb112014

Diabete 2, controllo pressione e colesterolo non evita il declino cognitivo

Nei pazienti anziani con diabete di tipo 2 lo stretto controllo dei valori di pressione arteriosa e dei livelli di colesterolo non riduce il rischio di declino cognitivo a lungo termine legato alla malattia, secondo uno studio della Wake Forest School...
transparent

dic112013

L’esercizio migliora le performance degli anziani con demenza

Secondo una revisione Cochrane l’attività fisica fa bene alla demenza nelle persone anziane: ne migliora sia le prestazioni cognitive sia la capacità di svolgere le attività quotidiane. Sembrerebbero scarsi, invece, gli effetti dell’esercizio sulla depressione...
transparent
Summit G8 su demenza: triplicherà nel mondo ma governi sono impreparati

dic112013

Summit G8 su demenza: triplicherà nel mondo ma governi sono impreparati

L’ultimo allarme è stato lanciato alla vigilia del summit del G8 sulla demenza previsto a Londra per questa settimana: nel mondo, secondo una nuova analisi, il numero di persone affette da demenza è destinato a triplicarsi entro il 2050 e la malattia...
transparent
Demenza: istruzione e prevenzione cardiovascolare ne riducono il rischio

dic22013

Demenza: istruzione e prevenzione cardiovascolare ne riducono il rischio

La demenza? Colpisce meno di vent’anni orsono, e quando lo fa arriva più tardi nella vita. Ecco, in sintesi, quanto afferma un articolo appena pubblicato sul New England nella rubrica “Perspective”. «Abbiamo esaminato cinque studi recenti che suggeriscono...
transparent
Ipertensione, consigli pratici attendendo le raccomandazioni ufficiali

nov262013

Ipertensione, consigli pratici attendendo le raccomandazioni ufficiali

Mentre negli Usa – nell’ambito della prevenzione cardiovascolare - sono state pubblicate da poco nuove raccomandazioni su ipercolesterolemia e obesità, tarda ad arrivare l’ottava versione delle linee guida per la gestione dell’ipertensione arteriosa del...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>