MALATTIE CARDIO-VASCOLARI

lug62022

Demenza e deficit cognitivo: la coesistenza di diabete e malattie cardiovascolari ne aumentano il rischio

Le cosiddette malattie cardiometaboliche - ossia il diabete tipo 2, l'ictus e le malattie cardiache come la cardiopatia ischemica, lo scompenso di cuore e la fibrillazione atriale - aumentano il rischio di demenza, secondo quanto suggerisce sulla rivista...
transparent
Malattie cardiovascolari e aderenza terapeutica. Le indicazioni di Fondazione Onda per facilitare la cura di queste patologie

lug52022

Malattie cardiovascolari e aderenza terapeutica. Le indicazioni di Fondazione Onda per facilitare la cura di queste patologie

Il documento "Aderenza terapeutica in ambito cardiovascolare" pubblicato dalla Fondazione Onda a seguito di un Tavolo interregionale con clinici esperti e rappresentanti delle Istituzioni delle regioni Campania, Toscana e Lombardia, parta dai dati del...
transparent
Malattie cardiovascolari, rimanere 8 ore al giorno seduti ne aumenta il rischio

giu302022

Malattie cardiovascolari, rimanere 8 ore al giorno seduti ne aumenta il rischio

Una nuova analisi che utilizza i dati dello studio Prospective Urban Rural Epidemiology (PURE) mostra che stare seduti per più di 8 ore al giorno è associato ad un rischio composito di morte maggiore per tutte le cause e malattie cardiovascolari...
transparent

giu172022

Cancro infantile, i sopravvissuti non sempre sono trattati per i fattori di rischio cardiovascolari

Gli adulti che sono sopravvissuti a un cancro infantile e sono stati esposti a terapie cardiotossiche hanno, rispetto alla popolazione generale, quasi il doppio delle probabilità di non essere trattati per i fattori di rischio per malattie cardiovascolari...
transparent

mag62022

Malattie cardiovascolari, uso aspirina in prevenzione. Che cosa dicono le linee guida aggiornate

La Preventive Services Task Force statunitense ha aggiornato le linee guida sull'uso di aspirina a basso dosaggio nella prevenzione del rischio cardiovascolare (CV). Per gli esperti, le persone con 60 anni o più non dovrebbero iniziare ad assumerla...
transparent
Nelle persone con problemi cardiaci l’insonnia ha un ruolo importante

apr112022

Nelle persone con problemi cardiaci l’insonnia ha un ruolo importante

Quasi la metà dei pazienti con malattie cardiache soffre di insonnia, e dovrebbe ricevere trattamenti appropriati per il problema, secondo quanto ha concluso uno studio pubblicato su SLEEP Advances e presentato all'ESC Preventive Cardiology 2022....
transparent
Le notti più calde in estate possono aumentare il rischio di decesso cardiovascolare negli uomini

mar312022

Le notti più calde in estate possono aumentare il rischio di decesso cardiovascolare negli uomini

Secondo uno studio pubblicato su BMJ Open, le notti estive più calde del solito sembrano portare a un aumento dei decessi cardiovascolari negli uomini con età intorno ai 60 anni, ma non nelle donne. «Precedenti studi si sono concentrati...
transparent
L’analisi lipidomica permette di prevedere l’incidenza di diabete e malattie cardiovascolari

mar72022

L’analisi lipidomica permette di prevedere l’incidenza di diabete e malattie cardiovascolari

La misurazione simultanea di diversi di tipi di lipidi nel sangue, ovvero un'analisi lipidomica, può prevedere il rischio di sviluppare diabete di tipo 2 (T2D) e malattie cardiovascolari (CVD) più avanti nella vita, secondo un nuovo studio...
transparent
Prevenzione cardiovascolare, Poli (Nfi): verso una nutrizione positiva e personalizzata

feb232022

Prevenzione cardiovascolare, Poli (Nfi): verso una nutrizione positiva e personalizzata

Il ruolo di un'appropriata alimentazione nella prevenzione delle malattie cardiovascolari è sempre più centrale. È quanto emerge dalle parole di Andrea Poli , Presidente e Direttore Scientifico di Nutrition Foundation of Italy (NFI), nel...
transparent

ott142021

Malattie cardiovascolari, una survey di Cittadinanzattiva fotografa la gestione delle patologie in Lombardia

Sono 5,5 milioni le persone che nel nostro Paese soffrono di malattie cardiovascolari . Queste patologie sono la prima causa di ricovero ospedaliero e rappresentano ancora la principale causa di morte, interessando quasi il 36% di tutti i decessi. Uno...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi