Malattie cardiache

mag192014

Crescono i casi di scompenso cardiaco, ma la metà degli over 50 non sa cos’è

Si svolgono in Europa in questi giorni le Giornate dello scompenso cardiaco, una condizione invalidante che nei prossimi 20 anni è destinata a un aumento di incidenza del 25%. Lo scompenso in Italia colpisce oltre 600mila persone, ed è anche la più comune...
transparent

mag192014

Contro le aritmie segnalare in etichetta i nutriaritmogeni

Un'etichetta salva-cuore sugli alimenti per segnalare la presenza di sostanze che potrebbero creare problemi cardiaci. Ecco la proposta, lanciata al congresso nazionale "Alimenti e Aritmie" organizzato all'Università di Chieti dal nutrizionista Nicolantonio...
transparent
L’uso di Fans aumenta il rischio di fibrillazione atriale

apr152014

L’uso di Fans aumenta il rischio di fibrillazione atriale

L’uso attuale o recente di antidolorifici e antinfiammatori potrebbe aumentare il rischio di fibrillazione atriale tra gli adulti più anziani, secondo un ampio studio di coorte appena pubblicato sul British medical journal open. «Nelle persone con fibrillazione...
transparent
La colchicina è efficace e sicura nella pericardite acuta

apr42014

La colchicina è efficace e sicura nella pericardite acuta

Aggiunta alla terapia convenzionale, la colchicina può ridurre le recidive di pericardite nei pazienti con episodi ripetuti nella storia clinica passata. Ecco, in sintesi, i risultati dello studio Corp 2, Colchicine for Recurrent Pericarditis 2, presentato...
transparent

mar172014

Gli attacchi di rabbia favoriscono ictus e infarto

Ictus, infarto, sindrome coronarica acuta, rottura di aneurismi e aritmia. Sono alcuni dei problemi cardiovascolari che diventano più probabili dopo un attacco di rabbia. È quanto si legge dalle pagine della rivista European heart journal dove è stato...
transparent
Valvulopatie, dagli Usa le nuove linee guida

mar72014

Valvulopatie, dagli Usa le nuove linee guida

Una nuova classificazione delle valvulopatie è stata proposta nell’ambito delle nuove linee guida redatte dal comitato messo insieme da American heart association e American college of cardiology pubblicate sul Circulation con primo firmatario Rick A....
transparent
Quanto serve l’imaging cardiaco non invasivo

feb262014

Quanto serve l’imaging cardiaco non invasivo

L’utilizzo di esami di imaging cardiaco non invasivo in genere non migliora le diagnosi e i successivi interventi terapeutici e in alcuni casi induce i medici a prescrivere altri costosi test. Sono queste, in estrema sintesi, le conclusioni di uno studio...
transparent

feb172014

Camminare per sfuggire allo scompenso

Negli adulti che passano più tempo da seduti aumenta il rischio di scompenso cardiaco, almeno secondo quanto conclude un articolo pubblicato su Circulation heart failure. Lo studio, svolto dai ricercatori della Kaiser permanente southern California a...
transparent

gen202014

Un cerotto Ecg batte l’Holter nella diagnosi delle aritmie

Si chiama Zio Patch il dispositivo della iRhythm Technologies di San Francisco in California che, indossato per due settimane, ha scoperto la presenza di aritmie cardiache con efficacia paragonabile a quella dell’Holter su 24 ore. «Zio Patch, approvato...
transparent
Cad stabile, nuovi criteri appropriatezza per test valutazione rischio

dic192013

Cad stabile, nuovi criteri appropriatezza per test valutazione rischio

Un ampio gruppo di società scientifiche cardiologiche americane ha rilasciato i nuovi criteri di uso appropriato (Auc) riguardanti 7 test impiegati per l’identificazione e la valutazione del rischio di cardiopatia ischemica stabile (Cad). I test analizzati...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi