Malattia di Alzheimer

Alzheimer, antiepilettici si associano a un aumento del rischio di morte

giu252020

Alzheimer, antiepilettici si associano a un aumento del rischio di morte

L'uso di farmaci antiepilettici è associato a un rischio di morte più elevato tra le persone con malattia di Alzheimer, secondo un nuovo studio pubblicato su Neurology. «L'associazione tra farmaci antiepilettici e mortalità in questa...
transparent
L’apatia nella demenza di tipo Alzheimer non migliora con il bupropione

giu82020

L’apatia nella demenza di tipo Alzheimer non migliora con il bupropione

Nei pazienti con demenza di tipo Alzheimer (Dat) e senza umore depresso, il bupropione, sebbene sicuro, non riduce l'apatia rispetto al placebo. A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Network Open. Come spiegano Franziska Maier , dell'University...
transparent
Mirtilli, mele e tè si associano a un effetto protettivo contro l'Alzheimer

mag212020

Mirtilli, mele e tè si associano a un effetto protettivo contro l'Alzheimer

Gli ultracinquentenni che consumano ridotte quantità di alimenti ricchi di flavonoidi , come mirtilli, mele e tè, hanno probabilità da due a quattro volte maggiori di sviluppare un Alzheimer (Ad) o una demenza correlata (Adrd) nei...
transparent
Covid-19 e Alzheimer, i consigli degli esperti per pazienti e familiari

apr202020

Covid-19 e Alzheimer, i consigli degli esperti per pazienti e familiari

Le misure restrittive precauzionali adottate per rispondere all'emergenza sanitaria Covid-19 possono essere causa di peggioramenti in persone affette da demenze o Alzheimer ; per questo la Società italiana di Neurologia insieme con la Sindem...
transparent
Alzheimer, ricerca e innovazione essenziali per l’identificazione di trattamenti innovativi

gen302020

Alzheimer, ricerca e innovazione essenziali per l’identificazione di trattamenti innovativi

Ricerche di base per individuare i meccanismi patogenetici e ricerche cliniche per individuare fattori di rischio e strumenti per la diagnosi precoce . Questi i due filoni di studi su cui si sono concentrati i progetti di ricerca, negli ultimi tre anni,...
transparent
Malattia di Alzheimer, antipsicotici possono aumentare il rischio di cadute e conseguenti traumi

gen132020

Malattia di Alzheimer, antipsicotici possono aumentare il rischio di cadute e conseguenti traumi

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society, l'uso di farmaci antipsicotici si associa a un aumento del rischio di lesioni alla testa in soggetti con malattia di Alzheimer . «Le persone con malattia di Alzheimer...
transparent
Al via Congresso Sif, focus sulla farmacologia che cambia. Farmaci Car-T e per l’Alzheimer tra i temi

nov192019

Al via Congresso Sif, focus sulla farmacologia che cambia. Farmaci Car-T e per l’Alzheimer tra i temi

La farmacologia sta cambiando in maniera epocale, con migliaia di nuovi potenziali farmaci in sviluppo, e siamo oggi in grado di trattare patologie che prima portavano sicuramente a morte. In questo contesto si svolgerà a Firenze, dal 20 al 23...
transparent
Malattie neurodegenerative, per i calciatori rischio triplo di Alzheimer e Sla

ott232019

Malattie neurodegenerative, per i calciatori rischio triplo di Alzheimer e Sla

Giocare a calcio a livello professionistico sembra triplicare il rischio di malattie neurodegenerative come Alzheimer, Sla e Parkinson, mentre riduce quello di malattie cardiache e tumori: è la conclusione di uno studio dell'università di...
transparent
Gli antipsicotici nei pazienti con Alzheimer aumentano il rischio di ospedalizzazione

ott172019

Gli antipsicotici nei pazienti con Alzheimer aumentano il rischio di ospedalizzazione

I pazienti con malattia di Alzheimer che hanno fatto uso di medicinali antipsicotici hanno trascorso un numero cumulativo maggiore di giorni di ospedale rispetto alle persone con malattia di Alzheimer che non hanno usato tale tipo di farmaco, secondo...
transparent
Alzheimer, rapporto mondiale 2019: 152milioni di pazienti nel 2050

set202019

Alzheimer, rapporto mondiale 2019: 152milioni di pazienti nel 2050

Sono circa 50milioni gli individui nel mondo affetti da demenza (1,24milioni in Italia), cifra destinata a triplicare entro il 2050, quando raggiungerà i 152 milioni. A livello economico, il morbo di Alzheimer grava per circa 1000 miliardi l'anno...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>