Malattia coronarica

lug202017

BMI nella tarda adolescenza, associato a rischio di morte cardiaca non coronarica in età adulta

Esiste una correlazione diretta tra body mass index (BMI) nella tarda adolescenza e mortalità specifica per cause cardiovascolari in età adulta, e non solo per infarto e ictus, ma anche per aritmie fatali, cardiomiopatie, aneurismi dell'aorta,...
transparent
Malattia coronarica stabile, i disturbi mentali possono aumentare il rischio di morte

giu272017

Malattia coronarica stabile, i disturbi mentali possono aumentare il rischio di morte

Secondo uno studio pubblicato su Heart, un disturbo mentale persistente da moderato a grave è legato a un rischio significativamente aumentato di morte tra i pazienti con malattia coronarica stabile, anche se nessuna associazione di tal genere...
transparent

mag52017

Diete senza glutine e malattie coronariche, studio valuta l’associazione

Secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal, non è presente un'associazione tra assunzione a lungo termine di glutine nella dieta in persone senza malattia celiaca e il rischio di malattie cardiache coronariche; anzi, la limitazione...
transparent
Il dolore toracico non diagnosticato dopo sei mesi si associa un aumentato rischio di infarto miocardico

apr192017

Il dolore toracico non diagnosticato dopo sei mesi si associa un aumentato rischio di infarto miocardico

Secondo uno studio pubblicato sul Bmj, primo autore Kelvin Jordan dell'Arthritis Research UK Primary Care Center alla Keele University, nel Regno Unito, la maggior parte dei pazienti che consultano il medico di medicina generale lamentando un dolore...
transparent

dic42016

Nelle donne a basso rischio coronarico, le calcificazioni predicono il rischio

Per le donne con un rischio di malattia aterosclerotica cardiovascolare (Ascvd) basso, la presenza di calcificazioni dell'arteria coronarica appare associata a un aumento delle probabilità di Ascvd, e permette una migliore accuratezza prognostica...
transparent

nov182016

Malattia coronarica, calcio coronarico nelle donne a basso rischio è un indicatore del rischio

Tra le donne a basso rischio di malattia aterosclerotica cardiovascolare (ASCVD), le calcificazioni dell'arteria coronarica, presenti in circa un terzo dei casi, si associano sia a un aumento delle probabilità di ASCVD sia a un modesto miglioramento...
transparent

nov182016

Malattia coronarica: l’incidenza negli Stati Uniti è diminuita quasi del 20%

Secondo uno studio pubblicato su JAMA, l'incidenza di malattia coronarica negli Stati Uniti è calata di quasi il 20 per cento tra il 1983 e il 2011. «La diagnosi precoce e il controllo dei fattori di rischio hanno ricevuto particolare enfasi nelle...
transparent

ott142016

Linee guida sulla terapia antiaggregante nella malattia coronarica, gli aggiornamenti Acc/Aha

Un gruppo di esperti dell'American College of Cardiology (Acc) e dell'American Heart Association (Aha) coordinati da Glenn Levine , professore di medicina al Baylor College of Medicine, ha firmato sul Journal of the American College of Cardiology un...
transparent
Nei portatori di una variante del gene NPC1L1 calano i livelli di LDL-C

ott62016

Nei portatori di una variante del gene NPC1L1 calano i livelli di LDL-C

In uno studio pubblicato su Jama, Nicholas Wareham dell'Università di Cambridge, Regno Unito, e colleghi hanno esaminato l'associazione tra diabete di tipo 2, malattia coronarica e varianti genetiche in grado di ridurre le lipoproteine a bassa...
transparent
Malattia coronarica, differenze di genere nella prescrizione delle statine

mag122016

Malattia coronarica, differenze di genere nella prescrizione delle statine

Le statine sono ugualmente efficaci nel ridurre il rischio di eventi coronarici in uomini e donne, ma queste rispetto ai maschi hanno meno probabilità di ottenerne la prescrizione. Ecco, in sintesi, le conclusioni di uno studio svolto dai ricercatori...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community