Macrolidi

nov102017

Polmonite batterica, aggiunta di un macrolide alla terapia non ne aumenta l’efficacia

La combinazione di un macrolide come azitromicina con un antibiotico beta-lattamico non è più efficace del solo beta-lattamico nel trattamento dei bambini ricoverati con polmonite, secondo i risultati di uno studio pubblicato su JAMA Pediatrics....
transparent
Eventi cardiaci gravi da macrolidi: il rischio è molto basso

nov242015

Eventi cardiaci gravi da macrolidi: il rischio è molto basso

Secondo un gruppo di ricercatori cinesi, autori di un articolo pubblicato su Jacc, il Journal of American College of Cardiology, l'uso dei macrolidi si associa a un aumentato rischio di morte improvvisa e di tachiaritmie ventricolari. Come spiegano gli...
transparent
I macrolidi nel primo trimestre di gravidanza non si associano a malformazioni fetali

nov32015

I macrolidi nel primo trimestre di gravidanza non si associano a malformazioni fetali

L'esposizione del feto ai macrolidi somministrati alla madre durante il primo trimestre di gestazione non sembrano aumentare il rischio di malformazioni congenite maggiori nel primo anno di vita, secondo quanto conclude uno studio di coorte basato sulla...
transparent

mag62015

Rischio di diabete di tipo 2 da ripetuti cicli di antibiotici per alterazioni del microbiota intestinale

L'esposizione ripetuta ad alcuni gruppi di antibiotici può aumentare il rischio di sviluppare diabete di tipo 2. Lo riporta un ampio studio da poco apparso sullo "European Journal of Endocrinology". L'idea di fondo è che gli antibiotici,...
transparent

apr32015

Antibiotici in gravidanza, macrolidi sicuri ma da usare con cautela

I macrolidi in gravidanza aumentano di poco il rischio di paralisi cerebrale e/o epilessia nei bambini, secondo uno studio osservazionale pubblicato su PLoS One e coordinato da Wilhelmine Hadler Meeraus , dell'Institute of child health, population policy...
transparent

apr52012

Artrite reumatoide, tacrolimus aumenta la formazione ossea

Il trattamento con tacrolimus aumenta i livelli dei marker di formazione ossea nei pazienti con artrite reumatoide. Il farmaco immunosoppressore, che agisce inibendo il fattore nucleare delle cellule T attivate, potrebbe giocare un ruolo terapeutico inibendo...
transparent

nov252011

Vitiligine, fototerapia a eccimeri potenziata da tacrolimus

Il trattamento della vitiligine basato sulla fototerapia con luce monocromatica a eccimeri (Mel) a 308 nm, da sola o combinata all'applicazione topica di tacrolimus in unguento, è efficace, sicuro e meglio tollerato rispetto al trattamento con vit. E....
transparent

nov82011

La saga della simvastatina: attenzione agli 80 mg, ma non solo

L’8 giugno 2011 l’FDA ha diffuso un nuovo avvertimento sul pericolo connesso all’assunzione di alte dosi del farmaco. Questo è un problema che interessa non solo i circa 2 milioni di pazienti negli USA che assumono 80 mg di simvastatina, ma anche un gran...
transparent

apr182011

Stenosi coronarica: stent non inferiore al by-pass

Nei pazienti con stenosi della coronaria principale sinistra non protetta, l'intervento percutaneo (Pci) con stent a eluizione di farmaco appare non inferiore al by-pass aorto-coronarico (Cabg) in relazione agli eventi avversi maggiori cardiaci o cerebrovascolari....
transparent

apr122011

Una interazione potenzialmente pericolosa: macrolidi e calcioantagonisti

Anche se è noto che i macrolidi con la loro azione di inibizione sul citocromo P 450-3A4 possono potenziare l’azione ipotensiva dei calcio-antagonisti, in clinica questa interazione potenzialmente pericolosa è ampiamente sottovalutata, specie nei soggetti...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi