Ischemia

apr132007

Trombolisi intra-arteriosa: esiti simili fra i sessi

Epidemiologia Mentre studi precedenti indicavano che le donne tendono ad andare incontro ad esiti migliori rispetto agli uomini a seguito di una trombolisi endovenosa per ictus ischemico acuto, è stato ora riportato che i tassi di successo con la...
transparent

apr42007

Ictus cronico: assistenza mentale migliora gli esiti

Neurologia Un programma di riabilitazione tradizionale che includa esercizio mentale su compiti eseguiti durante la terapia migliora significativamente gli esiti nei pazienti con ictus cronico. L’esercizio mentale è una tecnica mediante la...
transparent

mar292007

Disturbi del sonno marcatori rischio cardiovascolare protrombotico

Epidemiologia Diversi parametri relativi ai disturbi del sonno possono predire un incremento dell’attività protrombotica. Vi è un’estesa letteratura che dimostra che i disturbi del sonno sono associati ad un incremento del rischio...
transparent

mar282007

Tempistica terapia estrogenica determina efficacia anti-ictus

Endocrinologia La tempistica della terapia estrogenica dopo la menopausa svolge un ruolo chiave nel determinare se questo tipo di intervento potrà svolgere un ruolo protettivo o facilitativo nei confronti dell’ictus: ciò potrebbe spiegare...
transparent

mar282007

Ictus ischemico connesso a gene emocromatosi

Neurologia Un difetto genetico che causa l’emocromatosi ereditaria, che colpisce almeno il 25 percento della popolazione europea, è in grado di predire un significativo aumento del rischio di malattie cerebrovascolari ed ictus ischemico. I...
transparent

mar262007

Preservazione cellule staminali in DMSO connessa ad ictus ed infarto

Neurologia Due diversi pazienti sottoposti a trapianto di cellule staminali autologhe criopreservate in DMSO 10% hanno sviluppato encefalopatia, ictus ed infarto miocardico a seguito dell’intervento: tali complicazioni neurologiche e cardiache potrebbero...
transparent

mar242007

Ictus: rischio sintomi determinato da composizione placche carotidee

Neurologia Un’elevata proporzione di calcificazione nelle placche carotidee potrebbe indicare un minor rischio di sviluppare sintomi da ictus, a prescindere dal volume assoluto delle placche, dato questo che potrebbe indicare un’evoluzione chiave...
transparent

mar222007

Ictus: basso rischio emorragia intracranica con trombolisi endoarteriosa

Neurochirurgia L’incidenza delle emorragie intracraniche sintomatiche (ICH) è al di sotto del cinque per cento nei pazienti a cui viene somministrata trombolisi endoarteriosa per ictus ischemico acuto. Lo studio internazionale più ampio...
transparent

mar172007

Apnea ostruttiva nel sonno connessa a infarti cerebrali silenti

Neurologia Negli uomini con apnea ostruttiva nel sonno moderata-grave, la prevalenza degli infarti cerebrali silenti è significativamente più elevata rispetto ai soggetti obesi senza apnea nel sonno o a quelli con apnea nel sonno lieve: in...
transparent

mar152007

Ictus: movimenti del dito predicono ripresa del braccio

Fisiatria Rispetto agli altri semplici test eseguibili al letto del paziente, l’estensione attiva del dito risulta il più affidabile fattore predittivo di ripresa della funzionalità del braccio nei pazienti con ictus. Il ripristino della...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi