Ischemia

mag92007

Cardiomiopatie ed ICD: statine riducono mortalità

Cardiologia-miocardiopatie La terapia statinica riduce la mortalità nei pazienti con cardiomiopatie ischemiche e non ed in quelli portatori di defibrillatori impiantabili (ICD). Precedenti studi avevano suggerito che le statine aumentino la sopravvivenza...
transparent

mag92007

Danni cerebrali acuti di natura traumatica: utile il progesterone

Neurologia-traumi cranici Nei soggetti adulti con danni cerebrali acuti di natura traumatica, il trattamento con progesterone potrebbe migliorare gli esiti, soprattutto in caso di danni moderati. Questa strategia potrebbe risultare utile anche in altri...
transparent

mag82007

Ovaio policistico: utili programmi d’esercizio a lungo termine

Le donne giovani con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) che partecipano ad un programma d’esercizio strutturato della durata di tre mesi vanno incontro a miglioramenti nella capacità funzionale cardiopolmonare. La PCOS è una...
transparent

mag82007

Rivascolarizzazione coronarica prima di interventi chirurgici maggiori non migliora gli esiti

Chirurgia: sistema vascolare Nei pazienti con ischemia cardiaca estensiva indotta dallo stress che sono in lista per interventi chirurgici vascolari maggiori, la rivascolarizzazione coronarica preoperatoria non migliora gli esiti. La rivascolarizzazione...
transparent

mag32007

Ictus: pressione sistolica predice rischio in tutta la popolazione

La pressione sistolica è un importante fattore predittivo del rischio di ictus in uomini e donne di tutti i gruppi razziali. E’ stato dimostrato che essa è migliore della pressione diastolica quale fattore predittivo di ictus negli uomini...
transparent

mag32007

Olio di pesce aggiunto alle statine riduce rischio eventi coronarici maggiori

L’aggiunta di acido eicosapentaenoico (EPA) ad una terapia statinica a basse dosi riduce significativamente l’incidenza di eventi coronarici maggiori, principalmente a causa di una riduzione dell’angina instabile, rispetto alla sola terapia...
transparent

apr222007

Ictus distrugge reti di comunicazione cerebrali

Neurologia Il disorientamento spaziale, una comune disabilità post-ictus, è stata connessa ad un danno della comunicazione fra le reti dell’attenzione nelle aree frontoparietali dorsali e ventrali del cervello, un dato che determina una...
transparent

apr192007

Ipertensione polmonare: utile trapianto cellule endoteliali progenitrici

Chirurgia toracica Il trapianto di cellule endoteliali progenitrici (EPC) autologhe può essere utile nei pazienti con ipertensione polmonare idiopatica. L’infusione di EPC autologhe appare infatti praticabile e sicura, e può influenzare...
transparent

apr192007

Sindrome dell’ictus lacunare: magnesio migliora esiti

Neurologia Anche tenendo conto dei fattori di base, la somministrazione endovenosa di solfato di magnesio migliora le probabilità di buoni esiti funzionali nei pazienti con sindromi cliniche lacunari. Benchè sia necessaria cautela finchè...
transparent

apr132007

Obesità: fattori di rischio cardiaco migliorano se il peso è costante

Cardiologia Il profilo di rischio cardiaco potrebbe in qualche modo migliorare nei soggetti obesi che mantengono costante il proprio peso negli anni. Benchè il messaggio a livello di salute pubblica rimanga che l’obesità e l’eccessivo...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi