Ischemia

mar162008

Magnesio riduce rischio ischemico nel fumatore

Neurologia-vasculopatie cerebrali Un elevato apporto di magnesio può ridurre il rischio di ictus ischemico primario nei fumatori maschi. Il magnesio comunque non sembra influenzare il rischio di ictus emorragico. L’associazione inversa fra...
transparent

mar112008

In Cina fumo responsabile di un ictus su sette

Neurologia-vasculopatie cerebrali Il fumo di sigaretta è uno dei principali fattori di rischio di ictus in Cina, risultando responsabile di un caso su sette. Mentre le ricerche sulla popolazione occidentale ha dimostrato che il fumo di sigaretta...
transparent

mar102008

Ictus: perdita di peso comune nei sopravvissuti

Neurologia-vasculopatie cerebrali Nei mesi successivi ad un ictus si osserva una perdita di peso superiore a tre chili in un caso su quattro, il che indica la necessità di un monitoraggio più stretto dello status nutrizionale in questi pazienti....
transparent

mar92008

Ictus connesso a stress ma non a depressione

Neurologia-vasculopatie cerebrali E’ stata dimostrata la presenza di una correlazione fra stress psicologico ed aumento del rischio di ictus, ma non è stata osservata alcuna correlazione del genere fra ictus e disordine depressivo maggiore...
transparent

mar62008

Ictus recidivanti nei resistenti all’aspirina

Neurologia-vasculopatie cerebrali Circa il 20 percento dei pazienti con ictus presenta una risposta piastrinica inadeguata all’aspirina, ed i pazienti che vanno incontro a recidive durante la terapia con aspirina hanno molte più probabilità...
transparent

feb272008

Ictus, i rischi per gli ipertesi coronaropatici

Neurologia-vasculopatie cerebrali Nei soggetti ipertesi con coronaropatie, i fattori che predicono un aumento del rischio di ictus comprendono razza nera, residenza negli USA e condizioni associate ad una maggiore gravità delle vasculopatie ed ad...
transparent

feb192008

Ictus, promettente riabilitazione immediata

Neurologia-vasculopatie cerebrali Iniziare la riabilitazione entro 24 ore da un ictus acuto costituisce un approccio utile e sicuro. Sorprendentemente, questo tipo di intervento non era mai stato finora testato in studi di qualità elevata, probabilmente...
transparent

feb182008

Con ictus e apnea si rischia di vivere meno

Pneumologia-apnea ostruttiva nel sonno I soggetti con ictus e apnea ostruttiva nel sonno, di origine non centrale, presentano un aumento del 75 per cento rischio di morte precoce. La correlazione osservata è indipendente da età, sesso, BMI,...
transparent

feb102008

Ictus più letale nei sovrappeso

Neurologia-vasculopatie cerebrali I soggetti con elevato BMI ed elevata pressione sistolica presentano un aumento del rischio di mortalità da ictus: il BMI è predittivo di mortalità da ictus nei soggetti in sovrappeso o obesi. Benchè...
transparent

gen232008

La depressione modifica le scelte del dopo ictus

Neurologia-vasculopatie cerebrali La presenza di depressione preesistente all’atto del ricovero in ospedale per ictus acuto aumenta la probabilità che un paziente venga dimesso verso un istituto di cura. I medici devono essere consapevoli della...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi