Ischemia cerebrale

mag152012

Vitamine B dopo ictus o Tia se antipiastrinici controindicati

I risultati di uno studio australiano supportano l’ipotesi che «le vitamine del gruppo B possano avere un ruolo nella prevenzione di eventi ischemici in soggetti ad alto rischio con allergia, intolleranza o assenza di indicazioni per la terapia antipiastrinica»....
transparent

apr102012

Efficacia e sicurezza di apixaban nel prevenire eventi cerebrovascolari correlati alla fibrillazione atriale: lo studio AVERROES

Sempre più di frequente ci si trova di fronte a pazienti che, pur avendo indicazione ad un trattamento anticoagulante orale, hanno al tempo stesso - per determinate condizioni cliniche o per scarsa compliance - una controindicazione ad esso. Per verificare...
transparent

giu162010

Segni clinici per distinguere gli ictus

Nei pazienti colpiti da ictus in fase acuta alcune caratteristiche cliniche aumentano o riducono la possibilità che si tratti di un evento emorragico. Tuttavia, queste caratteristiche o la loro combinazione non permettono di ottenere una diagnosi...
transparent

giu72009

Ictus dopo TIA spesso entro 24 ore

Neurologia-vasculopatie cerebrali Quasi la metà degli ictus che intervengono dopo un TIA lo fanno entro le prime 24 ore, il che sottolinea la necessità di interventi d’emergenza. In questi casi la scala ABCD, un parametro convalidato...
transparent

nov252008

TIA: come evitare diagnosi errate

Neurologia-vasculopatie cerebrali E’ stato proposto un insieme di tre caratteristiche cliniche per aiutare i medici a diagnosticare TIA difficili da valutare. Gli elementi obiettivi su cui fondare la diagnosi non sono molti, ed essa può rivelarsi...
transparent

giu202008

Recidiva negli episodi di ictus dopo TIA

Neurologia-vasculopatie cerebrali Vi sono diversi fattori associati alla recidiva dell’ictus nei pazienti che vanno incontro a TIA o ad ictus minori. La recidiva a seguito di un primo ictus non disabilitante rappresenta una delle situazioni più...
transparent

nov212007

TIA connesso a rischio ictus entro una settimana

Neurologia-vasculopatie cerebrali I pazienti che vanno incontro a TIA presentano un sostanziale aumento del rischio di essere colpiti da ictus entro una settimana, il che dovrebbe indurre a trattare il Tia come un’emergenza medica. Il rischio di...
transparent

giu62007

Arteriosclerosi intracranica spesso asintomatica negli asiatici

Neurologia-vasculopatie cerebrali Nei pazienti asiatici con fattori di rischio vascolare, la stenosi dell’arteria cerebrale media (MCA) è spesso presente, anche in assenza di un’anamnesi di ictus o TIA. Nei pazienti asiatici con ictus,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi