Ischemia cerebrale

mag262016

Ictus in età pediatrica: area ischemica e iperglicemia fattori prognostici negativi

Il volume dell'area danneggiata dall'ischemia e l'entità dell'iperglicemia, ma non la febbre o l'ipertensione, si associano a una prognosi neurologica sfavorevole dopo un ictus nell'infanzia, secondo uno studio pubblicato su Jama Neurology. «I...
transparent

gen292016

Rischio ictus si modifica dopo menopausa, studio spiega i motivi

Il rischio femminile di eventi cerebrovascolari acuti potrebbe essere più basso che negli uomini grazie all'azione di un prodotto del metabolismo degli estrogeni, il 2-metossiestradiolo (2-ME), che potrebbe avere un potenziale terapeutico anche...
transparent
Dopo ictus, rischio a lungo termine di eventi successivi per giovani donne

nov252015

Dopo ictus, rischio a lungo termine di eventi successivi per giovani donne

Nelle giovani donne che sopravvivono a un ictus o a un infarto miocardico acuto rimane un rischio a lungo termine di morte e di malattia, secondo uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine. «I tassi di mortalità degli eventi cardiovascolari...
transparent
Ictus emorragico durante esercizio: beta-metilendietilamina è la probabile causa

mag182015

Ictus emorragico durante esercizio: beta-metilendietilamina è la probabile causa

La presenza di beta-metilendietilamina (Bmpea) in un integratore alimentare ha probabilmente causato un ictus emorragico in una donna sana, secondo una lettera di ricerca pubblicata su Annals of internal medicine. «L'evento, indotto da esercizio fisico,...
transparent
Avere uno scopo nella vita migliora la salute del cervello

apr22015

Avere uno scopo nella vita migliora la salute del cervello

Sapere che la propria vita ha un senso e uno scopo si associa a una riduzione delle probabilità di sviluppare danni ischemici cerebrali correlati all'età. Ecco, in sintesi, le conclusioni di uno studio pubblicato su Stroke, una rivista dell'American...
transparent
Stenosi arteriosa intracranica, stent con palloncino aumenta rischio ictus e Tia

mar252015

Stenosi arteriosa intracranica, stent con palloncino aumenta rischio ictus e Tia

Nei pazienti con stenosi arteriosa intracranica sintomatica, l'uso di uno stent con palloncino espandibile rispetto alla terapia medica con clopidogrel e aspirina si associa a un significativo aumento della frequenza di ictus o attacchi ischemici transitori...
transparent

dic152014

Tomografia cerebrale 24 ore dopo un Tia prevede un futuro ictus

Secondo uno studio pubblicato su Stroke, una Tc cerebrale entro 24 ore da un attacco ischemico transitorio (Tia) è in grado di prevedere il rischio futuro di ictus. «Come l’ictus, anche il Tia dipende da un ridotto afflusso di sangue al cervello, ma in...
transparent

lug212014

Ostili, depressi o stressati sono più a rischio di eventi cerebrovascolari

Alti livelli di ostilità, stress e depressione si associano a un aumento del rischio di ictus o attacco ischemico transitorio (Tia) nei soggetti anziani e di mezza età, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Stroke, la rivista ufficiale dell’American...
transparent
Dalla metabolomica nuovi marker predittivi di recidiva ictale post-Tia

mag122014

Dalla metabolomica nuovi marker predittivi di recidiva ictale post-Tia

Il ricorso alla metabolomica può migliorare la capacità di predire lo sviluppo di recidive ictali dopo un attacco ischemico transitorio (Tia). Lo dimostrano i dati – presentati a Nizza (Francia), nel corso della XXIII Conferenza europea sull’ictus – da...
transparent
Ictus, estesa anche in Italia la finestra di trattamento con alteplase

ott72013

Ictus, estesa anche in Italia la finestra di trattamento con alteplase

Era già stato approvata in diversi Paesi europei e ora l’estensione è stata recepita anche in Italia, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale: la finestra di trattamento con alteplase, rt-PA nei casi di ictus ischemico acuto è stata ampliata da...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>
Ultime notifiche dalla community