IPERTENSIONE

Un target inferiore a 120 mmHg con trattamento intensivo è accettabile in soggetti ad alto rischio

set12017

Un target inferiore a 120 mmHg con trattamento intensivo è accettabile in soggetti ad alto rischio

Medicine, suggeriscono che l'abbassamento intensivo della pressione sanguigna con target <120 mm Hg nei pazienti ipertesi ad alto rischio sia conveniente economicamente e anche accettabile in termini di esiti riportati dai pazienti. Nel primo lavoro,...
transparent

lug202017

BMI nella tarda adolescenza, associato a rischio di morte cardiaca non coronarica in età adulta

Esiste una correlazione diretta tra body mass index (BMI) nella tarda adolescenza e mortalità specifica per cause cardiovascolari in età adulta, e non solo per infarto e ictus, ma anche per aritmie fatali, cardiomiopatie, aneurismi dell'aorta,...
transparent
Ipertensione, Congresso Esh:  meno sale ma senza esagerare

giu192017

Ipertensione, Congresso Esh: meno sale ma senza esagerare

Meno sale, ma senza esagerare. Un'eccessiva diminuzione del suo consumo potrebbe essere dannosa, anche negli ipertesi. L'indicazione arriva dal 27° Congresso dell'European Society of Hypertension: «Non vi è dubbio che un eccesso di sale favorisce...
transparent

giu152017

Ipertensione, nuova strategia terapeutica con meno effetti collaterali

Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Hypertension, un trattamento con il quarto di una dose standard di uno o più farmaci antipertensivi può essere sufficiente per il controllo della pressione sanguigna con il vantaggio di portare...
transparent

giu122017

Ipertensione, maggiore riduzione farmacologica della pressione può portare benefici

L'abbassamento della pressione sanguigna sistolica a livelli inferiori agli obiettivi attualmente raccomandati può ridurre significativamente il rischio di malattie cardiovascolari e di morte per tutte le cause, riferisce uno studio pubblicato...
transparent
Ipertensione, terapia con un quarto della dose standard causa meno effetti indesiderati

giu122017

Ipertensione, terapia con un quarto della dose standard causa meno effetti indesiderati

Il trattamento con un quarto di una dose standard di uno o più farmaci antipertensivi può aiutare a controllare la pressione sanguigna con meno effetti collaterali del trattamento standard, secondo i risultati di una metanalisi pubblicata...
transparent

giu12017

Ipertensione, quando si può interrompere il trattamento farmacologico

Secondo una revisione sistematica pubblicata sul Journal of Hypertension, alcuni pazienti con ipertensione ben controllata possono interrompere in modo sicuro il trattamento farmacologico. «Penso che in attesa di ulteriori prove, debba essere il medico...
transparent
Giornata mondiale contro l’ipertensione, Parati (Siia): medico fondamentale per la sensibilizzazione

mag172017

Giornata mondiale contro l’ipertensione, Parati (Siia): medico fondamentale per la sensibilizzazione

«L'ipertensione è un killer silenzioso, non dà sintomi e si presta così a essere trascurato, ma nel corso degli anni sfascia le arterie, può portare a ictus, infarto o insufficienza renale; nelle statistiche recenti sulle cause...
transparent

mag22017

Carotide comune, diametro associato a eventi cardiovascolari al di là del punteggio di rischio

In una popolazione con un'elevata prevalenza di diabete e ipertensione, il diametro interavventiziale dell'arteria carotide comune è stata la sola misura vascolare associata ad aumentata prevalenza di eventi cardiovascolari, indipendentemente dal...
transparent

apr212017

Ipertensione, abbassare troppo la pressione con i farmaci aumenta rischi cardiovascolari

Secondo i risultati di una ricerca pubblicata su The Lancet, utilizzare la terapia farmacologica per mirare alla pressione sanguigna più bassa possibile non è sempre la soluzione migliore. «Il raggiungimento di una pressione arteriosa sistolica...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>