inibitore sglt-2

giu152022

Nessun rischio aumentato di fratture con gli inibitori SGLT2

Secondo uno studio di coorte pubblicato su CJASN, negli anziani gli inibitori del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2) non si associano a un rischio maggiore di fratture scheletriche rispetto agli inibitori della dipeptidil peptidasi 4 (DPP-4),...
transparent

gen112022

Inibizione di Sglt2, una strada per migliorare l’azione dell’insulina a livello cerebrale

Secondo uno studio pubblicato su Diabete Care, l'inibitore del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 ( SGLT2 ) empagliflozin, potrebbe essere utilizzato per trattare l'insulino-resistenza a livello cerebrale, un'azione che avrebbe effetti positivi...
transparent

lug132021

Gli inibitori Sglt2 più efficaci degli agonisti del recettore Glp-1 per la perdita di peso

I pazienti con diabete di tipo 2 a cui sono stati prescritti inibitori SGLT2 hanno perso più peso rispetto ai pazienti che hanno ricevuto agonisti del recettore GLP-1, secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Pharmacists Association....
transparent

feb232021

A fronte della glicosuria gli inibitori Sglt-2 inducono la produzione di glucosio epatico

Da uno studio su Diabetes Care emerge una correlazione diretta tra eliminazione renale e nuova produzione epatica di glucosio. L'associazione è stata osservata in uno studio coordinato da Peter Wolf del Dipartimento di Medicina III dell'Università...
transparent
Diabete, complicanze cardio-renali principale causa di mortalità. Amd: inibitori Sglt2 ancora sottoutilizzati

dic182020

Diabete, complicanze cardio-renali principale causa di mortalità. Amd: inibitori Sglt2 ancora sottoutilizzati

Per chi soffre di diabete le complicanze cardio-renali rappresentano la principale causa di morbilità e mortalità: circa il 20% dei pazienti diabetici ha una storia di malattia cardiovascolare e quasi il 30% soffre di insufficienza renale...
transparent
Diabete, nuovi dati supportano l’uso di inibitori Sglt2 nei pazienti con rischio cardiovascolare e renale

set292020

Diabete, nuovi dati supportano l’uso di inibitori Sglt2 nei pazienti con rischio cardiovascolare e renale

Ertugliflozin, un inibitore Sglt2 prescritto a pazienti con diabete di tipo 2 per aiutarli a controllare i livelli di glucosio nel sangue, ha mostrato un profilo di sicurezza simile a quello di altri inibitori Sglt2 e non ha aumentato il rischio di...
transparent

set152020

Gli inibitori Sglt2 associati alla metformina non aumentano il rischio fratturativo

L'associazione tra metformina e inibitori del trasportatore sodio-glucosio-2 ( Sglt-2 ) non si associa a un aumento del rischio di fratture nei pazienti con diabete di tipo 2 (T2d). Questo conclude una metanalisi pubblicata su Osteoporosis International...
transparent

lug212020

Insufficienza cardiaca dopo il diabete, il rischio di mortalità è il più alto

Secondo uno studio danese, l' insufficienza cardiaca sviluppata dopo una diagnosi di diabete di tipo 2 , si associa al più alto rischio di morte a 5 anni e riduzione della durata di vita nei 5 anni rispetto a qualsiasi altra malattia cardiaca...
transparent

lug142020

Sospensione di Sglt2-in prima di chirurgia programmata, raccomandazioni dettagliate dalla Fda

Recentemente la Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti ha approvato alcune modifiche dei foglietti illustrativi degli inibitori di Sglt-2 (Sglt2-in), raccomandando di interromperne temporaneamente la somministrazione prima di un intervento...
transparent

gen292019

Allineamento sul diabete delle linee guida ADA e ACC nel nome degli SGLT2-i e dei GLP1-Ra

Per la prima volta l'American Diabetes Association (ADA) ha allineato le sue linee guida annuali sulla gestione del diabete con quelle dell'American College of Cardiology (ACC) per la riduzione del rischio cardiovascolare nelle persone con diabete di...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi