Infusioni endovenose

Sclerosi multipla, Ema approva nuovo tempo di infusione per ocrelizumab

mag292020

Sclerosi multipla, Ema approva nuovo tempo di infusione per ocrelizumab

L'Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha approvato un nuovo tempo di infusione di ocrelizumab di durata inferiore, pari a due ore, con somministrazione due volte all'anno, nei pazienti con sclerosi multipla (Sm) recidivante o primaria progressiva....
transparent
Osteomielite nei bambini: antibiotici orali sono un’alternativa a quelli endovena

dic172014

Osteomielite nei bambini: antibiotici orali sono un’alternativa a quelli endovena

Nei bambini con osteomielite dimessi dal reparto per completare la terapia antibiotica in regime ambulatoriale con farmaci orali il rischio di fallimento della cura non è più alto di quello dei bambini che completano il trattamento endovenoso...
transparent
Oritavancina: antibiotico monodose contro le infezioni della pelle

giu72014

Oritavancina: antibiotico monodose contro le infezioni della pelle

Secondo uno studio della Duke university, nella battaglia contro le gravi infezioni cutanee, incluse quelle da Mrsa, lo Stafilococco aureo meticillino-resistente, un nuovo antibiotico endovena a dose singola è efficace quanto le infusioni somministrate...
transparent

set122012

La contemporanea somministrazione di insulina glargine sc e trattamento insulinico intensivo ev è sicura ed efficace

È molto frequente che la transazione da un trattamento endovenoso intensivo con insulina somministrata per infusione continua al trattamento tradizionale si accompagni ad un rebound iperglicemico. Per evitarlo, nella pratica corrente - dopo aver calcolato...
transparent

apr162012

Ininfluente l'infusione di glucosio-insulina-potassio

La somministrazione extraospedaliera in emergenza di una soluzione endovenosa costituita da glucosio-insulina-potassio (Gik) ai pazienti con sospetta sindrome coronarica, messa a confronto con un placebo, non riduce la progressione verso l'infarto miocardico...
transparent

mar232012

Pci: bolo di abciximab intracoronarico meglio dell'endovenoso

Nei pazienti con infarto miocardico con sovraslivellamento del tratto St (Stemi) avviati a intervento coronarico primario percutaneo (Pci), la somministrazione intracoronarica o in bolo per via endovenosa di abciximab si equivalgono sotto il profilo dell'endpoint...
transparent

feb72012

Profilassi secondaria dopo evento cerebro-vascolare: ASA ev più efficace della somministrazione orale

Molti clinici non ritengono appropriato l’utilizzo di ASA somministrata per via endovenosa a scopo antiaggregante, convinzione questa che “si è tramandata” come citazione in molti convegni pur in assenza di forti prove in tal senso. Tuttavia, contrariamente...
transparent

gen182012

Bortezomib, precauzioni per non sbagliare somministrazione

Una nota dell’Aifa, concordata con l’Ema, ribadisce che l’unica via di somministrazione autorizzata di bortezomib è la via endovenosa, e non deve essere somministrato attraverso altre vie
transparent

mag42011

Recidive di mieloma: bortezomib sottocute pari all'endovena

Nei pazienti con mieloma multiplo recidivato la somministrazione sottocutanea di bortezomib assicura un'efficacia non inferiore all'impiego standard per via endovenosa ma con un migliore profilo di sicurezza. La segnalazione proviene da uno studio randomizzato...
transparent

feb282011

Cellule staminali per curare Bpco ed enfisema

Anche se servono ulteriori sperimentazioni su più ampia scala e con follow-up maggiori, si può affermare che una terapia basata sull’impiego di cellule staminali è in grado di introdurre una modificazione senza precedenti nel corso della storia naturale...
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi