Infortunistica

apr22013

Eventi sentinella: cadute e atti suicidari ai primi posti

Sono 1.723 le segnalazioni pervenute tra il 2005 e il 2011 al ministero della Salute di eventi sentinella, ovvero eventi avversi di particolare gravità, che causano morte o gravi danni a un paziente e che determinano perdita di fiducia nel Ssn da parte degli assistiti
transparent

mar72013

Incidenti: tecnologia impedisca uso smartphone alla guida

L’uso dei telefoni cellulari e la guida delle auto, andrebbero tenuti separati e la tecnologia dovrebbe andare in questa direzione per ridurre gli incidenti stradali provocati dalla distrazione
transparent

gen92013

Un “video reality” studia le cadute negli anziani

Capire come e perché cadono gli anziani è la sfida che i ricercatori del Canadian institute for health research hanno affrontato con un approccio nuovo e diretto: invece di simulare le cadute e ricostruirle a posteriori, sono riusciti a riprendere in...
transparent

nov262012

Rischio immediato di fratture al femore con antipertensivi

Era già noto che l’assunzione di farmaci contro l’ipertensione si associa a un immediato aumento del rischio di cadute e ora uno studio su anziani canadesi mostra che l’associazione si estende anche a un maggiore rischio di frattura di femore. Attraverso...
transparent

ott92012

Rischio di cadute ed emorragie in pazienti in TAO

Il rischio di cadute è la ragione più frequentemente addotta per giustificare la non indicazione al trattamento anticoagulante (TAO) anche nei pazienti in cui sarebbe invece necessario proporlo per la profilassi delle complicanze neurologiche del tromboembolismo...
transparent

lug122012

Fp-Cgil: urgente recepire direttiva su punture accidentali

Sono 100 mila, ogni anno, gli incidenti provocati dall'uso di aghi, per questo è urgente che venga recepita «in tempi brevi», la direttiva europea (2010/32/Ue) in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta
transparent

giu122012

La società civile e di conseguenza il sistema sanitario soffrono di scotomi?

Negli USA, così come nel nostro Paese, la società civile soffre di una sorta di cecità che impedisce di riconoscere l’importanza di modificare l’organizzazione sanitaria a fronte del progressivo invecchiamento della popolazione. Tutti i medici, non solo gli specialisti geriatri, dovrebbero possedere le competenze di base per saper curare i pazienti più anziani. Questa l’affermazione perentoria di Rosanne Leipzig, William Hall e Linda Fried riportata in un articolo recentemente pubblicato sugli Annals of Internal Medicine.
transparent

apr102012

Incidenti stradali e cannabis

Nonostante dappertutto si cerchi di regolarne l’uso, la cannabis (C) è la droga più usata nel mondo. Secondo uno studio canadese il 33% dei canadesi tra i 15 e 24 anni l’ha usata almeno una volta nei 12 mesi precedenti. Non tutti sono d’accordo sui danni...
transparent

mar282012

SSRI e cadute con conseguenze dannose nei pazienti con demenza

Agli anziani sono frequentemente prescritti farmaci antidepressivi. La correlazione fra l’uso di tali farmaci ed il rischio di cadute è già ampiamente nota: un recente studio ha il pregio di correlare il rischio incrementale di cadute con conseguenze...
transparent

mag112011

Infermiere aggredito chiede i danni al datore di lavoro

Il Tribunale di Bari ha rigettato la domanda proposta dall’infermiere dipendente ospedaliero nei confronti del datore di lavoro per i danni conseguenti ad una aggressione perpetrata da un paziente pervenuto al pronto soccorso in forte stato di agitazione....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>