Infarto

Le statine si associano a un ridotto rischio di morte tra gli anziani

lug162020

Le statine si associano a un ridotto rischio di morte tra gli anziani

Uno studio su Jama firmato dai ricercatori del Brigham and Women's Hospital e VA Boston Healthcare System getta nuova luce sul ruolo che le statine possono svolgere negli anziani che non hanno avuto un infarto , un ictus o altri eventi cardiovascolari....
transparent

lug162020

Dopo l’infarto, smettere di fumare allunga la vita

Smettere di fumare entro un anno da un attacco cardiaco si associa a una diminuzione notevole della mortalità in giovani adulti. A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Network Open, che ha mostrato come in una coorte di individui (circa...
transparent

lug22020

Una proteina per ridurre il danno cardiaco dopo un infarto

Un gruppo del San Diego State University's Heart Institute ha scoperto come la proteina Manf (fattore neurotrofico derivato da astrociti mesencefalici) può ridurre il danno cardiaco derivante da un infarto . Sembra che questa particolare proteina...
transparent
Infarto, durante la pandemia la paura di andare in ospedale mette a rischio la sopravvivenza

giu112020

Infarto, durante la pandemia la paura di andare in ospedale mette a rischio la sopravvivenza

Secondo i risultati di un sondaggio mondiale condotto dalla European Society of Cardiology (ESC), e pubblicati sull'European Heart Journal Quality of Care e Clinical Outcomes (EHJ-QCCO), il numero di pazienti con infarto che si rivolgono in urgenza agli...
transparent
Covid-19 e infarto, triplicata la mortalità Sic: dati preoccupanti. Ricostruire rete emergenza

mag112020

Covid-19 e infarto, triplicata la mortalità Sic: dati preoccupanti. Ricostruire rete emergenza

Nei pazienti colpiti da infarto , in piena emergenza Covid19 si è registrata una mortalità tre volte maggiore rispetto allo stesso periodo del 2019, passando dal 4.1% al 13.7%. È quanto emerge da uno studio condotto dalla Società...
transparent
Covid 19, i cardiologi Sic: dimezzati i ricoveri per infarto per la paura del contagio

mar242020

Covid 19, i cardiologi Sic: dimezzati i ricoveri per infarto per la paura del contagio

Un'indagine della Società italiana di Cardiologia (Sic) condotta su 50 ospedali italiani, ha dimostrato un calo di più del 50% dei ricoveri per infarto nella settimana dal 12 al 19 marzo (349), rispetto alla stessa settimana del 2019 (693)....
transparent

mar222016

Studio Iris: pioglitazone previene le recidive di ictus e infarto nei non diabetici

Uno dei più utilizzati antidiabetici orali, il pioglitazone - Ppar-gamma agonista che migliora la sensibilità all'insulina - si è dimostrato in grado di ridurre del 24% il rischio di nuovi episodi di ictus o infarto in pazienti non...
transparent

dic12015

Iperglicemia durante un infarto miocardico va sempre considerata e trattata

Nei pazienti che hanno un attacco cardiaco il riscontro di un'iperglicemia deve imporre il trattamento dell'alterazione in quanto, rispetto ai pazienti in cui non si interviene, si registra una differenza significativa in termini migliorativi dell'outcome...
transparent
Smettere di fumare dopo un infarto si associa a una migliore salute mentale

set22015

Smettere di fumare dopo un infarto si associa a una migliore salute mentale

Uno studio pubblicato su Circulation: Cardiovascular Quality and Outcomes dimostra che smettere di fumare dopo un attacco di cuore ha benefici immediati tra cui meno dolore al petto, una migliore qualità della vita quotidiana e un miglioramento...
transparent

feb232015

Nell’infarto Nstemi fondaparinux batte eparina a basso peso molecolare

I pazienti che durante un attacco di cuore sono stati trattati con fondaparinux, un inibitore specifico del fattore X attivato (Xa), hanno avuto un rischio minore di eventi emorragici maggiori e morte, sia durante il ricovero sia a sei mesi dalla dimissione....
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>