Infarto miocardico

lug152010

Meno fibrillazione con statine post infarto

Una terapia con statine, iniziata entro un mese dalla dimissione ospedaliera, è associata in modo indipendente a una riduzione del rischio di fibrillazione atriale (Af) di nuova insorgenza dopo infarto acuto del miocardio (Ima) o rivascolarizzazione...
transparent

giu182010

Pci, tempestività d’intervento riduce i decessi

Arrivano dalla Danimarca ulteriori conferme sull’importanza di una riperfusione precoce dopo un infarto miocardico (Ima). Dallo studio Danami-2 (Danish trial in acute myocardial infarction-2), condotto su 686 pazienti con sovraslivellamento-St trattati...
transparent

giu172010

Inghilterra, meno infarti a un anno dalla legge anti-fumo

Da quando è entrata in vigore nel Regno unito una legislazione anti-fumo, ovvero dal 1� luglio 2007, si è registrata una piccola ma significativa riduzione del numero dei ricoveri d’emergenza per infarto miocardico acuto (Ima), pari al...
transparent

giu162010

Negli Usa calo di ricoveri e decessi per infarto

L’incidenza dell’infarto miocardico acuto (Ima) è diminuita in modo significativo dopo il 2000; inoltre, a partire dal 1999, risulta ridotta in modo marcato anche l’incidenza dell’Ima con sovraslivellamento del tratto St (Stemi)....
transparent

giu152010

Af post-infarto: rischio a breve termine da antiaritmici

Arriva una nuova conferma, questa volta proveniente dallo studio Valiant (Valsartan in acute myocardial infarction), sul fatto che esiste una popolazione di pazienti con fibrillazione atriale (Fa) in cui l’uso di farmaci antiaritmici può aumentare...
transparent

giu92010

ACE-inibizione per coronaropatici

Cardiologia Il beneficio prognostico derivante dalla somministrazione di un Ace-inibitore in seguito a sindrome coronarica acuta (Acs) si ha soltanto nei pazienti con una più marcata elevazione plasmatica del frammento aminoterminale del propeptide...
transparent

giu82010

Tempestività della riperfusione post-infarto

Cardiologia Le linee guida pongono molta enfasi sull’importanza di una rapida riperfusione dei pazienti con infarto miocardico con sovraslivellamento ST (Stemi), specificando come accettabile un ritardo massimo di 30 minuti per la fibrinolisi e...
transparent

mag132010

Anmco a congresso: le sfide della cardiologia italiana

Si apre mercoledì 19 maggio il 41esimo congresso nazionale di cardiologia dell’Anmco (associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri), la più grande associazione italiana di cardiologi con più di 5.000 iscritti e una storia...
transparent

apr282010

Ridotta mortalità da Ace-inibitori nel post-infarto

Cardiologia In pazienti infartuati non selezionati, il trattamento con Ace-inibitori si associa a una riduzione della mortalità a un anno, soprattutto nei soggetti che presentano insufficienza cardiaca o disfunzione renale, e a una lieve diminuzione...
transparent

apr192010

Modelli matematici per soccorso agli infartuati

Al Politecnico di Milano i numeri sono protagonisti di due progetti per ottimizzare i soccorsi in caso d’infarto. «Nel 2008 il laboratorio Mox ha elaborato modelli matematici per razionalizzare questo tipo di interventi in tutta la provincia» spiega...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>