Immunità

nov32011

Vaccino antinfluenzale meno efficace negli individui obesi

Il vaccino antinfluenzale potrebbe essere meno efficace negli individui obesi, secondo uno studio che ha valutato la risposta immunitaria al vaccino trivalente inattivato impiegato nella stagione influenzale 2009-2010. La ricerca, condotta da Patricia...
transparent

ott112011

Premio Nobel per studi sul sistema immunitario

Bruce Beutler , americano, Jules Hoffmann , lussemburghese, e Ralph Steinman , canadese. Sono i nomi dei vincitori del Nobel per la Medicina 2011, attribuito per metà congiuntamente ai primi due «per le loro scoperte sull’attivazione dell’immunità innata»...
transparent

set132011

L’organogenesi è la strada dei nuovi vaccini mucosali

Questo articolo richiama l’attenzione sull’importanza dello studio dell’organogenesi del sistema immunitario mucosale craniofaciale per poter mettere a punto nuovi vaccini mucosali. Il razionale di questo nuovo ambito di ricerca si basa sul ruolo del...
transparent

set132011

Terapie antivirali speranza contro malattie autoimmuni

È ancora un’ipotesi, ma sembra comunque una strada promettente: è probabile che l’impiego di terapie antivirali, per quanto non privo di rischi e di effetti indesiderati, possa giocare un ruolo favorevole nel modulare i processi responsabili dell’insorgenza...
transparent

apr272011

Ruolo dell’infiammazione e dell’immunità nell’ipertensione

Esiste una crescente quantità di studi che supportano un ruolo dell’infiammazione e dell’immunità nell’ipertensione e nelle malattie cardiovascolari (cv). Hypertension ha recentemente pubblicato una review che rianalizza questo ruolo, ipotizzando che...
transparent

feb242011

Esposizione prenatale all'Hiv altera le risposte anticorpali

In Sudafrica, i bambini che alla nascita non risultano infetti dall’Hiv pur avendo avuto un’esposizione prenatale al virus hanno, rispetto ai soggetti di pari età non esposti, livelli più bassi di anticorpi specifici contro Haemophilus influenzae tipo...
transparent

feb92011

Prospettive per i pazienti con LES non responsivo a immunosoppressori e cortisonici

Il LES è una malattia infiammatoria cronica, a patogenesi autoimmune, caratterizzata dal coinvolgimento multiorgano. Polimorfi sono i quadri clinici, con manifestazioni generali e quadri di danno d’organo. La terapia si basa sull’uso di cortisonici associati...
transparent

apr272009

Trapianti: espansione cellule T induce tolleranza

Chirurgia-chirurgia generale L’espansione in vivo delle cellule T immunoregolatorie (T reg) induce la resistenza all’encefalomielite autoimmune sperimentale e l’accettazione degli allotrapianti insulari senza immunosoppressione. In base...
transparent

apr152009

Alopecia areata: eventi traumatici aumentano vulnerabilità

Dermatologia-alopecia Gli adulti con alopecia areata, a cui si attribuisce una natura autoimmune, hanno probabilità significativamente maggiori di avere un’anamnesi di eventi traumatici sia nell’infanzia che in tutta la vita rispetto agli...
transparent

gen262009

Melanomi: chemioterapia favorisce immunità vaccinale

Oncologia-melanomi Il pretrattamento con un agente alchilante del DNA favorisce l’immunità antitumorale indotta dai vaccini nei pazienti con melanoma. E’ infatti possibile combinare alcuni agenti chemioterapici con l’immunoterapia,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi