4-idrossicumarine

ott112011

Studio ARISTOTLE: un’altra alternativa al warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale

Quanto emerge dai risultati dell’ARISTOTLE (Apixaban for Reduction in Stroke and Other Thromboembolic Events in Atrial Fibrillation) Trial, ponderoso Studio Multicentrico randomizzato a doppio cieco che ha coinvolto più di 18.000 pazienti con FA per un...
transparent

set282011

Rivaroxaban non inferiore al warfarin nella prevenzione dell’ictus nella FA non valvolare

A metà agosto sono stati pubblicati sul NEJM i risultati dello studio ROCKET AF (Rivaroxaban Once Daily Oral Direct Factor Xa Inhibition Compared with Vitamin K Antagonism for Prevention of Stroke and Embolism Trial in Atrial Fibrillation) che ha confrontato...
transparent

lug152011

L’età condiziona il rischio di sanguinamento anche con dabigatran

L’analisi dei risultati dello studio RE-LY, nel confermare l’efficacia preventiva dei due dosaggi del dabigatran (150 e 110 mg bid) nei confronti del rischio di ictus correlato alla fibrillazione atriale, aveva pure riconfermato che - rispetto al warfarin...
transparent

apr272011

Warfarin nei pazienti con scompenso cardiaco senza FA: un binomio non soddisfacente

Il Warfarin viene spesso utilizzato nei pazienti scompensati anche senza la presenza di FA o di protesi valvolari o in assenza di precedenti tromboembolici. Tuttavia il suo utilizzo in questo setting di pazienti rimane controverso. In un sottogruppo dei...
transparent

apr142011

Luci e ombre sulla tripla antitrombotica post-stent coronarico

La tripla terapia antitrombotica nei pazienti sottoposti a impianto di stent coronarico ha il pregio di ridurre il rischio di ictus ischemico, ma ha il difetto di aumentare quello di sanguinamento maggiore. Lo affermano Fei Gao e collaboratori dell'università...
transparent

apr122011

Impiego dell’apixaban nella fibrillazione atriale

Un altro anticoagulante orale si affaccia sulla scena della terapia antitrombotica nella fibrillazione atriale (FA). Si tratta dell’apixaban (A), un inibitore orale diretto e competitivo del fattore Xa. Tale farmaco alla dose di 2.5 mg due volte al dì...
transparent

mar92011

Dabigatran per la cardioversione elettrica: si può fare?

Questa analisi dello studio RE-LY si è focalizzata sul sottogruppo di pazienti arruolati nel trial e sottoposti a cardioversione elettrica (CVE). Sono state eseguite 1.983 CVE in 1.270 pazienti, di cui 647 nel gruppo dabigatran 110 bid, 672 in quello...
transparent

feb252011

Fa: rischio ictus ridotto con apixaban

Nei pazienti con fibrillazione atriale non candidabili alla terapia con antagonisti della vitamina K come il warfarin, l’impiego di apixaban (inibitore del fattore Xa)  riduce il rischio di ictus o embolia sistemica in modo statisticamente superiore...
transparent

feb142011

Mieloma multiplo: con talidomide quale tromboprofilassi?

L'impiego di acido acetilsalicilico (Asa) e di warfarin (War) ha un'efficacia simile a quello dell’eparina a basso peso molecolare (Lmwh) nel ridurre gravi eventi tromboembolici, eventi cardiovascolari acuti e morti improvvise nei pazienti con mieloma...
transparent

feb92011

Cost-effectiveness del dabigatran vs warfarin

Supportati da un finanziamento dell’American Heart Association e del Veterans Affairs Health Services Research & Development Service, alcuni colleghi della Stanford University School of Medicine, del Veterans Affairs Palo Alto Health Care System,...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi