ictus

Ictus, meno pazienti con i sintomi si fanno visitare per paura dell’infezione da SARS-CoV-2

mar292022

Ictus, meno pazienti con i sintomi si fanno visitare per paura dell’infezione da SARS-CoV-2

Il primo anno della pandemia di COVID-19 ha visto un minor numero di visite ospedaliere per ictus e meno terapie per la malattia, ritardi nel trattamento e un rischio più elevato di decessi in ospedale nelle successive ondate della pandemia, secondo...
transparent
Ictus aterotrombotico e alti livelli di trigliceridi aumentano il rischio di un nuovo ictus

mar282022

Ictus aterotrombotico e alti livelli di trigliceridi aumentano il rischio di un nuovo ictus

Un nuovo studio pubblicato su Neurology suggerisce che le persone che hanno subito un ictus aterotrombotico, e che presentano livelli più elevati di trigliceridi nel sangue, possono avere un rischio maggiore di soffrire di un altro ictus o problemi...
transparent

feb222022

Ictus, nei pazienti in terapia anticoagulante la trombolisi non aumenta il rischio emorragico

Trattando con il farmaco trombolitico alteplase i pazienti colpiti da un ictus e già in terapia anticoagulante a lungo termine, la prognosi si è rivelata migliore rispetto a chi non ha ricevuto il farmaco, senza mostrare alcun aumento del...
transparent

feb162022

Ictus in ospedale, cinque punti per migliorare la qualità delle cure

Un articolo firmato dagli esperti dell'American Heart Association e appena pubblicato sulla rivista Stroke elenca cinque punti essenziali per ottimizzare la qualità delle cure, ridurre i ritardi e migliorare la prognosi dei pazienti che subiscono...
transparent

gen242022

Consenso informato nell’ictus, gli esperti Usa fanno il punto

In un recente Position Statement, l'American Academy of Neurology si concentra sul consenso informato nei pazienti colpiti da ictus . «Esiste un repertorio di trattamenti in rapida evoluzione che sono altamente efficaci nel preservare la funzione neurologica...
transparent

gen102022

Calano i tassi di ictus nel mondo, ma i numeri complessivi rimangono alti

Dal 1990 al 2019 l'incidenza e la mortalità per ictus a livello mondiale sono leggermente calati sebbene i numeri complessivi restino elevati soprattutto nei paesi ad alto e medio reddito, secondo quanto conclude uno studio pubblicato su Neurology...
transparent

dic222021

Ictus, l’importanza della riabilitazione. Il punto dell’Italian Stroke Association

In Italia, solo il 18% dei pazienti colpiti da ictus usufruisce delle terapie riabilitative dopo il ricovero ospedaliero. Ciò accade nonostante ne avrebbe bisogno un terzo di tutti i pazienti. Pare invece che, dopo le dimissioni, oltre il 53%...
transparent

dic22021

Nei fumatori il primo segno di malattia cardiovascolare potrebbe essere un ictus

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association, la morte per infarto o ictus potrebbe essere il primo segno di una malattia cardiovascolare (CVD) nei fumatori. «Decenni di ricerche collegano il fumo di sigaretta alla morte...
transparent

nov242021

Rischio più basso di ictus e demenza con il caffè o il tè

Secondo una ricerca pubblicata su PLOS Medicine, bere tè o caffè potrebbe associarsi a un minor rischio di ictus e demenza. Dallo studio, condotto su individui sani tra i 50 e i 74 anni, è anche emerso che consumare caffè,...
transparent
Ictus cerebrale, oggi è la Giornata mondiale. Focus su diagnosi tempestiva

ott292021

Ictus cerebrale, oggi è la Giornata mondiale. Focus su diagnosi tempestiva

Debolezza da un lato del corpo, bocca storta, difficoltà a parlare o comprendere (afasia), minor forza agli arti, vista sdoppiata o campo visivo ridotto, mal di testa violento e improvviso, insorgenza di uno stato confusionale. Sono i maggiori...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi