ictus

mar222016

Studio Iris: pioglitazone previene le recidive di ictus e infarto nei non diabetici

Uno dei più utilizzati antidiabetici orali, il pioglitazone - Ppar-gamma agonista che migliora la sensibilità all'insulina - si è dimostrato in grado di ridurre del 24% il rischio di nuovi episodi di ictus o infarto in pazienti non...
transparent
Fibrillazione atriale e rischio di ictus: solo metà di questi pazienti riceve un anticoagulante

mar182016

Fibrillazione atriale e rischio di ictus: solo metà di questi pazienti riceve un anticoagulante

In uno studio pubblicato su Jama Cardiology Jonathan Hsu e i colleghi della University of California di San Diego hanno stimato la misura in cui la prescrizione di un anticoagulante orale negli ambulatori di cardiologia statunitensi aumenta con l'aumentare...
transparent
VI Settimana mondiale del cervello: in neurologia il fattore tempo è decisivo

mar112016

VI Settimana mondiale del cervello: in neurologia il fattore tempo è decisivo

Tempo è cervello. Questo è il tema e il fil rouge che lega tutti i temi al centro della VI edizione della Settimana mondiale del cervello, promossa in Italia dalla Società italiana di neurologia (Sin), che si celebra dal 14 al 20...
transparent
transparent

mar102016

Terapia ormonale sostitutiva in menopausa: una nuova metanalisi rassicura il clinico e la donna

Almeno il 75% delle donne in età climaterica lamenta sintomi che possono ridurre sensibilmente la qualità di vita. Tali sintomi sono costituiti principalmente da manifestazioni vaso-motorie e disturbi del sonno e persistono in media per...
transparent

feb92016

Durata diabete predittivo di ictus in pazienti con fibrillazione atriale

Non il controllo glicemico, ma la durata della malattia è il fattore che meglio predice il rischio di ictus nei pazienti con diabete e fibrillazione atriale, secondo i risultati di uno studio pubblicato su JACC, il Journal of American College of...
transparent

gen292016

Rischio ictus si modifica dopo menopausa, studio spiega i motivi

Il rischio femminile di eventi cerebrovascolari acuti potrebbe essere più basso che negli uomini grazie all'azione di un prodotto del metabolismo degli estrogeni, il 2-metossiestradiolo (2-ME), che potrebbe avere un potenziale terapeutico anche...
transparent
Ictus ischemico, ecco i criteri per la somministrazione di alteplase

gen202016

Ictus ischemico, ecco i criteri per la somministrazione di alteplase

L'American Heart Association e l'American Stroke Association hanno pubblicato su Stroke le nuove indicazioni sul razionale scientifico dei criteri di inclusione ed esclusione per la somministrazione endovenosa di alteplase, l'attivatore tissutale del...
transparent

gen142016

Empagliflozin riduce la mortalità cardiovascolare nel diabete di tipo 2

Empagliflozin, inibitore reversibile, competitivo e selettivo del co-trasportatore sodio-glucosio 2 (SGLT-2), nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 (DM2)) è in grado di ridurre la mortalità cardiovascolare (CV), la mortalità...
transparent

dic142015

La telemedicina accorcia i tempi di diagnosi e trattamento dell’ictus

Un'unità mobile per il trattamento dell'ictus (Mstu) gestita dalla Cleveland Clinic usando la telemedicina per collegare i membri del team di emergenza con un neuro-radiologo in ospedale ha ridotto non solo i tempi di diagnosi, ma anche i tempi...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi