Gastoenterite

Inibitori pompa protonica, assunti con continuità aumentano il rischio di gastroenterite virale acuta

dic92019

Inibitori pompa protonica, assunti con continuità aumentano il rischio di gastroenterite virale acuta

Una terapia continuata con inibitori della pompa protonica è associata a un rischio aumentato di gastroenterite acuta durante i periodi invernali, in cui vi è un picco di circolazione dei virus enterici, secondo uno studio pubblicato...
transparent

ott202014

Malattia infiammatoria intestinale attiva aumenta rischio cardiovascolare

La malattia infiammatoria intestinale in attività peggiora la prognosi del paziente dopo un infarto del miocardio, specie se riacutizzata. Sono queste le conclusioni di uno studio coordinato da Peter Riis Hansen del dipartimento di cardiologia all’università...
transparent
Anti-Tnf alfa forse aumentano rischio di cancro. Monitorare i pazienti

giu192014

Anti-Tnf alfa forse aumentano rischio di cancro. Monitorare i pazienti

In uno studio condotto su oltre 56.000 pazienti con malattia infiammatoria intestinale, l'uso degli antagonisti del fattore di necrosi tumorale alfa non è stato associato a un aumentato rischio di cancro nel corso di un follow-up durato in media 3,7...
transparent
Pochi Fodmap calmano l’intestino irritato

feb52014

Pochi Fodmap calmano l’intestino irritato

La dieta a basso contenuto di Fodmap si è dimostrata efficace nei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (Ibs). Lo afferma Jane Muir , ricercatrice alla Monash University di Melbourne, Australia, e coordinatrice di uno studio appena pubblicato...
transparent
Muoversi contrasta il Crohn, ma non la colite

nov212013

Muoversi contrasta il Crohn, ma non la colite

L’attività fisica riduce il rischio di malattia di Crohn, ma non di colite ulcerosa. Parola di Andrew Chan professore associato di Gastroenterologia al Massachusetts General Hospital Harvard Medical School di Boston, coautore di uno studio sul BMJ....
transparent

mar112013

Probiotici efficaci in enterocolite necrotizzante dei prematuri

I ricercatori del Massachusetts general hospital di Boston hanno forse scoperto un altro dei molti effetti benefici della flora batterica intestinale residente: oltre a combattere diverse malattie e a prevenire l'obesità, le sostanze chimiche secrete...
transparent

ott82012

Ibd predice precocemente aterosclerosi sublinica

Nei pazienti pediatrici affetti da malattie infiammatorie intestinali (Ibd) si rileva una precoce disfunzione endoteliale con ridotti livelli di colesterolemia-Hdl. Secondo un team di ricercatori guidato da Salvatore Cucchiara , del dipartimento di Gastroenterologia...
transparent

mag182012

Enterocolite allergica: patologia in rapida crescita in Italia

L'enterocolite allergica, disordine pediatrico non-IgE-mediato scatenato dall'ingestione di specifiche proteine alimentari, è tuttora poco caratterizzata ed è in costante crescita nel nostro Paese, soprattutto negli ultimi anni. Lo ha evidenziato uno...
transparent

mag82012

Antibioticoterapia come alternativa alla chirurgia nell’appendicite non complicata

Per confrontare la sicurezza e l'efficacia di un trattamento antibiotico vs l’appendicectomia per il trattamento primario dell’appendicite acuta non complicata, alcuni epidemiologi e chirurghi dell’Università di Nottingham hanno effettuato una meta-analisi...
transparent

giu62011

Ibd, minori complicanze post-chirurgiche con anti-Tnf-alfa

Nei pazienti con malattie infiammatorie intestinali sottoposti a chirurgia addominale, l'impiego di corticosteroidi ad alte dosi aumenta il rischio di complicanze post-operatorie cumulative e infettive a breve termine (30 giorni), mentre la somministrazione...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>