Fratture ossee

feb252011

Aumentano fratture atipiche con bisfosfonati a lungo termine

Nelle donne anziane il trattamento con bisfosfonati a lungo termine (per più di 5 anni) si associa a un aumento del rischio di fratture subtrocanteriche o del piccolo trocantere; il rischio assoluto di queste fratture atipiche, in ogni caso, rimane basso....
transparent

nov232010

Come curare la perdita ossea da terapia ormonale in oncologia

Il Denosumab (DNB), anticorpo monoclonale umano anti-Rankl, previene la perdita di massa ossea indotta dalla terapia ormonale adiuvante (CTIBL) in oncologia. Gli inibitori della aromatasi (AI) nel cancro della mammella e il blocco ormonale con GnRH agonisti...
transparent

nov52010

Ruolo dell’ibandronato nelle fratture da fragilità

L’osteoporosi e le fratture che ne conseguono rapresentano un rilevante problema nella gestione del paziente anziano, in quanto sono responsabili non solo di invalidità, ma anche di un eccesso di mortalità. Un notevole progresso nella...
transparent

ott72010

Lombalgia: vertebroplastica meglio del trattamento conservativo

La vertebroplastica percutanea (Vp) è sicura ed efficace in un sottogruppo di pazienti con fratture acute vertebrali da compressione in seguito a osteoporosi e dolore persistente. Il sollievo dal dolore dopo Vp è immediato, si mantiene per...
transparent

set282010

Ra con glucocorticoidi a basse dosi elevata comorbidità long-term Reumatologia

I pazienti affetti da artrite reumatoide (Ra) trattati con glucocorticoidi (Gc) a basse dosi presentano, rispetto ai pazienti che non hanno mai ricevuto Gc, una maggiore prevalenza di fratture, ipertensione arteriosa, infarto miocardico e infezioni severe,...
transparent

set142010

Pancreatite cronica a elevato rischio di fratture ossee

Nei pazienti con pancreatite cronica (Cp) la prevalenza delle fratture ossee conseguenti a piccoli traumi è simile o addirittura maggiore a quella che si registra in caso di malattie gastrointestinali ad alto rischio, per le quali le linee guida...
transparent

nov242009

Ossa lunghe non saldate, bene le onde d’urto

Ortopedia La terapia a onde d’urto extracorporea (Eswt) rappresenta una valida alternativa alla chirurgia nei casi di mancata saldatura ipertrofica di ossa lunghe. è quanto risulta da uno studio effettuato all’Ospedale San Salvatore dell’Aquila....
transparent

mar82009

Fratture vertebrali: utile la cifoplastica

Ortopedia-fratture La cifoplastica a palloncino può essere effettuata con una bassa morbidità perioperatoria e può condurre a miglioramenti clinici. Questa procedura è sicura ed efficace per i pazienti con fratture vertebrali,...
transparent

dic142008

Tiazolidinedioni connessi a fratture nelle donne

Endocrinologia-diabete Sono state prodotte ulteriori prove del fatto che l’uso di tiazolidinedioni incrementi il rischio di fratture nelle donne con diabete di tipo 2, mentre invece tale rischio non sussiste negli uomini. L’esposizione a tali...
transparent

giu172008

Integrazione calcio riduce rischio fratture

Endocrinologia-paratiroidi e metabolismo del calcio L’integrazione del calcio riduce il rischio di ogni tipo di frattura e delle fratture per traumi minimi negli adulti sani sotto gli 80 anni. L’effetto della sola integrazione del calcio sul...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi