Fratture ossee

lug292011

Postmenopausa, dati italiani sul rischio di frattura

Primi dati italiani su combinazione di densità minerale ossea, età e fattori di rischio clinici sulla stratificazione del rischio fratturativo nelle donne in postmenopausa, usando l'algoritmo Frax. Lo studio retrospettivo, coordinato da Mario Pedrazzoni...
transparent

lug252011

Ottimi esiti con osteosintesi Esin in fratture diafisarie

Nei bambini e negli adolescenti il trattamento delle fratture diafisarie delle ossa lunghe mediante osteosintesi intramidollare elastica stabile (metodo Esin) presenta un'efficacia maggiore rispetto a quella di altri metodi di chirurgia attiva. Lo hanno...
transparent

lug52011

Fratture vertebrali, incidenza e prevalenza sono predittive

Nelle donne osteoporotiche in postmenopausa, le fratture vertebrali (Fv) prevalenti e incidenti sono altamente predittive di nuovi e gravi epsiodi fratturativi alla colonna. Le donne portatrici di entrambi i fattori di rischio hanno buone probabilità...
transparent

giu272011

Esamestano: un nuovo inibitore dell’aromatasi nella prevenzione del cancro del seno con minore rischio di fratture

Il tamoxifene e il raloxifene, largamente utilizzati nella chemio-prevenzione del cancro del seno per il loro effetto modulatore sui recettori estrogenici, hanno molti limiti e molti effetti secondari (aumento del cancro dell’endometrio, tromboembolismo...
transparent

giu152011

Fratture vertebrali, la Cina raccomanda la vertebroplastica

Da una meta-analisi effettuata su studi randomizzati, e non, scaturisce, in considerazione dei costi elevati della cifoplastica, una raccomandazione preferenziale per la vertebroplastica (Vp) sulla cifoplastica (Kp) nel trattamento delle fratture vertebrali...
transparent

giu142011

Bpco, rischio di fratture da corticosteroidi inalatori

Nei pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), un'esposizione a lungo termine a corticosteroidi inalatori, quali fluticasone e budesonide, risulta associata in modo evidente a una probabilità maggiore, in misura lieve ma statisticamente...
transparent

giu132011

Assunzione di calcio e rischio di fratture: un rapporto non lineare

Un graduale aumento dell'apporto di calcio in una popolazione femminile, dai livelli meno elevati a quelli più alti, non si associa a un'ulteriore riduzione del rischio fratturativo o di osteoporosi. È quanto emerge da uno studio longitudinale e prospettico...
transparent

mag172011

Levotiroxina innalza il rischio di fratture nell'anziano

Nei soggetti di età superiore a settant’anni, l'uso corrente di levotiroxina si associa a un incremento significativo del rischio fratturativo, con una forte relazione dose-risposta. È quindi necessario monitorare bene i dosaggi per evitare sovratrattamenti...
transparent

mar222011

Attenzione all’utilizzo contemporaneo di PPI e bisfosfonati, specie negli anziani

Le conclusioni di uno studio collaborativo danese recentemente pubblicato online sugli Archives of Internal Medicine ‘ nei pazienti anziani il concomitante utilizzo di un PPI si associa ad una perdita dose-dipendente della protezione che l’alendronato...
transparent

feb282011

Rischio frattura da farmaci antipertensivi

Nei pazienti ipertesi in trattamento il rischio di incorrere in fratture ossee differisce in base al farmaco antipertensivo utilizzato. Lo segnala uno studio di Daniel H. Solomon e collaboratori del Brigham and women's hospital di Boston nel quale...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi