Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Intramoenia:parliamone
Vincenzo Coluccia
#1 Inviato : lunedì 7 maggio 2007 18.11.47(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2
L’attività intrameonia allargata è stata oggetto di una nuova proroga. Sarà davvero l’ultima? A detta di molti, è poco probabile che le aziende ospedaliere e sanitarie investano nella creazione di ambulatori dedicati, e dubitano persino che questo investimento possa rivelarsi remunerativo. Che cosa ne pensate?
Giuseppe Fedeli
#2 Inviato : martedì 8 maggio 2007 12.29.02(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 1
la attività intramoenia allargata va mantenuta per dare tra l'altro un minimo di dignità a chi per tutta la vita si è impegnato professionalmente
fabrizio vignali
#3 Inviato : domenica 17 giugno 2007 2.54.10(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 30
Penso che la dignità sia anche vedere riconosciuti i propri diritti come persona/cittadino oltre che per la professione.Sono uno delle migliaia di Anestesisti ospedalieri pubblici dipendenti.Tutti i giorni svolgiamo sedute operatorie che, per loro natura, si sa' quando iniziano ma non quando finiscono. La complicanza, l'imprevisto, sono sempre dietro l'angolo. Nessuno di noi, ne' le istituzioni, si sognano di far pagare al paziente l'atto anestesiologico, cos'ì come l'intervento chirurgico; anche se ciò, se il cittadino lo vuole, può farlo. Se ciò accadesse il costo sarebbe astronomico per il paziente, ma la ASL ne trarrebbe grande vantaggio. Infatti una percentuale è lei che incassa. La tariffa è lei che decide. E' lei che tratta il prezzo col paziente.Poi il paziente sceglie il medico. Si chiama Libera Professione Intramoenia. Le stesse tariffe però non applica quando è lei che si sostituisce al paziente e chiede ai propri dipendenti sedute operatorie aggiuntive per ridurre le liste di attesa.Da quel momento il valore della prestazione viene stravolto.Già, ora è lei che deve pagare il dipendente, in ultima analisi, per fare orario straordinario. La riduzione delle liste, non è un bene di per sè, ma è la naturale conseguenza del sacrosanto diritto a ricevere un servizio sanitario pubblico adeguato. Il costo per queste ore di straordinario è stato stabilito dal CCNL ed è pari a 60 euro/ora LORDI. In pratica al mattino e pomeriggio si svolgono normali sedute operatorie per pazienti in ricovero ordinario. Ne più ne meno come sempre. La differenza è che si lavora di più. Null'altro. Questa attività è stata considerata sic!libera professione intramoenia ovvero lavoro AUTONOMO.La Cassazione, il Consiglio di Stato e il C.C.definiscono qual'è la differenza trà lavoro subordinato(dipendente) e autonomo(libera professione).E' ovviamente lavoro autonomo quello che svolge il medico ospedaliero in rapporto diretto col paziente dietro compenso fatturato.Anche quì però ci sarebbe da discutere poichè la legge regolamenta la libera professione intramoenia coinvolgendo la ASL nella gestione, organizzazione, tariffe, del dove, come e quando esercitarla. Ritornando a noi la ASL ci versa in busta i proventi delle ore aggiuntive ma non versa i contributi INPDAP.Noi dobbiamo versarli all'ENPAM, fumo negli occhi per i dipendenti, ma manna per le casse ENPAM e i medici convenzionati.Il gioco è fatto. La ASL risparmia il 24%( aliquota previdenziale INPDAP) dei proventi, i cosiddetti oneri accessori.In conclusione la normativa Regionale, tra le forme di attività libera professione intramoenia, prevede anche quella per cui la ASL può chiedere ai propri dipendenti lavoro aggiuntivo per ridurre le liste di attesa.La nefandezza risiede nel fatto che con il nuovo ordinamento previdenziale, la pensione viene calcolata con i soli contributi INPDAP versati da lavoro dipendente ( il 24% dalla ASL e il 9% dal dipendente).Con quel surrogato di libera professione intramoenia, inventata dalla politica, verranno a mancare fondi contributivi per la nostra pensione che, col nuovo sistema contributivo,sarà ridotta al 40/45% dello stipendio. Se qualcuno è interessato ad approfondire la questione giuridica in riferimento al tipo di rapporto di lavoro( dipendente/autonomo)con la libera professione intramoenia, mi scriva.Il Consiglio di Stato ha definito in modo imperativo che il rapporto di lavoro del pubblico dipendente è uno solo e unico con la ASL.Il nemico è l'ENPAM. Vignali F.//www.bann
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.