Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





La politica e l'amministrazione stanno fagocitando la medicina e la professione medica!
DAVID MAZZANTINI
#1 Inviato : martedì 16 novembre 2010 17.13.50(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 744
Questo è l'iter perchè si arriva a tale stortura: prima fase) .i fondi per la sanità dai politici e dagli amministratori centrali e locali vengono sprecati, investiti male ed anche rubati per corruzione dilagante; seconda fase): gli ospedali, le strutture sanitarie, i pronto soccorso e l'organizzazione della sanità sul territorio mostrano carenze colossali di mezzi, organizzative e per carenza di personale sanitario! Tutto questo perchè? Perchè si invocano carenze di fondi (vedi prima fase)! terza fase) effetti nefasti, episodi di mala sanità, attese enormi ai pronto soccorso, liste di attesa di mesi per la prenotazione di esami strumentali, carenza di assistenza sul territorio di anziani e di pazienti gravi allettati. La principale causa è però la carenza di personale. quarta fase) per questa carenza della sanità generale si caricano le varie professionalità di compiti che non le sono propri: il medico si trasforma in un burocrate amministrativo e scribacchino con certificati on line, prescrizioni on line ed anche prenotazione di esami strumentali per i pazienti. Tutto questo sottraendo tempo alla cura dei pazienti! Non solo, si vuole trasformare il medico in spia denunciatore di tante informazioni ( trasformandolo in medico poliziotto) e responsabile di eventi che lui spesso non può accertare come nei certificati lavorativi per malattia...se uno dichiara che da una sola settimana lamenta un'intensa cefalea si deve subito iniziare con una batteria di esami strumentali costosissimi? Ed ancora con tutta la disoccupazione e sottoccupazione medica che esiste nel paese si vuole far prendere decisioni cliniche nei pronto soccorso agli infermieri al posto dei medici perchè si dice che non si hanno fondi per assumere altri sanitari quando sappiamo bene che la carenza dei fondi dipende dalla "prima fase". E' l'ora che si dica basta all'amministrazione e alla politica che ci sta divorando, e questo si deve fare con una serie di richieste, proteste, scioperi o altri mezzi che portino un tale disagio alla nazione per un tempo così sufficientemente lungo che faccia capire come stanno veramente le cose al cittadino e facciano capire alla politica e all'amministrazione locale che hanno tirato troppo la corda!!!
Alessandro Massarotti
#2 Inviato : lunedì 22 novembre 2010 17.58.54(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 10
Prova
Alessandro Massarotti
#3 Inviato : lunedì 22 novembre 2010 18.16.27(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 10
Rispondo cortesemente al collega Mazzantini,sulla crisi della sanità italiana,e particolarmente per il riguardo,verso il settore a noi cocente,cioè quello della medicina del territorio,ove s'intende se non erro,l'assistenza primaria e la continuità assistenziale,e la medicina deis ervizi,di cui ho letto con grande meraviglia,ma conosendo la persona,le diatribie tra i sindacalisti maggiormente rappresentativi e i colleghi,che purtroppo ancora vivono con la guardia medica.Il nostro sindacato,questo lo chiama LA RIFONDAZIONE DELLA MEDICINA GENERALE",con questo s'intnde l'organizzazione di NCP ,nuclei di cure primari,riuniti in gruppi in strutture polifunzionali a carico di questo,il collega maggiormente rappresentativo,ovviamente con il guardista,per ora notturno.Quindi si tornerebbe,a quello che era la vecchia comdizione di mutualista,un certo numero di medici,si scambiavano la cortesia di turnare di notte.Oggi con le CASE DELLA SALUTE,il concetto di medico singolo,secondo me,cioè il vecchio condotto è praticamente morto,almeno nelle cittàPer quale motivo:a) per gli stipendi apparentemente appetibili in loro,ma che poi paradossalmente vengon decurtati come dipendenti;b)la quasi totale impossibilità a visitare a domicilio il paziente,q quindi la necessità di forza lavoro giovane,da poter occupare per le notti,i festivi e i prefestivi.Il medico di famiglia oggi,è purtroppo diventato un pediseqquo prescrittore di farmaci,controllato da solerti impiegati AUSL,per la spesa sanitaria,non forza per l'attività svolta,quindi tanto più spendi,tanto più ti decuto,tanto più lavori,tanto più tu,di tua tasca aspendi,e ci rimetti!Quindi non si premia l'amore per la professione,la disponibilità,lìimpegno anche economico,ma si premia chi realizza i progetti ausl-sindacato,che ha secondo me una valenza marginale,perchè tutto quello che vie proposto dalle parte è pedissequamente accettato.Quindi non esiste dibattito interno nella nostra categoria,chi la pensa diversamente è marginalizzato,aqnzi come molte volte mi è accaduto minacciato!!
DAVID MAZZANTINI
#4 Inviato : lunedì 22 novembre 2010 21.58.16(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 744
Certo che proverei ad oppormi a questo stato di cose come medico ma da solo sarebbe solo un fatto velleitario e sterile. Ripeto noi medici accettiamo troppo passivamente tutto dalla politica e dala laministrazione che vuole dare compiti al sanitario che non gli competono. Tutto questo ci rende la professione più pesante e stressante e più conflittuale col paziente. Per la nostra passività siamo diventati scribacchini, burocrati, risparmiatori di risorse delle aziende sanitarie locali i cui incentivi poi si intascano gli amministrativi, spie e denuciatori. Basta ribelliamoci...è ora di finirla!!!
DAVID MAZZANTINI
#5 Inviato : martedì 30 novembre 2010 17.25.04(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 744
Per Alessandro Massarotti: tutta questa situazione dipende dal fatto che noi medici non siamo una categoria che difende le proprie giuste prerogative con la dovutà unità d'intenti, con la partecipazione e con proteste attive che determinanerebbero un tale disagio su tutto il territorio nazionale che le nostre richieste sarebbero decisamente prese in considerazione. Guarda che cosa è successo sulla riforma universitaria quando ci si muove in sincronia, con decisione e con la volontà di creare un vera difficoltà, la riforma universitaria sarà probabimente ritirata. Io non sobillo alla violenza, ma a scioperi più decisi, reiterati e possibilmente ad oltranza. La medicina di gruppo che vogliono solo gli amministratori-politici, favorisce appunto solo loro che possono più facilmente controllare il sistema dal punto di vista economico per trarne il massimo vantaggio a svantaggio della classe medica oberata di compiti che non le sarrebero dovuti o dando compiti ad altre figure professionali che sarebbero invece dei medici a tutto svantaggio anche dei pazienti che più spesso esigono una medicina più personalistica e di fiducia per un determinato sanitario, come effettivamente dovrebbe essere la medicina, pur non trascurando la collaborazione con l'ospedale e con la medicina specialistica. Tutto quello che vogliono gli amministratori si traduce in unità sanitarie in case di salute ove milioni di euro entrano con servizi sempre più frammentari e spersonalizzati. NON SAREBBE MEGLIO POTENZIARE, RIQUALIFICARE E VALORIZZARE LA FIGURA DEL MEDICO DI CONTINUITA' ASSISTENZIALE CON ALTRE FIGURE PROFESSIONALI DI AIUTO, CON POSTAZIONI PIU' ORGANIZZATE 24 ORE SU 24 TANTO DA COSTITUIRE UN PRONTO SOCCORSO DI SERIE B E FAR FRONTE AD OGNI TIPO DI RICHIESTA SANITARIA CHE NON SUPERI IL COSIDDETTO CODICE GIALLO? IO CHIEDO, ANCHE SE PENSO CHE DOVREBBE ESSERE COSi' CON MINORE SPESA E MAGGIORE EFFICIENZA IN OGNI SENSO!
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.