Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





6 Pages123>»
Guardia medica si rifiuta di intervenire, condanna a quattro mesi di carcere. Ecco la sentenza
Administrator
#1 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 6.02.40(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 6.453

GUARDIA MEDICA SI RIFIUTA DI INTERVENIRE, CONDANNA A QUATTRO MESI DI CARCERE. ECCO LA SENTENZA


Ha valutato, "insindacabilmente" che i malesseri di nausea e vomito "non costituivano un'emergenza di natura oggettiva" sostenendo che l'interlocutore aveva tenuto "un tono inutilmente suggestionato e allarmato". Per questo motivo la Cassazione, con sentenza 34535 del 2019 della sesta sezione penale, ha confermato la condanna a quattro mesi di carcere ad una guardia medica che non si era recata in visita presso un albergo di Bergamo dove alcuni turisti stranieri, tra cui alcuni bambini, accusavano...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

DAVID MAZZANTINI
#2 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 6.04.02(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 725

La guardia medica  non è un servizio di emergenza come il 118 e quindi il

ritardo teoricamente è ammesso, quindi  non è un servizio che debba essere

 compiuto  "senza ritardo" e quindi non si può applicare l'articolo 328 del

codice penale! Si parla anche  di ruolo del medico di guardia medica come

 "pubblico ufficiale" ma questo ruolo non gli è stato ancora

riconosciuto. La guardia medica non essendo un servizio di emergenza

dovrebbe avere un certo grado di discrezionalità nella decisione

di intervenire domiciliarmente sulla base dei dati clinici e delle impressioni

che il medico riceve dalla telefonata con tutte le   responsabiltà dovute

 alla decisione presa in caso di esiti clinici negativi. Se la chiamata

corrispondesse automaticamente all'intervento domiciliare basterebbero 7-8

psicopatici o malati immaginari per ingolfare il servizio in ogni turno

 a danno di chi ne ha veramente bisogno. Si accetta la sentenza ma
 
questa si può certo commentare, io ho l'impressione che molti magistrati non

 conoscano il servizio di guardia medica applicando articoli del codice

penale impropriamente. Certo  è una sentenza che costituirà un

precedente pericoloso e che invoglierà molti utenti ad approfittarne in modo

 improprio di questo servizio danneggiandolo.

VALENTINA PAOLI
#3 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 7.01.46(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 5

Stavo pensando esattamente la stessa cosa; già adesso chiamano dicendo “ma lei è obbligato a venire”...il fatto è che il nostro ACN per un giudice è praticamente carta straccia..il fatto di essere o meno pubblici ufficiali si è messo ultimamente in discussione adesso per gli episodi di violenza, ma ai tempi in cui ho studiavo per l’esame di medicina legale, oltre 15 anni fa, ci spiegavano che MG, CA e ospedalieri fossero P.U..

Bisognerebbe mettere delle regole più precise di quello deve o non deve fare...così diventa impossibile lavorare..

DAVID MAZZANTINI
#4 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 7.50.36(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 725

Una cosa è sicura ripeto, il medico di guardia può arrivare a domicilio del paziente anche

in ritardo perché non è un servizio di emergenza e soprattutto perché in certi periodi

dell'anno (periodo influenzale) ma anche in qualsivoglia  turno magari deve effettuare

altre visite che in base alle telefonate degli utenti hanno un' eguale gravità clinica.

Mi sembra che i magistrati ignorino il nostro ACN e in generale quale sia la funzione e il

modo di lavorare  del medico di guardia applicando articoli del codice penale non

pertinenti. Il servizio che non ammette eccessivo ritardo è il 118 ma non  la guardia

medica che  è altra cosa! Se esistono due servizi significa che non possono essere

uguali  ed infatti sono perfettamente  distinti e con ruolo professionale e stipendio

completamente diversi.

Infine c'è pure la regola che i pazienti che si possono muovere devono accedere

all'ambulatorio del sanitario e due bambini con vomito e dissenteria  potevano essere

tranquillamente trasportati in automobile dai genitori che alloggiavano in un albergo.

Troppo comodo far sempre venire il dottore anche quando non è indispensabile!

 

 

francesco DAL PANE
#5 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.03.11(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 99

Il professor Mazzanti (ni) vien dal mare si lancia in una risibile filippica pro guardia medica che aveva fisosofeggiato al telefono per non andare a fare quello  cui è tenuta: una visita medica. Il Mazzante si arrampica sugli specchi parlando di servizi di urgenza ed equiparando polli ai somari fingendo di non capire o non capendo davvero che la Guardia Medica dovrebbe rispondere alle chiamate e visitare i pazienti e cercare di capirci qualcosa per evitare, quando possibile il ricorso al P.S. Altro che psicopatici..Sentenza sacrosanta e speriamo venga estesa e si possa valutare il lavore della Guardia Medica su tutto il territorio nazionale. Altrimenti conviene abolirla così si risparmiano parecchi quattrini

Antonio Ricciardi
#6 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.24.32(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 192

Oramai a 17 euro l`ora conviene fare altro.Si guadagna di più e senza respinsabilità

Sergio Mura
#7 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.26.48(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2

Sei pagato per intervenire quindi intervieni.

Hai da fare altre visite? Allora dai consigli per telefono finchè non puoi intervenire di persona. E se proprio non ce la fai inviti l'utente a chiamare il 118 se la situazione non migliora o se proprio pensa di aver bisogno di un'assistenza medica urgente che tu non gli puoi offrire perchè in altre faccende affaccendato.

Se poi finiscono per chiamare  il 118 per una bischerata sarà il dottore dell'emergenza che farà presente questo comportamento anomalo da parte dell'utente.

Ma tu non hai colpa del disservizio e l tuo comportamente sarà stato corretto da un punto di vista deontologico.

Ognuno deve svolgere il compito che gli compete e che gli è stato asegnato ... mi sembra tanto semplce!

 

DAVID MAZZANTINI
#8 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.40.57(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 725

Il professor Dal Pane o giù di lì farebbe bene a mangiare più pane  e non a sputar

sentenze con ironia del tutto  ridicola. Sembra davvero o che non conosca la guardia

medica o faccia finta di non conoscerla. La guardia medica è importantissima  ed

amatissima dalla popolazione perché di notte e nei giorni festivi e prefestivi ci siamo

soltanto noi a fronteggiare le esigenze (di media gravità) del cittadino da cui spesso

ascoltiamo continue lamentele riguardanti il proprio medico curante (con questo non

voglio offendere nessuno) perché siamo proprio noi che "facciamo delle visite

domiciliari"  in modo solerte.

All'ambulatorio devono aspettare molto meno e il servizio è più veloce.

Il servizio sembrava dovesse andare a finire con la istituzione delle AFT ed invece i

sostituti aumentano di mese in mese: ad oggi è un servizio più vivo che mai e costa poco!

Il problema è quello di non darne un ruolo che la guardia medica non ha,cioè la funzione

di emergenza, l'eccessiva prescrizione di farmaci, la cura di patologie iniziate giorni prima

per cui i pazienti sarebbero dovuti andare dal medico curante,  e

l'esecuzione di visite "su ordinazione" come si fa con le pizze da asporto. E' richiesta

sempre una certa decisionalità del medico che ovviamente si prendera tutte le

responsabilità del caso. Poi ci sono situazioni oggettive per cui non si può arrivare al

domicilio del paziente in modo sollecito quando ci sono mangari 4-5 visite da svolgere

prima con eguale gravità ricavate  dalle informazioni telefoniche.

Con le AFT poi almeno sulla carta abbiamo ruolo unico rispetto al medico di base e il

servizio non si chiama "emergenza immediata di intervento" ma continuità assistenziale.

Non mi risulta che un medico di base sia stato mai denunciato perchè non è arrivato a

casa del paziente entro 10 o 20 minuti!

 

PS: sono solo comparazioni, non ho nulla contro i medici di base che hanno molte altre

problematiche ma  io per avere più  tempo libero familiare ho scelto di fare la guardia

medica con la legge delle 38 ore settimanali (non svolgendo altre mansioni), avrei

comunque un buon punteggio per l'assistenza primaria se volessi intraprenderla ma a me

non piace. Un mese fa sono stato chiamato anche a tempo indeterminato all'ospedale di

Bolzano (sono medico pneumologo) ma non me la sono sentita con la famiglia di

cambiare totalmente vita, non ho più 30 anni!

 

Per Sergio Mura: hai perfettamente ragione ma se trovi "un paziente poco paziente" ti

denuncia e non ascolta le tue ragioni e dopo 2-3 anni sei condannato a 4 mesi di carcere

che talvolta non danno neppure agli assassini!!!

Antonio Faiello
#9 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.46.23(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 1

La sentenza è assurda e male interpreta le norme di legge, l'ACN ed il buon senso. Si accanisce senza motivazione valida. Ma chi è questo giudice? 

Luigi Mameli
#10 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 8.55.53(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 30

Questo avviene perchè chi contrattato l'ACN non lo ha fatto   mettendo regole chiarissime e non generiche che lasciano spazio  ad interpretazioni. Regole chiare sono utili per tutti, sia per i medici che e per la magistratura che opera a cose fatte, mentre il medico opera con le cose in corso di eventi.

E poi sarebbe opportuno che qualcuno prenda di petto il fatto che il medico di Continuità assistenziale è di fatto un medico dipendente , ma non assunto (Struttura non sua, materali non suoi, orari non decisi, obblighi di controllo sul materiale presente, obbligo di richiesta farmaci ecc.  che razza di libera professione è?) Quando fa comodo è libera professione, quando fa comodo è dipendente!

Basta con questo termine convenzionato che dice tutto e nulla!

Irene Bossert
#11 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 9.04.19(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 18

si parla di 6 ragazzini in vacanza studio (che quindi nonparlano la lingua) e 2 professori accompagnatori, che presumibilmente avevano la responsabilità di altri ragazzini che evidentemente non potevano essere lasciati soli. In questa situazione mi sembra improbabile che potessero recarsi in studio autonomamente.

DAVID MAZZANTINI
#12 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 9.09.42(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 725

Per  Mameli: l'ho sempre scritto in questi forum, i magistrati  seguono una propria

condotta  che ignora totalmente le linee guida, regolamenti interni e ACN, perché dare 4

mesi a un medico  perché è arrivato in

ritardo ad una visita  quando i bambini non hanno avuto alcun danno a me sembra

eccessivo e scandaloso!

Per Irene Bossert: come sono arrivati all'albergo potevano anche arrivare all'ambulatorio del

collega, i professori erano 2.

Sergio Mura
#13 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 9.44.09(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2

Quattro mesi di condanna non sono pochi perchè, credo, comportano l'automatica sospensione dall'Ordine con tuto quello che ne consegue.

Poi è chiaro che non finisci in galera perchè c'è la sospensione condizionale della pena, ma è una sanzione importante.

Qui però non si tratta di commentare il caso specifico che bisognrebbe conoscere bene in ogni aspetto, quanto sottolineare l'atteggiamento di alcuni che invece rifiutano di uscire semplicemente perchè gli fa fatica (adducendo scuse del tipo "per quanto ci pagan"o) a fronte dei  più che invece si fanno il mazzo. Perchè svolgere il servizio di Guardia Medica a volte, in qualche città o periferia, è più pericoloso dello steso servizio a bordo delle Volanti della Polizia.

Oppure questi colleghi li conosco solo io?

Allora è il momento di dire che chi sbaglia paghi e eventualmente cambi lavoro!

Riccardo Raichi
#14 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 9.50.07(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2

L'Ordine dei Medici come si è espresso in questo caso?

Michele Arcangelo Mussari
#15 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 9.52.12(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 394

Egregio Mazzantini, al di là di voler fare la solita inutile guerra tra poveri, mi pare che, in pieno accordo col collega Dal Pane (sarebbe bene evitare ironie puerili sui cognomi), ai tuoi due interventi del forum non si può che replicare che: 1) la continuità assistenziale (EX GUARDIA MEDICA) è tenuta ad effettuare "prestazioni sanitarie non differibili" (art. 67 c. 1 ACN 27/05/2009) anche mediante "interventi, domiciliari e territoriali" art. 67 c. 2, ibidem) "ritenuti appropriati" (art. 67 c. 3 ibidem): le prestazioni di cui su parla sono certamente mediche (cioè diagnostiche e terapeutiche) e la discrezionalità del sanitario se e quando effettuarle ha sicuramente dei limiti che possono porre anche i giudici in maniera del tutto legittima (in Cassazione prima di sentenziare studiano persino il codicillo più sperduto di una normativa!); 2) purtroppo il servizio di C.A., con le DOVUTE NON POCHE ECCEZIONI, viene svolto prevalentemente in ambulatorio e si configura in pratica come di tipo meramente sostitutivo dell'assistenza primaria, nel mentre l'effettuazione delle visite (interventi) domiciliari "non differibili" (anche se non d'urgenza o emergenza) previsti dall'ACN vigente vengono viceversa svolti in maniera del tutto impropria dai (pochi) medici del servizio di Emergenza territoriale siano essi dipendenti o convenzionati col SSN operanti sulle ambulanze del 118, e molte volte su richiesta (telefonica) proprio dei medici di C.A. o di assistenza primaria al solo scopo di trasporto ospedaliero di pazienti cronici, terminali, anziani, polipatologici, cioè proprio quelli che maggiormente avrebbero bisogno di adeguata assistenza domiciliare invece che essere "gettati" ad intasare i P.S. come ampiamente documentato dai media; 3) in ultima istanza, come già sottolineato da altri interventi, non bisogna dimenticare che, al di là della definizione di pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio o di semplice esercente di un servizio di pubblica necessità, si è anzitutto medici e come tale il primo dovere deontologico è quella dell'assistenza a chi ne ha bisogno: nella mia ventennale esperienza nel campo dell'Emergenza - 118 posso affermare con sicurezza che almeno l'80% degli interventi da me effettuati erano del tutto inappriopriati (codici verdi o bianchi), eppure per coerenza professionale e deontologia ho dovuto far le veci del MMG o in subordine del MCA nei loro compiti assistenziali (vedi punto 1). 

DOTTOR MICHELE A. MUSSARI, DIRIGENTE MEDICO SERVIZIO 118 ASL SALERNO  

DAVID MAZZANTINI
#16 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 10.22.09(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 725

Per Mussari : si legga tutto, l'ironia l'ha fatta prima Dal Pane, se no usa due pesi con due

misure. Chi comincia è sempre più colpevole di chi risponde.

Quali sono le prestazioni non differibili? Secondo la mia conoscenza professionale la

nausea, la dissenteria ed anche il vomito possono essere differite anche di ore e il

collega comunque  è andato all'albergo anche se in ritardo. Se poi ho 4-5 visite

cosiddette non differibili (e in certi momenti avviene) da chi devo andare? Da quello che

urla e minaccia di più? Il servizio del 118 manda un'ambulanza per ciascuno caso io che

sono solo mi devo dividere in 2 o più parti? Non è possibile! Poi i professori erano due

ed uno poteva tranquillamente accompagnare i 2 bambini all'ambulatorio che faceva

prima rispetto a chiamare il 118 stesso. Farmaci per il vomito veramente efficaci per i

bambini non esistono più perché i due che si usavano sono stati progressivamente ritirati

dal mercato e i pediatri anch'essi  non li usano più perché hanno causato gravi

complicazioni in alcuni soggetti.. Noi al massimo siamo di urgenza e non di

emergenza ed è lei che mi dovrebbe insegnare la differenza tra questi due termini. Dal

punto di vista organizzativo poi siamo sempre più equiparati come ruolo a quello del

medico di famiglia. Il lavoro del medico di guardia medica talvolta si fa frenetico e il

telefono squilla in continuazione e tutto diviene più difficile.

 

 

gianpiero molucchi
#17 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 10.31.16(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 10

Francamente al debutto la Guardia medica era attiva e domiciliare. Si rispondeva con l' uscita a domicilio in ogni occasione. Certo era il 1982 e si pensava più al lavoro e alla missione che non al denaro e alle specificazioni del possibile. I tempi sono cambiati certo ma è sempre meglio per me uscire e chiedere che so, la doppia guardia

gianpiero molucchi
#18 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 10.32.36(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 10

Francamente al debutto la Guardia medica era attiva e domiciliare. Si rispondeva con l' uscita a domicilio in ogni occasione. Certo era il 1982 e si pensava più al lavoro e alla missione che non al denaro e alle specificazioni del possibile. I tempi sono cambiati certo ma è sempre meglio per me uscire e chiedere che so, la doppia guardia

francesco DAL PANE
#19 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 10.44.44(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 99

Caro Mazzanti-ni grazie per aver colto l'ironia e per il professore, ma non insegnando più in scuola di specialità non posso più ambire a tale titolo. Lei si conferma un medico dei giorni nostri tutto politica, computer, regolamenti e poca medicina sul campo. Tranquillo ho fatto la G.M. in una zona di confine quando Lei non era ancora nato. Non solo visitavamo i pazienti a domicilio, ma li trattavamo anche a domicilio anche per via parenterale...ah scusi per via venosa. Il consiglio degli ospedali, sovraaffollati anche allora, era di cercare di mandare in P.S. il meno possibile, solo le vere urgenze, quindi non quelle stabilite dai politici e direttori sanitari, quelle vere

Lei si perde in un prolisso elogio della G.M. a suo dire amatissima dalla popolazione generale , forse con molti pollicioni su facebook..ma temo che Lei conosca poco la realtà odierna. Sono le G.M. stesse che chiamano il 118 o che si rivolgono al pz telefonicamente consigliando di farlo. Poche sono le visite e non solo perchè ritenute non degne come il caso di Bergamo dimostra, Se anche fosse stata percepita dall'Illustre Collega una certa ansia, questa era una ragione di più per andare a fare la visita. Le scuse farfugliate, le domande telefoniche gli hanno fatto perdere più tempo di una semplice visita internistica, che temo lo avrebbe messo in seria difficoltà.

La sentenza è quindi sacrosanta e speriamo ridia un pò di dignità alla classe medica in generale e alla G.M. in particolare. Sempre cercare di visitare il paziente, poi se te ne capitano 3-4 contemporaneamente devi saper sciegliere quaòle fare prima e nessuno ti imputerà il ritardo. Mi stia bene Caro Mazzantini e continui a studiare, è fondamentale

Enza Chianetta
#20 Inviato : mercoledì 31 luglio 2019 10.53.02(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 11

Lei è : "DA RINCHIUDERE" E BASTONARE. Ignorante e presuntuoso!!

Sconosce assolutamente il Contratto ACN dei medici e si permette di esprimere  giudizi, solo perchè agli approfittatori come Lei , convengono. 

I Giudici , ormai sappiamo ... come danno le sentenze. Senza interesse , e senza documentazioni

Se ne fregano perchè , tanto... non devono rispondere di nulla!!!

6 Pages123>»
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.