Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Le variazioni genetiche che portano ai tumori non nascono per caso. I risultati dello studio
Administrator
#1 Inviato : sabato 25 maggio 2019 7.22.29(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 6.442

LE VARIAZIONI GENETICHE CHE PORTANO AI TUMORI NON NASCONO PER CASO. I RISULTATI DELLO STUDIO


Secondo uno studio con grande partecipazione italiana pubblicato su Nature Genetics, le traslocazioni cromosomiche, che sono tra i principali responsabili dello sviluppo di cancro, non si presentano nel genoma per colpa di uno sfortunato caso, ma sono causate dall'ambiente circostante e sono addirittura prevedibili. Le traslocazioni sono conseguenti alla rottura della doppia elica del DNA, e in passato si è ritenuto che questo tipo di danno accadesse casualmente nel genoma, magari durante...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

Vincenzo Scrivano
#2 Inviato : sabato 25 maggio 2019 8.20.53(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 302

Più in generale, si potrebbe dire che la pretesa per cui una singola mutazione potesse spingere una cellula a riprodursi, svincolarsi dall'inibizione da contatto, produrre fattori che stimolano l'angiogenesi, inibire il sistema immunitario, perdere le caratteristiche che l'avevano portata alla differenziazione, etc., é un'assurdità concettuale; é ovvio che tutto ciò che accade è già scritto nel DNA, e la mutazione non fa altro che attivarlo...

giuseppe Risica
#3 Inviato : lunedì 3 giugno 2019 21.26.23(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 1

Si è sempre studiato che,l ambiente esterno influenzi la carcinogenesi solo per il 27,% max . Effettivamente, 40%, mi sembra esagerato. 

giovanni colonna
#4 Inviato : lunedì 22 luglio 2019 8.45.45(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 57

I geni ci controllano la salute ed i telomeri la longevità. Non è proprio così semplicistico spiegare come, né le stime percentuali dicono molto, perché il sistema è molto più complesso. Possiamo modellare l’attività dei geni, degli RNA e delle proteine come delle reti di relazioni funzionali disposte su tre livelli (genomico, trascrittomico, interattomico). Nell’ambito di un livello si esplicano le relazioni tra geni, o RNA o proteine, ma i tre livelli comunque scambiano relazioni (dialogano) tra di loro. Pertanto, quello che avviene ad un singolo nodo di una di queste reti si riflette anche sulle altre. Il tutto genera l’omeostasi (è una visione minimizzata ma corretta). DNA (i singoli geni), RNA e proteine non agiscono come tali ma vengono modificati chimicamente mediante quelle che si chiamano modifiche post-traduzionali con l’aggiunta di metili  (acetili, ecc..) da enzimi specifici, quindi enzimi che agiscono nel metabolismo ed attivati da spinte metaboliche che derivano dall’esterno. I geni, gli RNA e le proteine modificate sono chimicamente diversi con proprietà chimico-fisiche diverse dovute alle modifiche, quindi funzionalmente si comportano in un modo molto diverso dagli originali non modificati chimicamente. Esse sono biomolecole diverse e con funzioni diverse. Chi origina le modifiche è l’influenza dell’ambiente sul metabolismo (il cibo e l’inquinamento) che attiva gli enzimi modificatori o anche effetti patologici. Questo vale per geni “normali” o “mutati” che da soli fanno cose diverse da quelli modificati chimicamente. Tutto ciò viene indicato con la parola epigenetica, quindi abbiamo una   epigenomica, una epitrascrittomica ed una epi-interattomica ed ogni livello quando modificato attua i suoi propri processi di regolazione ed effetti sugli altri. Per cui non deve sorprendere che l’ambiente abbia grossi effetti ed è molto difficile valutare l’incidenza dell’ambiente su tutto ciò. I geni, mutati o no, sono per ora solo il punto di partenza di un insieme di processi regolatori che solo oggi stiamo scoprendo.

Ho semplificato al massimo e salute a tutti

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.