Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Misurazione della pressione arteriosa: nuove linee guida della American Heart Association
Administrator
#1 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.06.50(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 5.899

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA: NUOVE LINEE GUIDA DELLA AMERICAN HEART ASSOCIATION


La misurazione accurata della pressione sanguigna è essenziale per la diagnosi e la gestione dell'ipertensione, secondo una recente dichiarazione scientifica della American Heart Association sulla misurazione della pressione arteriosa nell'uomo, pubblicata su Hypertension. Il documento, che aggiorna quello precedente del 2005, fornisce una panoramica di ciò che è attualmente noto sulla misurazione della pressione arteriosa, e supporta le raccomandazioni delle linee guida dell'American...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

Alessandro Faenza
#2 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.06.56(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#3 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.06.58(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#4 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.07.00(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#5 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.07.03(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#6 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.07.05(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#7 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.07.08(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Alessandro Faenza
#8 Inviato : lunedì 11 marzo 2019 13.07.11(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Dal riassunto esaminato manca la indicazione a misurare la pressione sule due braccia perché un pulsus differens oltre a.una certa età e frequente e la tiritera la pressione balla:un Giorno e bassa e in giorno e alta e frequente
Sergio Santilli
#9 Inviato : lunedì 18 marzo 2019 8.28.04(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 609

Caro Faenza, ti è saltato per caso il tasto invio? Hai inondato il forum dello stesso post. Comunque, tornando a bomba,sono del parere che la misurazione ed il controllo della pressione arteriosa è cosa seria. Tante cose si sono dette su di essa, a cominciare da cosa debba intendersi per pressione nella norma. Discussioni a non finire tra la scuola europea e quella americana, su quali valori riferirsi come normali. Ora la scuola americana ci informa che valori normali sono 120-80 mmHg, mentre noi europei ci manteniamo intorno a 140-80. Io sto con i valori europei, quelli americani mi sembrano esagerati. Ve l'immaginate un giovane, i cui valori si aggirano sui 140 di max.(ipertensione primitiva) che debba cominciare ad ingoiare pillole sin dalla giovane età? E CHE DIRE DELLA MISURAZIONE? Ogni tanto esce una regola.  Certo, la misurazione è utile farla con precisione e senza fretta. Però ho un dubbio.Non è che il difetto da studiare sia proprio negli strumenti di misura? Io sono un iperteso essenziale da circa 10 anni. Ho 5 apparecchi di misurazione, di ogni tipo: elettronico, a mercurio, senza mercurio(quelli di nuova generazione)ed aneroide. Ognuno mi dà un suo valore, a volte di una 20-30 mmHg in più o in meno. Questo lascia molti dubbi sullla loro precisione. E non è che io ho acquistato apparecchi al risparmio. Quello più preciso mi sembra il mio "vecchio" sfigmo a mercurio, onore e gloria della mia professione e su quello mi baso. E che dire delle cure? Oggi la gamma di medicinali per la cura dell'ipertensione arteriosa è ricca di rimedi. Ace inibitori, calcioantagonisti, sartanici,diuretici, bete bloccanti,inibitori di renina, etc,etc. Avete mai letto il detto bugiardino di questi farmaci? Lo so ,le ditte lo devono allegare per legge, ma voi prendereste un farmaco con tutti quegli effetti colleterali segnalati? Già ad aprirlo hai l'idea di un trattato di farmacologia. Io ho avuto uno strano effetto dall'ACE inibitore: il primo effetto indesiderato, è stato un episodio di "capogiro" che mi faceva camminare come uno che aveva una sbronza. Avvenuto all'improvviso ,mentre mangiavo con amici in un ristorante. Ma quello che mi ha impressionato di più è stato uno sbalzo di pressione sino a superare i 200mmHg di max, dopo l'assunzione del mattino dell'ACE inibitore. Come, mi sono chiesto, ho preso il farmaco per la pressione e questa invece di abbassarsi mi sale?  Ho dovuto fare una fiala di lasix e distendermi al letto, in attesa del peggio. Ho telefonato a colleghi che si occupano di ipertensione, ma nessuno ha saputo spiegarmi il fenomeno. Ho cambiato allora l'ACE inibitore passando ad un altro. Stesso fenomeno. Allora ho deciso di cercare su internet, un solo studio mi spiegava il fenomeno paradosso. DICEVA CHE PRIMA DI INTRAPRENDERE LA CURA CON ACE INIBITORE, BISOGNEREBBE DOSARE LA RENINEMIA. SE LA RENINA E' BASSA PUO' SUCCEDERE CHE LA PRESSIONE ANZICHE' ABBASSARSI SALGA ANCHE PIU' DI 20mmHG. Ed io ,dopo le analisi del sangue, avevo la renina bassa. Un caso? Sono poi passato ai calcio antagonisti e dopo un paio di settimane, avevo le gambe gonfie edematose, come una cornamusa.etc,etc,etc. Ora vado avanti con un melange da me composto, basato sull'associazione di farmaci, la cui singola quantità sia il più possibile priva di effetti collaterali. Faccio tre assunzioni al giorno. Come dire che curare l'ipertensione arteriosa non sia cosa semplice, prendi una "palletta"al mattino e vivi tranquillo. La miglior cura sta nel controllarla con un unico apparecchio, che sia preciso( una volta c'erano centri per tararli con precisone),mattino e sera e regolarsi di conseguenza. Il medico può darti una indicazione ,ma poi è l'iperteso che deve pensare a come fare a curarsi. Altro che nuove linee guida. E' l'esperienza che forma il medico, l suo talento ed il suo intuito, derivato dagli studi e dalla pratica. Poi ognuno si fa le sue linee guida nelle sue circonvoluzioni cerebrali.

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.