Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





Covid-19, l’infezione si associa a un aumento del rischio di morte e di malattie cardiovascolari
Administrator
#1 Inviato : venerdì 4 novembre 2022 09:11:25(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 8.843

COVID-19, L’INFEZIONE SI ASSOCIA A UN AUMENTO DEL RISCHIO DI MORTE E DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI


Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Heart, prima firmataria Zahra Raisi-Estabragh del William Harvey Research Institute presso la Queen Mary University di Londra, l'infezione da COVID-19, specie nei casi gravi ospedalizzati, si associa a un aumento sia della mortalità sia del rischio cardiovascolare. «Studi precedenti suggeriscono che le persone con pregressa infezione da COVID-19 sono maggiormente a rischio di successivi disturbi cardiovascolari» esordisce la ricercatrice, sottolineando...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

Giovanni Tancredi
#2 Inviato : venerdì 4 novembre 2022 09:11:27(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 64
Secondo voi se l'infezione si associa a morte e malattie cardiovascolari, visto che i danni vengono dalla proteina spike (trombogena) dal momento che nella vaccinazione a Mrna viene prodotta specie se il comando non si ferma una quantità enorme di Spike, a maggior ragione la vaccinazione Mrna è pericolosissima proprio per questi motivi... quindi.....
Vittorino Lo Giudice
#3 Inviato : venerdì 4 novembre 2022 09:26:21(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 12

Quindi niente vaccinazioni? Già nei fatti, niente mascherine, niente distanziamento, niente isolamento, niente igienizzazioni di mani ecc, insomma buon Covid a tutti. Il coronavirus ringrazia sentitamente e si lecca gli....uncini. A proposito della endemizzazione chi dice che una presenza costante nella società è un bene e non un rischio? A chi dice si tratta di una banale influenza, a parte che l'influenza non è banale, comunico che sono positivo da circa 12 gg, che ho un interessamento polmonare e  mi sono positivizzato grazie a quelli che si presentano senza mascherine alle visite ai poliambulatori dell'ASP e con i quali litigo quotidianamente. Ho dovuto assumere il Paxlovid. Ricorderei che Covid e long Covid non sono caramelle alla frutta.   Lo Giudice Vittorino

Giovanni Tancredi
#4 Inviato : sabato 5 novembre 2022 09:11:33(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 64

Mi dispiace per la tua disavventura ma ti posso assicurare che lo hai avuto cosi' il Covid perche non ben curato, caro amico, perche io ho curato oltre 900 Covid ( molti anche vaccinati)  con cure tempestive e nessuno e andato in ospedale e tutti guariti bene, La cosa importante è iniziare da subito la terapia antinfiammatoria, che è anche anti aggregante piastrinica che impedisce al virus di fare danni gravi. Forse nei primi giorni hai fatto come dicono i viologi da tv tachipirina e aspetta, ma io non l'ho fatto fare a nessuno e quindi... Poi sei troppo allineato a quelli che ci hanno fatto terrore per vaccinarci, e vedo che sarai anche vaccinato, per cui ora specie se hai fatto Pfizer o Moderna per stare tranquillo devi periodicamente per qualche anno monitorare il D Dimero per verificare se appartieni a quelli sfortunati cui il vaccino continua a fare spike e che sono candidati a Trombosi, infarti ecc.. Fai i controllo perche ti salva la vita....  Infine il Covid di adesso e meno di una influenza, perche la natura rifiuta le manomissioni e piano piano si ritorna all'originale coronavirus che era il virus conosciuto da oltre 20 anni e che portava solo raffreddore, non potendo il virus entrare nelle cellule... Poi qualcuno ha pensato che lo si poteva aiutare ad entrare e gli ha dato la possibilita' per cui abbiamo avuto il Covid 19. La prima ondata 20 giorni per guarire, la seconda ondata 12 giorni per guarire , la terza ondata  7 giorni per guarire, oggi in tre gg finice tutto... Ti vuoi rendere conto? Se puoi studia prima di fare le tue ironiche conclusioni....

FRANCO TIDDIA
#5 Inviato : lunedì 7 novembre 2022 10:01:01(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 9

Accidenti! Abbiamo trovato un virologo non da TV, superesperto di coronavirus che ci dispensa la sua dottrina da ascoltare con estrema attenzione e venerazione. Grazie perché  esisti e ci comunichi la tua scienza (sic!). Franco Tiddia

Sergio Federici
#6 Inviato : lunedì 7 novembre 2022 21:11:40(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2

Quindi il vaccino non ti ha protetto? 

giovanni colonna
#7 Inviato : lunedì 21 novembre 2022 14:56:45(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 764

… “il comando non si ferma” … elucubrazione post-moderna di chi pensa che la vita è una sequenza di ispirate sciocchezze scientifiche.

Gli mRNA non mandano ordini a nessuno, nemmeno i messaggeri del Prof. SARS e quello dei vaccini. La virologia per essere spiegata ha sempre bisogno della biochimica, per cui ringrazio Tancredi per l’opportunità.

Comunque, un po’ di pazienza…

Per funzionare, gli mRNA sono associati a specifiche proteine a seconda del tipo proteico da sintetizzare. Per es., nel Saccharomyces cerevisiae c’è una famiglia di proteine citoplasmatiche, le Puf, che si associa al messaggero ed intervengono nel controllo della traduzione in funzione di che tipo di codice il messaggero porta. Puf1 e 2 controllano la trascrizione delle proteine di membrana, Puf 4 e 5 le proteine nucleari, e così via. Senza le specifiche Puf il messaggero da solo non può fare nulla.

Dopo aver espletato la funzione sui ribosomi, il messaggero viene rapidamente degradato con le sue proteine ancillari. Anche nell’uomo funziona così, con famiglie diverse.

Su Science c’è un bellissimo articolo ultra-citato che parla delle complesse vite degli mRNA, dalla nascita alla morte (ovviamente dell’mRNA).

https://www.science.org/.../10.1126/science.1111443

 L’mRNA dopo aver fatto il suo lavoro non fa null’altro, perché l’intera associazione è degradata in brevissimo tempo. Gli mRNA sono intermedi transitori nel flusso delle informazioni genetiche attraverso l’organismo, per cui gli mRNA devono avere una durata di vita limitata alla traduzione. Per un doppio motivo. Se portano una informazione sbagliata non devono riprodurla più volte poiché per eliminarla c’è un grosso dispendio energetico dei complessi ergastoplasmatici/lisosomiali che dovranno eliminare la proteina errata, pertanto quel messaggero va eliminato subito.

 Di che parla Tancredi?  

 Lo sa che l’omeostasi metabolica dell’organismo si mantiene sul perfetto bilancio tra proteine attive e proteine inattive, inviate alla distruzione. È un sistema dinamico che distrugge e forma milioni di proteine al sec. Questo meccanismo sarà sempre lo stesso nell’intero universo, ovunque c’è vita fondata sul carbonio, perché l’evoluzione molecolare delle molecole carboniose porteranno cineticamente e termodinamicamente sempre a risultati simili.

 Un saluto

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.


chiudi