Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Logo Medikey
icona
Per accedere è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali





I limiti dell'operato del medico tra obbligazione di risultato e perdita di chance
Administrator
#1 Inviato : sabato 17 novembre 2018 13.40.30(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 6.987

I LIMITI DELL'OPERATO DEL MEDICO TRA OBBLIGAZIONE DI RISULTATO E PERDITA DI CHANCE


In accordo alla prevalente giurisprudenza di legittimità, è oramai indiscusso che anche l'obbligazione medica sia di risultato È altrettanto certo che nell'obbligazione medica tale risultato non è la guarigione, bensì lo stato che il paziente è in grado di attingere mediante la cura suggerita dalla scienza del luogo e del tempo. Ora, se a tale stato corrisponde una certa probabilità di guarigione, il mancato conseguimento di esso equivale all'evento di danno...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

Mauro Antonio Calò
#2 Inviato : sabato 17 novembre 2018 13.40.34(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2
periodo ipotetico di III tipo : se sei curato bene non morirai mai, ergo se muori sei stato curato male. Perché in Italia , dove la follia è legge , è risaputo che a differenza di tutti gli altri popoli gli Italiani sono sempre stati immortali e che la morte è sempre causata dai medici. Mi domando , visto l’obbligo di risultato, a quando la pena di morte per i medici, come per quelli del faraone quando questo moriva. Chissà perché i medici italiani se ne vanno all’estero e dall’estero non vuole più venire nessuno in Italia a lavorare. Molto presto gli italiani vittime della loro follia verranno curati dagli avvocati, legulei, amministratori e politici che hanno voluto tutto questo.
Vincenzo Scrivano
#3 Inviato : domenica 18 novembre 2018 20.40.32(UTC)
Rank: Advanced Member
Messaggi: 458

Mauro Antonio Calò ha scritto:
periodo ipotetico di III tipo : se sei curato bene non morirai mai, ergo se muori sei stato curato male. Perché in Italia , dove la follia è legge , è risaputo che a differenza di tutti gli altri popoli gli Italiani sono sempre stati immortali e che la morte è sempre causata dai medici. Mi domando , visto l’obbligo di risultato, a quando la pena di morte per i medici, come per quelli del faraone quando questo moriva. Chissà perché i medici italiani se ne vanno all’estero e dall’estero non vuole più venire nessuno in Italia a lavorare. Molto presto gli italiani vittime della loro follia verranno curati dagli avvocati, legulei, amministratori e politici che hanno voluto tutto questo.

 

Non è esattamente così; è piuttosto: "se sei curato bene morirai comunque, ma se sei curato male morirai prima"; e poiché nessuno assicura che se muori oggi non sarebbe stato possibile farti morire domani, ecco che se muori oggi sei stato curato male. Ma ogni giorno è "oggi"; quindi, qualunque cosa accada, ci sarà sempre qualcuno che potrà dirti che sei stato curato male...

Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.